Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA ZUCCA DALLA FORMA STRANA MA BUONA

Tempo di hallowen tempo di zucche. Dalla forma originale un buon contributo per la salute del nostro organismo.

L'origine della zucca non è chiara: alcune delle specie provengono senza alcun dubbio dall'America meridionale, e furono conosciute dagli europei solo dopo la conquista del Nuovo Continente. Altre specie, già note ai greci e romani, proverrebbero invece dall'Asia meridionale. Tuttavia in epoca antica questo ortaggio non godette di grande prestigio, e venne comunemente ritenuto un cibo adatto solo alla più bassa plebe.

La zucca cominciò ad essere comunemente coltivata in Europa soltanto a partire dal XVI secolo, quando fu importata, nelle sue varietà perenni, da spagnoli e portoghesi. Appena la zucca fu introdotta in Europa, colpì la fantasia più per la sua strana forma che per il suo possibile impiego alimentare.

Le lunghe carestie di quegli anni fecero tuttavia ben presto cadere questi pregiudizi, e a poco a poco la zucca iniziò a essere apprezzata anche dalle classi sociali più abbienti.

Le proprietà terapeutiche della zucca sono concentrate soprattutto nei suoi semi. La loro azione vermifuga, priva della benché minima tossicità, li rende un ottimo rimedio contro ossiuri e tenia, sia per i bambini che per le persone deperite.

La polpa di zucca, grazie alla sua azione emolliente, risulta efficace per lenire svariate affezioni acute del tubo digerente come enteriti, dissenteria e come diuretico.

Il suo contenuto di protidi, glucidi, vitamine (A, B1, B2, C, PP) e sali minerali (potassio, magnesio, cloro, calcio, zolfo, sodio e ferro) la rendono preziosa per la cura di numerosi disturbi. 

In caso di ipertrofia della prostata si consiglia di consumare semi di zucca decorticati in buona quantità e con una periodicità costante.

Per uso esterno la zucca, grazie alla sua azione emolliente, si rivela un buon rimedio contro i dolori di varia origine con sensazione di bruciore: per trarne giovamento pestare e applicare la polpa di zucca sulle parti doloranti.

In cosmesi la polpa di zucca può essere utilizzata per preparare una buona maschera emolliente per pelle normale o secca, nonché una maschera per pelle arrossata e irritata: schiacciare la polpa e ridurla in pontiglia con un po' di miele; applicarla sulla pelle, tenerla per 20-30 minuti, quindi sciacquare. Si può ripetere anche più volte al giorno.

 

Per approfondire:

Zucca: proprietà, calorie e valori nutrizionali

Semi di zucca: proprietà e come utilizzarli

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: