Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

VERDURE DI STAGIONE A DICEMBRE

Ecco le verdure di stagione del mese di dicembre: fate incetta di cavoli, verze, broccoli, cime di rapa e zucca per dare colore (e calore) alla vostra tavola invernale.

Le verdure dell'inverno

Le verdure che si possono trovare nel primo mese dell'anno davvero freddo, ovvero dicembre, sono zucca, broccolo, cavolfiore, cavolo-verza, cavolini di bruxelles, cime di rapa. Ma si può contare anche su carciofi, cardi, cavoli di vario tipo e colore, finocchi, spinaci, topinambur e radicchio

Rispetto ai mesi autunnali, l'orto va un po' in letargo e non ci sono grandi novità. Bisognerà invece aspettare gennaio per vedere tra i banchetti del mercato anche indivialattuga di stagione, scalognosedano e sedano rapa. Per gli amanti del genere, l'inverno è anche uno dei periodi migliori per certe varietà di tartufo. 

 

Ricette con le vedure di dicembre

Dicembre è il mese in cui i pentoloni rimangono a lungo sul fuoco, si mettono in tavola zuppe calde e si ristora il fisico provato dalle intemperie, grazie alle verdure naturalmente ricche di antiossidanti e antinfiammatori naturali. Combattere i malanni di stagione a tavola non solo è possibile, ma è anche consigliato dai nutrizionisti.

Via libera dunque a zuppe di zucca, cipolle o cavolfiori, arricchite con la radice grattugiata di zenzero fresco e magari con una manciata di nutirenti castagne. Ci sono anche diverse opzioni per i secondi piatti vegetariani, come per esempio i buonissimi involtini veg di verza. 

Tra i contorni non possono mancare le insalate (rigorosamente crude) di cavolo bianco tagliato sottilissimo, i cavolfiori gratinati o le cime di rapa ripassate in padella con aglio e peperoncino.

Se vi piacciono i sapori delicati di carciofi, cardi e topinambur, ricordatevi che potrete inserirli come ingredienti base anche in semplici sformati o torte salate, da servire come antipasto ai pranzi di Natale.

Un'idea originale e di sicuro effetto sono gli sformatini o flan di topinambur, ottimi se accompagnati dalla tradizionale bagna cauda piemontese o da una salsa veg.

 

Leggi anche Le proprietà terapeutiche del finocchio >>

 

 

Sformatini di topinambur

verdura-dicembre

Ingredienti per 4 sformatini

> mezzo chilo di topinambur; 
> 120 g di patate a pasta gialla;
> due uova;
> due cucchiai di parmigiano grattugiato;
> uno spicchio di aglio;
> rosmarino fresco;
> olio evo;
> sale
> pepe nero.


Preparazione 

Pulite bene i topinambur, eliminando la scorza esterna con un pelapatate, tagliateli a dadini e metteteli in una padella capiente con poco olio e uno spicchio d'aglio schiacciato. Salate e pepate a piacere e lasciate cuocere, coprendo con il coperchio, per circa 10 minuti.

Nel frattempo lessate le patate in acqua bollente per 15 minuti circa, scolatele, sbucciatele e ripassatele in padella con un po' di rosmarino fresco tritato e un cucchiaio di olio. Lasciate insaporire qualche minuto, unite i topinambur e fare saltare insieme qualche minuto.

Trasferite il tutto in una ciotola, lasciate raffreddare e frullate il tutto con il frullatore a immersione, aggiungendo i rossi d'uovo e il formaggio e mescolando per bene.

Montate a neve ferma gli albumi che avete tenuto da parte e aggiungeteli alla fine, incorporandoli delicatamente dall'alto verso il basso.

Ungete con l'olio gli stampini e versate un po' di composto in ciascuno di essi, avendo cura di non riempirli troppo. Metteteli nel forno statico a 180°C (già preriscaldato) per circa 40 minuti, posizionandoli in una teglia in cui avrete aggiunto due dita d'acqua.

Servite i vostri sformatini di topinambur tiepidi, accompagnandoli con la salsa che preferite.

 

Leggi anche 5 Ricette con il cavolo verza >>

 

Credit foto: Liliya Sayfeevamargouillat

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: