Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

SPEZIE E PIANTE AROMATICHE: GLI ANTIBIOTICI NATURALI

Come preservare l'organismo dalle infezioni e dalle infiammazioni semplicemente spargendo qualche manciata di quei potenti antibiotici naturali che sono le spezie. Aiutiamo il sistema immunitario con le piante aromatiche

Armonizzano l'equilibrio del sistema, amplificano i sapori, faclitano la digestione, alleviano lo sforzo richiesto all'organismo per la trasformazione del cibo, stimolano il sistema immunitario: le piante aromatiche e le spezie sono amiche del nostro corpo e favoriscono il funzionamento del sistema digestivo.


Il potere di spezie e piante aromatiche

Se pensiamo alle spezie tendenzialmente piccanti come il peperoncino, lo zenzero o la senape, ecco che entriamo nel mondo di spezie che vanno a stimolare la produzione di succo gastrico e facilitano la digestione proteica (in sintesi, evitano la formazione di catarri o muco, che possono essere conseguenze legate al consumo di alimenti altamente proteici, come i latticini).

Aromi come il rosmarino, il basilico e l'origano attivano le ghiandole deputate alla digestione, quali fegato, cistifellea e pancreas, favorendo anche il lavoro intestinale. Anche l'attività del cuore viene aiutata e il flusso salivare viene potenziato enzimaticamente.

Anche la scienza conferma: un recente studio dell'Università di Oxford ha rintracciato nell'anice ben 22 sostanze antibatteriche capaci di contrastare oltre ai micobatteri anche il plasmodio della malaria.

Se si inseriscono le spezie nell'alimentazione del bambino il risultato benefico sarà doppio, in quanto chi è in crescita verrà direttamete educato in termini di sensibilità gustativa individuale.  

 

Le spezie nella cucina ayurvedica

 

Alternative al sale 

10 sono i grammi di sale al giorno che un adulto medio italiano consuma. I grammi di sodio totali sono 4 secondo questa stima e la media va ben oltre il quantitativo fisiologico di cui abbiamo bisogno. Il risultato è che cuore, vasi sanguigni e reni sono messi a rischio o comunque forzati a un iper-lavoro che richiede energia in dosi considerevoli.

Se pensiamo alle pappe dei bambini, è bene evitare di aggiungere sale già dai primi anni di infanzia. Spezie ed erbe aromatiche possono andare a sostituire il sale; tra le spezie vi suggeriamo noce moscata, zenzero, curry, pepe e peperoncino (ma con giusta cautela per queste ultime due spezie), mentre tra le piante aromatiche potete sbizzarrirvi tra salvia, menta, origano, maggiorana, timo, semi di finocchio, basilico. E non dimenticate che il tutto può "collaborare" in modo molto funzionale con sedano, aglio, cipolla.

E' opportuno che gli aromi provengano da agricoltura biodinamica o altrimenti da agricoltura biologica. Alla larga dalle spezie di produzione industriale che possono rivelarsi un vero inganno metabolico, in quanto provenienti da coltivazioni intensive ad alto dosaggio di sostanze inquinanti o irradiate da raggi gamma.

Vi lasciamo due idee a portata di tavola: nella crema per la colazione fatta di succo di limone, cereale e frutta potete aggiungere della cannella o, ad esempio, nelle verdure al forno potete aggiungere timo, prezzemolo e sale alle erbe. 

 

Perché consumare le spezie a fine pasto?

 

Scopri anche come coltivare:

> La maggiorana

> Il timo


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: