Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COME SCEGLIERE GLI ALIMENTI PER I BIMBI

Per scegliere gli alimenti per i bimbi valgono più o meno gli stessi criteri che andrebbero utilizzati anche per gli adulti: qualità, freschezza e varietà. Nel caso dei bambini, però, è ancora più importante essere accurati e non trascurare alcun aspetto; per i più piccoli il cibo è una volta di più una questione di salute

 

Scegliere gli alimenti per i bimbi: i prodotti confezionati

Gli alimenti di produzione industriale per l’infanzia non sono tutti uguali. Sembra banale sottolinearlo, ma per scegliere gli alimenti per i bimbi la prima cosa da fare è soffermarsi a leggere l'etichetta. Spesso le scelte negli acquisti sono guidate da altri fattori: pubblicità, marca, prezzo, offerte speciali ... ma l'elemento più importante per selezionare bene è proprio l'etichetta.

L'ordine degli ingredienti, secondo quanto previsto dalla normativa europea, è scritto in base al quantitativo contenuto nel prodotto. In pratica, il primo ingrediente elencato è quello principale, mentre l’ultimo è quello contenuto in minore quantità. Più la lista di ingredienti è corta meglio è.

Per esempio, ecco l’elenco degli ingredienti di un omogeneizzato di pollo di una nota marca:

  • acqua di cottura
  • carne di pollo 40%
  • amido di mais
  • olio di girasole
  • sale

 

Vuol dire che l’ingrediente principale è l’acqua di cottura, a cui seguono il pollo e poi tutto il resto. Dall’etichetta scopriremo, per esempio, che in questo omogeneizzato il quantitativo di pollo è pari al 40% e scopriremo che contiene sale, un ingrediente che non andrebbe introdotto precocemente nella dieta dei bimbi.

Ed ecco, sempre a titolo esemplificativo, l’elenco degli ingredienti di un omogeneizzato alla frutta di un’altra nota marca di alimenti per bimbi piccoli:

  • 90% pera
  • zucchero
  • amido di mais
  • succo di limone

Qui il componente principale è certamente la pera, ma ci sono anche zucchero e altri ingredienti.

Una volta presa l’abitudine di leggere l’etichetta, viene spontaneo riflettere in maniera più critica sui propri acquisti e scegliere più consapevolmente. 

 

Scegliere gli alimenti per bimbi: i prodotti freschi

Va da sé che i prodotti freschi non possono mancare sulla tavola dei bimbi. È molto importante rispettare la stagionalità degli alimenti; frutta e verdure di stagione presentano diversi vantaggi dal punto di vista nutrizionale in quanto sono più ricchi di vitamine e aiutano a rendere varia l'alimentazione e cioè a rispettare uno dei principi fondamentali delle diete sane. Più è piccolo il bimbo, più è importante comprare bio; i pesticidi che rimangono come residuo sugli alimenti sono dannosi per gli adulti, ma ancora di più per i bambini che, in virtù del loro ridotto peso corporeo e del loro metabolismo, hanno una minore capacità di smaltire queste sostanze.

 

Anche nell’acquisto dei prodotti freschi, è importante leggere l'etichetta. Quando si compra, per esempio, la carne è buona norma controllarne la provenienza e leggere le informazioni sulle modalità di allevamento e di alimentazione. Privilegiare carni che riportano etichette alimentari chiare è già un buon criterio per selezionare un prodotto di qualità.

Scegliere il pesce è più complicato, soprattutto per chi non ha esperienza nel riconoscere quello veramente fresco. In molti optano per i surgelati, che sono anche spinati alla perfezione, aspetto da non sottovalutare assolutamente dato che stiamo parlando di come scegliere gli alimenti per i bimbi.

Immagine | we-make-money-not-art

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: