Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

PAPPE NATURALI: 3 RICETTE SEMPLICI

Quali pappe preparare per il proprio bambino? Ecco a seguire 3 semplici ricette, naturali e salutari

Chi ha detto che fare le pappe naturali in casa è roba da mamme che non lavorano e che hanno molto tempo?

Esistono ricette rapide e salutari, perfette per svezzare il proprio bambino nella maniera più naturale possibile.

Eccone 3!


1. La ricetta del brodo vegetale e del passato di verdure

Il brodo vegetale è la base per quasi tutte le ricette di pappe naturali durante il periodo dello svezzamento. Si comincia con poche verdure, in genere zucchine, carote e patate. Le altre vanno aggiunte una per volta, partendo dalle meno saporite (zucca e finocchi, per esempio) per arrivare poi a quelle più aromatiche (per esempio cipolle e broccoli), questo per aiutare il bambino ad abituarsi ai vari sapori.

Prima di aggiungere una verdura nuova bisognerebbe aspettare due o tre giorni, in modo da testare la tolleranza e il gradimento del piccolo. Le verdure devono essere biologiche; l’azione dei residui chimici è particolarmente tossica per i bambini a causa del loro ridotto peso corporeo. Più si è piccoli, maggiore è l’azione negativa dei residui chimici sull’organismo.

La ricetta del brodo vegetale è semplicissima, basta far bollire circa 50 grammi di verdure di stagione in circa un litro d’acqua, senza aggiungere sale. Una volta cotte le verdure, filtrare il brodo e frullare i vegetali. Questa sarà la base di tutte le pappe “salate”.

Il brodo può infatti essere utilizzato per cuocere la pastina o per preparare pappe a base di carne, di pesce, o semplicemente di verdure.

Il brodo vegetale non può essere conservato in frigo per più di 24 ore e idealmente andrebbe fatto tutti i giorni. Le mamme che hanno poco tempo possono congelarlo a cubetti, da utilizzare all’occorrenza. Anche il passato di verdure può essere congelato; quando però viene conservato in frigo, va consumato assolutamente in giornata.

 

2. La ricetta della merenda naturale

Per merenda, le ricette di pappe naturali sono veramente semplicissime da realizzare. Basta frullare un po’ di frutta mista di stagione: mele, pere, albicocche, pesche…

La quantità dipende dall’età del bambino. La frutta dovrebbe essere da agricoltura biologica e andrebbe introdotta lentamente, come per le verdure: un frutto ogni tre giorni, partendo dai meno allergizzanti (prima di tutto mela e pera). Non aggiungere zucchero alla pappa di frutta; la frutta è già dolce e ai bambini piace così, soprattutto se li si abitua sin da piccolissimi al sapore della frutta e non a quello dello zucchero. Per rendere più completa la merenda si può aggiungere alla pappa di frutta un po’ di latte o, quando il bambino è più grande, qualche cucchiaino di yogurt naturale.

 

 

3. La pappa con la carne o con il pesce

Il procedimento è sempre lo stesso, il sapore e la pappa cambiano; variano anche le dosi - in base all’età del bambino - che vanno concordate con il pediatra. Anche per carne e pesce valgono le stesse regole di frutta e verdura: scegliere alimenti di ottima qualità, il più naturale possibile, da inserire uno per volta nella dieta del bambino.

Basta preparare del brodo vegetale e usarlo per cuocere la pasta o per preparare una crema (di riso, di tapioca, di cereali vari). A parte, bisogna poi cuocere a vapore la carne o il pesce scelto. I tempi di cottura a vapore variano in base al tipo di carne o di pesce. Con l’omogenizzatore, omogeneizzare la carne, aggiungendo qualche cucchiaio di brodo e di verdure bollite. Versare il composto così ottenuto sulla pasta o sulla crema. Condire con un cucchiaino di olio exatravergine di oliva ed eventualmente con un cucchiaino (o due) di parmigiano.

 

Scopri anche come preparare in casa gli omogeneizzati

 

Immagine | Yoshimov

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: