Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LE PROPRIETÀ BENEFICHE DELLA PESCA

Frutto versatile nelle sue diverse varietà, la pesca accompagna la nostra tavola per tutta l'estate.

La pesca (persica vulgaris) è il frutto del Prunus persica vulgaris, della famiglia delle Rosacee; l'albero, originario della Cina, giunse in Europa attraverso la Persia, da cui il nome latino "persica" (della Persia).

La pesca è una drupa tondeggiante, con buccia sottile di colore rosso arancio, ricoperta da morbida peluria, che racchiude la polpa carnosa che può essere gialla o bianca con venature rosse; il nocciolo legnoso e rugoso contiene un seme ovale che somiglia a una mandorla, di sapore amaro, non commestibile.

Il seme contiene, infatti, una sostanza che a contatto con la saliva libera acido cianidrico e può essere causa di gravi avvelenamenti.

Catalogata tra la frutta polposa, è ricca di acqua (85-90%) e contiene zuccheri semplici (12%), principalmente fruttosio. Ha un discreto contenuto di vitamina C e carotenoidi, trasformati dall'organismo in vitamina A, che migliorano le difese dell'organismo e combattono l'invecchiamento della pelle.

I sali minerali sono presenti in buona quantità, soprattutto il potassio, che regola la pressione sanguigna e muscolare.
Nella polpa sono presenti flavonoidi ad azione antiossidante, e fibre (pectine) che regolano la funzione intestinale.

Dal frutto, dai fiori e dalle foglie si estrae un olio essenziale contenente acidi organici (formico, valerico, caprilico, acetico, acetaldeide, ecc.), dalle proprietà sedative, antispasmodiche e vermifughe che si trovano nei fiori e nelle foglie essiccate.

La pesca fresca ha poche calorie: 825 kcal per 100 g la qualità a buccia pelosa, 40 kcal la pesca noce; è molto digeribile, adatta all'alimentazione dei bambini dal 5°- 6° mese di vita e anche dei diabetici e delle persone che seguono diete dimagranti.

Le pesche essiccate o conservate in scatola con sciroppo allo zucchero sono più caloriche e con minor contenuto vitaminico di quelle fresche.

Le sostanze contenute nella pesca le conferiscono proprietà: energetiche (per il contenuto in zuccheri, vitamine e sali minerali. Sono utili in caso di anemia e stanchezza e per favorire la digestione); diuretiche (utili in caso di ritenzione idrica, calcoli delle vie urinarie, reumatismi): rinfrescanti e dissetanti (importanti soprattutto dopo un'intensa sudorazione); leggermente lassative ( sono un ottimo rimedio per la stitichezza dei bambini).

Le virtù curative della pesca sono più efficaci nel frutto consumato fresco, con la buccia accuratamente lavata, oppure come succo centrifugato, con aggiunta di succo di limone.

 

Gli usi e le proprietà dell'olio di pesca per la pelle

 

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: