Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

PERCHÈ IL CETRIOLO È DIFFICILE DA DIGERIRE

Buono e sano, il cetriolo non è per tutti così facile da digerire: scopriamo perché e vediamo qualche piccolo trucco per non farci mancare in estate un alimento così prezioso!

Centriolo, come renderlo digeribile

Le nonne usavano tagliare la parte finale del cetriolo, l'apice, e ruotarla attorno al frutto, sfregandola leggermente, così da fare fuoriuscire un latticello biancastro ritenuto responsabile delle difficoltà digestive.

C'è anche chi consiglia di consumarli dopo averli fatti scolare un paio d'ore, tagliati a fettine, stratificandoli e messi in un colapasta, con un pizzico di sale. Oppure si consiglia di metterli a bagno in acqua e sale per un'oretta circa.

Ciò che resta, rimedi fai da te, trucchi alimentari e segreti culinari a parte, è che per molte il persone il cetriolo, al pari del peperone o dell'anguria, risulta particolarmente indigesto. Tanto difficile da digerire, ma tanto benefico per l'organismo - reidratante, diuretico, rinfrescante e tonificante naturale - del cetriolo è difficile fare a meno in estate. Scopriamo perchè è tanto difficile da mandare giù!

 

Cetriolo, un vegetale da digerire!

Ora, come mai il cetriolo è così difficile da digerire? Come altre Cucurbitacee, per esempio il melone, il cetriolo ingolosisce ma fa scuotere la testa dei più che faticano a digerirlo. L'alta presenza di fibre insolubili, come la cellulosa, sarebbe uno fattori responsabili della cattiva digestione: i cetrioli sono infatti costituiti per la maggior parte di acqua e oligosaccaridi, pesanti per lo stomaco delicato.

Le fibre stesse non vengono digerite dallo stomaco e dall'intestino tenue, ma la loro digestione e l'apporto energetico avviene a livello del colon, il tratto successivo. 

Non particolarmente consigliato dunque a chi soffre di colon irritabile e colite, per cui, previo consulto di un esperto, si potrebbe introdurre piano piano nella dieta, il cetriolo è perfetto per apportate all'organismo le benefiche fibre di cui ha bisogno, per cui, in tutti gli altri casi, bisognerebbe consumarlo in modo costante, soprattutto per reidratare l'organismo con l'arrivo dei primi caldi

 

Leggi anche Digestione difficile, consigli naturali >>

 

Come scegliere il cetriolo

La scelta del cetriolo deve anch'essa essere fatta con attenzione: il frutto non deve essere nè troppo grande, né troppo piccolo; la buccia deve risultare turgida e soda, non con segni di raggrinzimento e nemmeno tendente al giallo. Il cetriolo può essere consumato in modo tradizionale, ovvero in insalata, oppure in una grande varietà di ricette etniche e ricette vegetariane estive che lo prevedono.

Non dimenticatevi che è un vegetale essenziale anche per centrifugati detox, freschi idratanti e dimagranti, ed estratti ricchi di salute!

Leggere: "Mangia con amore" di Ian K. Smith

 

Leggi anche 3 centrifugati per l'estate >>

 

Foto: sommai / 123RF Archivio Fotografico

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: