Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

PROVA L'OLIO DI SEMI DI ZUCCA CONTRO IL COLESTEROLO

L'olio di semi di zucca è poco conosciuto e utilizzato, nonostante abbia un buon sapore e parecchie virtù. Scopriamo i suoi effetti contro il colesterolo

Della zucca sappiamo già parecchie cose: si svuota e si usa come lanterna per Halloween, è buonissima nel risotto, nella zuppa, oppure da sola, al forno e piace ai bambini per il suo sapore dolce.

Conosciamo i benefici dalla polpa e dei semi di zucca, ma, dal momento che c'è sempre da imparare, forse ci resta ancora sconosciuto l'olio di semi di zucca e le sue virtù salutari. Rimediamo subito alla lacuna.

 

L'olio di semi di zucca contro il colesterolo

I semi, in generale, servono alle piante per custodire "l'embrione" e far crescere la piantina nelle prime fasi della sua vita; per questo motivo sono tutti così ricchi di grassi.

Trattandosi del mondo vegetale, perlopiù i grassi sono presenti nella loro forma più salutare per noi (acidi grassi insaturi); i semi di zucca ne sono particolarmente ricchi, e l'olio ricavato ha molte qualità anche cosmetiche, oltre a un ottimo sapore.

Dai primi studi scientifici effettuati emerge infatti che l'olio di semi di zucca abbia la capacità di abbassare i livelli di LDL, colesterolo "cattivo" (quello che intasa le nostre arterie, per intenderci), innalzando quelli di HDL (il "buono", che ripulisce il sangue). Responsabili di questa azione sono l'acido oleico, l'acido linoleico , la vitamina E.

L'effetto però pare essere potenziato dalla presenza di molecole chiamate betasteroli: grazie alla loro componente lipofila (cioè che si aggancia ai lipidi, ovvero ai grassi), agiscono da "sbarramento" diminuendo l'assorbimento del colesterolo nell'intestino.

L'azione anti colesterolo è aiutata anche dallo scarso contenuto di grassi saturi palmitico e linolenico, detti colesterologenici poiché all'interno del nostro corpo vengono facilmente trasformati in colesterolo.

L'effetto "spazza-arterie" a lungo termine è benefico sulla circolazione, sul cuore, su tutto il sistema cardiovascolare e sulle patologie aterosclerotiche.

 

L'olio di semi di zucca, le proprietà e una ricetta semplice

 

Olio di semi di zucca: lo sapevi che?

L'olio di semi di zucca si ottiene per spremitura a freddo dei semi; questo procedimento garantisce la conservazione dei principi nutritivi benefici, che, una volta aperto il contenitore dell'olio rimangono attivi solo se l'olio viene conservato al buio in ambiente fresco e secco.

Meglio utilizzarlo a crudo per insalate e condimenti vari, evitando la cottura, che distrugge le sostanze preziose per la salute.

In Austria (soprattutto nella regione della Stiria), Slovenia, Croazia ed Ungheria è una specialità culinaria tradizionale.

È tutelato dall'Unione europea con il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta).

La sua composizione precisa in acidi grassi insaturi dipende dal tipo di zucca utilizzata, poiché varietà differenti hanno semi leggermente diversi, dati anche dalle differenti tecniche di coltura e dalle caratteristiche del terreno.

Ha molti altri effetti benefici sulla salute, ad esempio:

  • regola il pH del sangue
  • supporta in casi di cistite
  • è un antinfiammatorio
  • regola l'ipertensione e abbassa la pressione arteriosa

Viene utilizzato anche in cosmesi, per rivitalizzare il cuoio capelluto e stimolare la ricrescita dei capelli; nelle creme antirughe per il viso e per regolare la produzione di sebo.

I betasteroli sono classificati come fitosteroli, hanno una struttura simile a quella degli ormoni umani androgeni ed estrogeni e per questo hanno anche effetti benefici sia sulla prostata (nei casi di ipertrofia) sia sull'attenuazione dei disturbi della menopausa

Olio di semi di zucca: da oggi, integriamolo nella dieta!

 

Anche i semi di girasole sono ideali per abbassare il colesterolo

 

 

Per approfondire:

> Zucca, proprietà e benefici

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: