Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

IL DADO VEGETALE FATTO IN CASA

Il dado si prepara a casa, in modo semplice e veloce, basta qualche verdura, spezie, olio e sale, si conserva per mesi e si può anche personalizzare: scopriamo come!

Il dado, questo insaporitore di alimenti, inventato nei primi anni dell’Ottocento dal farmacista francese Antoine-Auguste Parmentier che, su richiesta dell’esercito francese, propose patate ed estratti di carne per sfamare i soldati.

Questo estratto, oggi venduto sotto forma di cubetti o polvere, molto spesso contiene glutammato che pare non giovare affatto alla salute.

Il glutammato di sodio (E621) resta un composto infatti ancora discusso e non proprio gradito: oggi, dopo molti studi, è ancora controversa e non definitivamente provata la correlazione tra la sua assunzione e gli effetti negativi sulla salute.

 

La ricetta del dado vegetale

Per ovviare al glutammato, ecco la ricetta del dado fatto in casa, una preparazione facile per un prodotto sempre a portata di mano e sicuramente sano, partecipe di una dieta ricca di alimenti naturali.


Ingredienti:
> 200 g di sedano,
> 100 grammi di prezzemolo,
> 2 carote,
> 1 cipolla grossa,
> 1 pomodoro,
> 1 zucchina,
> 1 spicchio di aglio,
> una trentina di foglie tra basilico e salvia,
> un rametto di rosmarino,
> 1 cucchiaio di olio,
> 150 gr di sale integrale o gomasio tritato finissimo,
> 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva.

Procedimento: tritare finemente le verdure e le erbe aromatiche e metterle dentro a una pentola di acciaio insieme ad un cucchiaio d’olio ei il sale e fatele cuocere per almeno 1 ora e mezza senza acqua. Trascorso il tempo frullate e rimettete sul fuoco finché non si sarà addensato ancora. Conservate il dado ancora caldo dentro a contenitori di vetro sterilizzati e mettetelo in frigorifero. Grazie all’elevato contenuto di sale si conserva per un paio di mesi circa. Quando deciderete di utilizzarlo tenete conto che un cucchiaio del dado fatto in casa coincide con uno dei classici cubetti.

Se preferite potete personalizzarlo, aumentando o diminuendo le dosi di questa o quella verdura oppure aromatizzandolo anche con altre erbe, come alloro, erba cipollina, maggiorana, o con funghi freschi o parmigiano grattugiato. Si può conservare anche in freezer, circa quattro mesi, riempiendo gli stampini per il ghiaccio.

 

Come coltivare le erbe aromatiche in casa

 

Immagine | Commons.wikimedia.org

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: