Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CONFETTURE? MANGIALE NATURALI

Ecco una ricetta per prepare in casa le confetture e qualche informazione per acquistare quelle giuste

Che buone le confetture. Se sono naturali però è meglio. Ecco come farle!

La ricetta delle confetture naturali

Ottenere confetture naturali non è molto complicato, basta procurasi pochi ingredienti, trovare un pomeriggio libero e rispettare alcune importanti norme igieniche.

Ingredienti

  • Un chilo di frutta a piacere, preferibilmente da agricoltura biologica
  • Una mela
  • Il succo e la buccia di un limone non trattato
  • 200 grammi di zucchero di canna integrale (la quantità di zucchero da usare dipende dai gusti e dal tipo di frutta, che può essere più o meno zuccherina; indicativamente, per una confettura che mantenga il sapore del frutto senza addolcirlo troppo, basta aggiungere una percentuale di zucchero pari al 20% rispetto al peso della frutta).

Preparazione: tagliare in piccoli pezzi tutta la frutta, compresa la mela, che non va sbucciata; aggiungere il limone (succo e buccia grattugiata). Le mele servono da addensante; i limoni, oltre a fungere da addensante, sono conservanti naturali. Far cuocere la frutta per qualche minuto, toglierla dal fuoco e lasciarla intiepidire; solo a quel punto aggiungere lo zucchero e rimettere sul fuoco, sempre mescolando con un cucchiaio di legno, fino a ottenere la consistenza desiderata.

A questo punto, versare la confettura ancora molto calda nei vasetti, che avrete precedentemente preparato e sterilizzato. Chiudere bene con gli appositi coperchi e poggiarli – capovolti – su una superficie piana, in modo che vadano sottovuoto. Tenere i vasetti capovolti per circa un quarto d'ora.

Le confetture fatte in casa devono essere consumate entro un anno, è quindi consigliabile applicare un’etichetta con la data in cui sono state preparate.

 

E se non c’è tempo per preparare confetture in casa?

Ovviamente, è possibile trovare confetture naturali anche in commercio. L’importante è leggere bene le etichette e controllare che il prodotto contenga solo frutta ed eventualmente zucchero e addivi naturali, per esempio limone e aceto.

Lo zucchero è un ottimo conservante ed è questo il motivo principale per cui si trova in moltissime confetture e si utilizza anche nelle ricette domestiche. Se si desidera acquistare prodotti che abbiano conservato il più possibile il sapore e le caratteristiche organolettiche della frutta, è meglio optare per quelli senza zuccheri aggiunti oppure controllare che la percentuale di frutta sia alta, cioè pari almeno al 70/80% del prodotto. La dicitura "confettura extra" non basta perché, per legge, una confettura è extra quando contiene una percentuale di frutta non inferiore al 45% del peso netto.

L’ideale, sempre nell'ottica della ricerca di prodotti naturali, è optare per quelli da agricoltura biologica

Dove si trovano le marmellate naturali? Sono sempre più numerose le piccole aziende agricole che si specializzano nella produzione di confetture naturali, utilizzando spesso esclusivamente i frutti delle proprie coltivazioni. Facendo una ricerca nella propria zona se ne troveranno certamente, premiando così, oltre all'aspetto naturale, anche quello ecologico, legato alle produzioni a chilometro zero

 

Prova le ricette di 4 marmellate originali

 

Per approfondire:

> I vantaggi dei prodotti a chilometro zero

> Le confetture di luglio

> 3 confetture di settembre

> Confetture di novembre

 

Immagine | naz66

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: