Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

5 CIBI PER ALIMENTARE IL SORRISO

I cibi più validi dal punto di vista del sostegno all'umore sono proprio quelli che non infiammano il corpo. Li chiamano i cibi del sorriso in virtù di principi nutritivi che innescano reazioni chimiche che favoriscono il buonumore. Vediamoli da vicino

Gli alimenti, le reazioni chimiche, il sorriso; che legame c'è tra questi fattori? Potrebbe essere spiegato attraverso un semplice concetto: in pancia abbiamo il cervello.

L'intestino viene chiamato "secondo cervello" ed è il serbatoio delle emozioni. Ne consegue che si può mangiare anche secondo i dettami di una dieta ferrea, attenta, studiata, ma se il nostro organismo soffre, non si esprime al suo massimo, secondo la sua naturale tendenza, se non viviamo bene le relazioni e gli affetti, ecco che la dieta diventa un'ulteriore gabbia.

Tuttavia, se l'intenzione ferma è quella sacra di stare bene nel proprio corpo, si posson mettere nella lista della spesa degli alimenti che sostengono il buonumore. Vediamoli insieme. 

 

Sorriso e serotonina

Ma come possono certi alimenti scatenare il buonumore o comunque contribuire a farci ritrovare il sorriso? 

Dipende da sostanze capaci di agire sui neurotrasmettitori: sono dei veri e propri "ambasciatori" che fanno la staffetta tra cervello e il sistema nervoso. Stiamo parlando della serotonina e la dopamina giocano un ruolo chiave nel determinare gli stati d'animo. Se latitano, scarseggia anche la nostra capacità di gestire l'ansia e lo stress e di provare emozioni positive.

Un piccolo, prezioso suggerimento: l'eccesso a tavola è nemico del sorriso, in ogni situazione, in qualsiasi caso, anche in quelli di fortunati metabolismi veloci. Non dimenticate mai che l'ascolto di se stessi passa anche per le modalità con cui si consumano gli alimenti. Non c'è motivo di tralasciare i messaggi che il corpo ci invia. 

 

Cos'è il comfort food?

 

Alimenti della dieta del buonumore 

Partiamo subito con tre alimenti ricchi di vitamina B12: 

 

Fagioli e cicerchie

I primi sono alleati di circolazione sanguigna, apparato cardiaco. Sono sono molto nutrienti e, ricchi di vitamine A, B, C, ed E, contengono inoltre sali minerali e oligominerali, come potassio, ferro, calcio, zinco e fosforo. Essendo legumi, i fagioli sono ricchi di lecitina, un fosfolipide che favorisce l'emulsione dei grassi, evitandone l'accumulo nel sangue e riducendo di conseguenza il livello di colesterolo. Se temete la flautulenza insaporiteli con un pizzico di satureja (o santoreggia, è un'erba aromatica molto usata in cucina, appartiene alla stessa famiglia della menta) o un cucchiaino di zenzero macinato.

Il potere curativo dei legumi è straordinario. Come i fagioli sono ricostituenti ed energetici, così anche ceci, lenticchie e cicerchie. Le cicerchie sono povere di grassi e molto energetiche, ma meglio non consumarle in grandi quantità per via della latirina, una tossina.

fagioli


Pollo

Per i non vegani e non vegetariani. Ci teniamo sempre a precisare che un'alimentazione che sia comunque non troppo ricca in proteine animali è fondamentale. La carne di pollo,c ome anche quella di tacchino, sembra essere un toccasana per aumentare il livello di dopamina.

pollo

 

Broccoli

I broccoli sono ricchi di sali minerali come, specialmente calcio, ferro, fosforo, e potassio. Contengono anche vitamina C (indispensabile per prevenire tutta una serie di patologie che vanno, dalle malattie cardiache all'osteoporosi), vitamina B1 e B2, fibra alimentare (per questo sono indicati in caso di stitichezza) e sulforafano, una sostanza  che previene la crescita di cellule cancerogene, impedisce anche il processo di divisione cellulare con conseguente apoptosi (morte della cellula) ed esplica un'azione protettiva contro i tumori intestinali, polmonari e del seno. Utilissimi nell'eliminazione delle scorie, nel sostegno del tono dell'umore, aiutano a ridurre il rischio di cataratta e proteggere dall’ictus.

broccoli

 

Basilico

Erba aromatica che ha potere curativo straordinario e un frutto ricco di proprietà: potremmo tranquillamente definire il basilico come il grande amico del sistema nervoso. Infatti influisce sull’equilibrio dei neuroricettori interessati alla trasmissione degli impulsi nervosi.

Se volete addentrarvi nel mondo dell'aromaterapia, tenete presente che anche l'olio essenziale di basilico ne conserva e potenzia le proprietà; antisettico, agisce contro il mal di testa e la spossatezza. Può essere usato per la diffusione ambientale, per un bagno tonificante o in pomata lenitiva.

basilico

 

Kiwi

I kiwiricchissimi di vitamina C, riducono la quantità di cortisolo nel sangue, detto anche “ormone dello stress”. Questo frutto multivitaminico ha poteri straordinari e agisce immediatamente sul tono dell'umore, mantiene un buono stato di salute della pelle e delle mucose, regola la pressione del sangue, riduce i livelli di colesterolo, di grassi e di zuccheri nel sangue.  

kiwi

 

5 modi per ritrovare il buonumore

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: