Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CAVOLETTO DI BRUXELLES, PREZIOSO ANTIOSSIDANTE

In inverno tra gli ortaggi di stagione abbiamo i cavoletti di Bruxelles. Questi cavoli contengono numerose sostanze dalle proprietà fortemente antiossidanti che contrastano i radicali liberi e tutto il processo ossidativo. Andiamo a conoscerli da vicino.

I cavoletti di Bruxelles sono delle gemme sferiche simili a piccoli cavoli che si sviluppano nella pianta Brassica oleracea varietà gemmifera. Questi germogli sono la parte edibile che viene raccolta ancora giovani per essere cucinata e mangiata. La pianta di cavoletti di Bruxelles appartiene ovviamente alla famiglia delle brasicaceae come anche il cavolfiore, i broccoli e gli altri cavoli.

Il periodo di raccolta dei cavoletti di Bruxelles aviene durante la stagione invernale quando cominciano a fiorire con temperature fredde e in presenza del periodo con clima freddo e brina. Possiamo quindi indicare da settembre a marzo il periodo stagionale in cui possiamo trovare i cavoletti di Bruxelles.

La pianta di cavoletti di Bruxelles cresce sino all'altezza di quasi un metro e sviluppa i germogli lungo tutto il gambo dalla base sino all’apice. La raccolta dei cavoletti avviene quando la loro dimensione è di circa 2 o 3 centimetri.

Queste piccole sfere sono composte da foglie abbastanza consistenti di colore verde scuro all’esterno e invece più chiare nella parte centrale. Questo cambiamento di colore è dato dal fatto che la luce non penetra al centro del globo del cavoletto e così la clorofilla è più assente e la sua colorazione verde viene meno.

 

Composizione dei cavoletti di Bruxelles

I cavoletti di Bruxelles hanno un'ottima composizione nutrizionale sia come presenza di proteine, fibre, sali minerali e vitamine ma anche come principi attivi benefici per la salute come numerosi antiossidanti tra cui i flavonoidi e i fenoli oltre ad altre sostanze dall’azione antitumorali come la sinigrina.

La presenza di vitamina C è molto elevata in questo ortaggio come anche la presenza di carotenoidi che sono elementi essenziali per la formazione della vitamina A nel corpo umano. Inoltre nei broccoletti troviamo vitamine quali la K che aiuta soprattutto per le ossa e le vitamine del gruppo B.

Tra i sali minerali spiccano il ferro e il potassio che sono molto biodisponibili e quindi il corpo facilmente di assorbe e li utilizza per le sue funzioni fisiologiche. Inoltre contiene anche buone percentuali di rame, calcio, manganese e fosforo.

La presenza di fibre invece pulisce anche tutto il tratto gastrointestinale aiutando il transito e l’eliminazione delle feci. Inoltre le fibre richiamano acqua e sono essenziali al buon funzionamento generale della digestione oltre a regolare la glicemia e l’assorbimento dei grassi. Con le fibre possiamo contrastare la stipsi e la stitichezza riportando il transito intestinale alla normalità.

Infine i cavoletti di Bruxelles contengono anche acido folico e tiamina che vengono correlati con un azione di stimolazione dell’attività cerebrale e quindi aiutano la concentrazione e le prestazioni nella mente.

 

Leggi anche Gli alimenti per mantenere la pelle giovane >>

 

Antiossidanti nei cavoletti di Bruxelles

Nei cavoletti di Bruxelles troviamo una grandissima quantità di diverse sostanze ad azione antiossidante e tra queste ricordiamo i flavonoidi, tiocianati, sulforafano, indoli, zeaxantina e isotiocianati.  

Gli antiossidanti presenti nei cavoletti di Bruxelles sono sostanze eccellenti che servono per contrastare i radicali liberi presenti nel nostro corpo. Questi radicali sono prodotti dal metabolismo cellulare e sono sostanze di scarto che devono essere ridotte ed eliminate.

I radicali liberi infatti sono responsabili dell’invecchiamento cellulare e dell’ossidazione dell'intero organismo: quindi riuscire a fermare o rallentare questi processi aiuta a mantenerci giovani e più in salute. Il consumo dei cavoletti di Bruxelles ricchi di antiossidanti ha quindi un'azione diretta per ridurre la presenza di questi radicali liberi.

Inoltre l’ossidazione del corpo insieme ad una situazione di acidosi porta a creare un terreno a rischio di insorgenza di infiammazioni di ogni genere e grado in tutto l’organismo che sfocia poi in vari malesseri e malattie.

Assumere antiossidanti naturali attraverso la dieta è la migliore prevenzione per mantenere un pH corporeo più tendente al basico e i cavoletti di Bruxelles sono un vero tesoro di questi elementi antiossidativi.

La stessa vitamina C e i betacarotenoidi sono sostanze antiossidanti che aiutano il corpo a neutralizzare i radicali liberi.
Inoltre queste sostanze antiossidanti hanno anche azioni specifiche che sono utili per la prevenzione di molte forme di tumori in particolare quello al seno, alla prostata e al colon. Ad esempio la zeoxantinina protegge la retina degli occhi.

La carenza di questi antiossidanti nella dieta può essere causa di numerose malattie quali diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari, infezioni dell’apparato respiratorio, artrite reumatuoide, Alzheimer e altre malattie degenerative.

 

Leggi anche

Broccoli e gli altri alimenti per la prevenzione dei tumori

> Tre ricette con i cavoletti di Bruxelles

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: