Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

BURRO DI NOCE MOSCATA: PROPRIETÀ E UTILIZZI

Sembrerà strano, ma con la noce moscata di può fare anche il burro. Non ci condiremo la besciamella, ma sarà ottimo per uso esterno, con qualche precauzione.

Conosciamo già la noce moscata, ovvero i semi della Mirystica fragrans per suoi utilizzi come spezia in cucina.

Ma forse non ne conosciamo i suoi utilizzi (noti fin dall’antichità) per la salute, né tantomeno la possibilità di ottenere altri prodotti come l’olio essenziale o addirittura il burro.

Attenzione però! La noce moscata è parecchio tossica in dosi elevate e alcuni suoi derivati non sono da utilizzare in cucina.

Tra questi proprio il burro di noce moscata: quali sono allora le sue proprietà e i suoi utilizzi? Lo scopriamo insieme.

 

Burro di noce moscata: proprietà

I semi della pianta Mirystica fragrans contengono amido e lipidi.

Vengono utilizzati dopo essicazione (diventano quella che chiamiamo “noce moscata”) oppure se ne fa una distillazione per ricavare olio essenziale, oppure si possono spremere a freddo, per ottenere la frazione lipidica separata, che ha la consistenza di un burro: il burro di noce moscata appunto, che contiene alte percentuali di miristina (un acido grasso derivato dall’acido miristico) e acidi grassi derivati dall’acido oleico e palmitico.

Le proprietà principali della noce moscata e dei suoi derivati sono dovute in gran parte alla miristicina, sostanza: che a dosi elevate è un potente narcotico, neurotossica, epatotossica ed allucinogena; a dosi modeste può provocare emicrania, nausea, diarrea, ipotensione, depressione, acidosi.

In dosi minime la miristicina contenuta nel burro di noce moscata ha proprietà:

> Eupeptiche (stimola l’appetito, favorisce la digestione);

> di miglioramento della peristalsi intestinale;

> vasodilatatorie;

> antiemetiche, ovvero blocca il vomito, le nausee da mal d’auto.


Leggi anche Burro di mandorle, proprietà e utilizzi >>

 

Burro di noce moscata: utilizzi

Si collega solitamente la noce moscata alla cucina e alle ricette speziate.

Non è così invece per il burro di noce moscata: la sua ingestione è assolutamente vietata, sia per la sua attività a livello neurologico, sia per la sua intrinseca tossicità sul fegato, sia per la sua attività di interazione con i farmaci anticoagulanti.

Il burro di noce moscata si può trovare in farmacia e viene utilizzato per uso esterno in queste situazioni:

> contro i dolori reumatici;

> contro i dolori nevralgici;

> come stimolante della circolazione locale epidermica;

> come base per cerotti medicati;

> come componente di creme per massaggi sportivi.


Fate sempre una prova allergica su una piccola area di pelle, prima di utilizzare il prodotto. In caso di dubbi, consultate il vostro medico.

Attenzione: non utilizzate noce moscata, e suoi derivati (olio essenziale, burro di noce moscata) nei bambini e in gravidanza, per sospetti effetti abortivi.

 

Leggi anche Burro di cacao, proprietà e utilizzi >>

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: