Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

PIETRE E CRISTALLI

Diaspro: tutte le proprietà e benefici

Il Diaspro è una pietra che può assumere diverse colorazioni e in base a queste, variare anche gli effetti su organismo e psiche. In generale, il diaspro è ottimo per effettuare scelte, utile per il fegato e la vescica, per il sistema immunitario, il coraggio e la combattività. Scopriamolo meglio.

>  1. Descrizione del Diaspro

>  2. Elemento

>  3. Chakra collegato al Diaspro

>  4. Mitologia

>  5. Effetto sul corpo del Diaspro

>  6. Effetto sulla psiche

>  7. Come usare il Diaspro

Diaspro

 

 

Descrizione del Diaspro

Classe minerale: ossidi, gruppo dei quarzi.
Formula chimica: SiO2 + Fe, O,OH, Si.

Il diaspro è una pietra opaca e compatta molto comune, appartenente alla famiglia dei quarzi, che presenta diversi colori (dal rosso al verde, al giallo e marrone) a seconda delle inclusioni di diverse sostanze estranee.

È di origine secondaria e deriva dalla deposizione di silice direttamente da acque in rocce argillose o sabbiose. Durante la progressiva trasformazione in quarzo, le fini particelle di argilla e sabbia rimangono intrappolare nel diaspro in formazione, causandone l’opacità e i disegni superficiali che lo caratterizzano.

Può anche avere una origine organica in seguito all’accumulo di radiolari o spugne. I giacimenti più antichi, secondo Plinio il Vecchio, si trovavano in Etiopia, a Cipro e in India; oggi i più importanti sono in Brasile, in Australia e in India. In Italia il diaspro si trova in Tirolo, in Toscana e in Liguria.

Le varietà più diffuse sono il giallo e marrone-sabbia, il verde e il rosso: il primo è prodotto dalla presenza di ossido di ferro in forma bivalente (Fe2+), quello rosso invece in forma trivalente (Fe3+), mentre quello verde da inclusioni di composti di silicato di ferro.

 

Elemento

A seconda del colore, il diaspro può essere associato a vari elementi (Fuoco: rosso; Terra: verde, giallo e marrone) e alle loro rispettive caratteristiche legate all’energia e alla forza, alla prosperità, alla fertilità e al benessere.

 

Chakra collegato al Diaspro

Secondo chakra Svadhishthana (“Addome”)

 

Tutte le proprietà di pietre e i cristalli

 

Mitologia

Il nome diaspro è di origine persiana e nell’antichità indicava quello che oggi chiamiamo quarzo.
I primi ad usare il diaspro, nelle sue diverse varietà, sono stati gli Ittiti e, successivamente, gli Egiziani, i Fenici, gli Etruschi e i Cinesi l’annoveravano fra le pietre Yu, cioè “pietre sacre”.

Nel Medioevo Hildegard von Bingen dà la seguente descrizione della formazione del diaspro nel suo trattato Physica: "Il diaspro cresce quando il sole, dopo l’ora nona, volge ormai al tramonto. Viene riscaldato dall’ardore solare, tuttavia è più d’aria che di acqua o di fuoco".

Secondo la religiosa benedettina, è un rimedio per il dolore al cuore e per i sogni turbati: per il dolore al cuore si deve mettere la pietra fredda sul petto fino a quando il calore del corpo non l’abbia riscaldata (la procedura va ripetuta sino a quando non si sta meglio); per i sogni turbati, invece, bisogna tenere la pietra accanto a sé mentre si dorme, i suoi influssi donano serenità al sonno.


Anticamente al diaspro veniva attribuita la virtù di neutralizzare qualsiasi tipo d’incantesimo.
Gli Indiani d’America lo usavano nei riti per far cadere la pioggia, da qui il nome di “portatore di pioggia”.

Gli antichi egizi consideravano il diaspro sanguigno l’emblema del sangue della dea Iside ed vari tipi erano usati come amuleto in forma di scarabeo

Nel Medioevo era considerata la pietra dei guerrieri: a questo proposito, nella saga dei Nibelunghi si narra che nell’impugnatura della spada di Sigfrido vi fosse incastonato un diaspro.

 

Effetto sul corpo del Diaspro

  • Diaspro giallo e marrone: riequilibra il sistema immunitario e aiuta l’assimilazione del ferro, come tutte le altre varietà.
  • Diaspro verde: svolge un’azione disintossicante e antinfiammatoria, è protettivo e rinfrescante. Molto usata per i massaggi e la pranoterapia perché aiuta a trasmettere forza ed energia.
  • Diaspro rosso: protegge dalle malattie e rafforza il corpo. Stimola la circolazione dell'energia nell'organismo. Regola il flusso mestruale e protegge gli organi genitali. Elimina la stanchezza e combatte l’apatia.

 

Effetto sulla psiche

  • Diaspro giallo e marrone : importante per ritrovare l’equilibrio e il collegamento con la terra.
  • Diaspro verde: contribuisce a sviluppare la capacità di proteggere se stessi.
  • Diaspro rosso: denominato la pietra guerriera, promuove l’azione, il coraggio, la combattività, la risolutezza e la volontà aiutando il soggetto a perseguire fino in fondo i propri scopi e a superare qualsiasi ostacolo. Stimola lo spirito d’iniziativa. Rafforza l'onestà, stimola un atteggiamento sicuro e fiducioso, elimina i sensi di colpa e apre all’amore. Serve a recuperare e mantenere l’equilibrio sessuale.

 

Come usare il diaspro

Il diaspro può essere scaricato dopo l’uso sotto l’acqua corrente.
Per ottenere effetti duraturi sul piano spirituale si consiglia di portarlo sempre con sé a stretto contatto con la pelle o di applicarlo sulla zona da trattare per la terapia a livello fisico.

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy