Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

CANI E GATTI

Depressione cane gatto: rimedi naturali

A cura di Maria Rita Insolera, Naturopata

 

La depressione del cane e del gatto è un fenomeno più comune di quanto si pensi. Nel confortevole interno di una casa vuota, per ore senza altra compagnia che se stessi, i cani e i gatti hanno ben poco da fare: dormire, mangiare o combinare disastri. Senza stimoli e magari con grandi energie represse, possono chiudersi in se stessi o entrare nel circolo vizioso di azioni ossessivo-compulsive che vanno sotto il nome di depressione. Scopriamo come riconoscerla e curarla.

>  1. Cos’è la depressione

>  2. Sintomi della depressione del cane e del gatto

>  3. Depressione del cane: cure e rimedi naturali

>  4. Depressione del gatto: cure e rimedi naturali

Depressione cane gatto
 

 

Che cos’è la depressione

La depressione di cane e gatto di solito è in relazione con un problema nel suo ambito familiare. Può darsi che i padroni non gli prestino attenzione sufficiente, lo escludano dalle attività familiari o lo lascino solo per troppe ore, cosa che può provocargli noia e apatia.

La depressione, inoltre, può insorgere per mancanza di stimoli esterni come giochi, carezze e compagnia o, in alcuni casi, per stress.

 

Sintomi della depressione del cane e del gatto

Alcuni cani e gatti rimangono a lungo sdraiati sul pavimento dietro la porta d’ingresso di casa, aspettando il ritorno del padrone; altri si leccano fino a lacerarsi la cute.

Questi comportamenti ossessivi hanno come caratteristica la ripetitività, l’autotraumatismo e la durata del tempo. Insorgono soprattutto dopo un’esperienza vissuta come traumatica: un’assenza del proprietario, per esempio, oppure il cambio di abitazione, uno stravolgimento della routine familiare, la nascita di un bambino.

Lo stress vissuto in modo esagerato genera così uno stato di ansia che viene scaricata con un comportamento ripetitivo rivolto contro se stessi. I punti del corpo oggetto dell’attenzione esagerata sono piuttosto caratteristici, anche perché facilmente raggiungibili.

Le lesioni possono diventare profonde e infette e, dato il perpetuarsi del comportamento, tendono a peggiorare.

 

Depressione del cane: cure e rimedi naturali

Per impedire i modi di agire compulsivi del cane la cosa essenziale è cercare di dargli qualche cosa da fare o da guardare: la prima cosa è, se possibile, maggiore compagnia.

Con il cane allungare i tempi delle passeggiate all’aperto, dar loro la possibilità di guardare fuori da una finestra con un affaccio sulla strada o su un giardino, dove ci sia qualche cosa in movimento.

La floriterapia può dare un valido aiuto per correggere e sostenere il cane in preda ad un comportamento compulsivo. In questi casi il trattamento con i fiori di Bach deve prendere in considerazione alcune delle diverse manifestazioni di una sindrome depressiva (apatia, tristezza, malinconia, ecc.), a seconda di ciò che il cane manifesta.  

Inoltre, è importante individuare e curare il motivo che ha indotto il cane a cadere in uno stato depressivo. Nel caso di un cane che manifesti depressione si devono considerare i seguenti fiori di Bach:

Una volta scelta la composizione più appropriata alla casistica del proprio cane, la formula floreale va somministrata con un dosaggio di 4 gocce, 4 volte quattro volte al giorno, possibilmente con applicazione diretta (in bocca).

In caso siano presenti lesioni sulla cute, dovute all’auto-traumatismo, applicare sulla cute escoriata (due volte al giorno) una pomata cicatrizzante all’aloe, anche se il cane la lecca non ha nessun effetto nocivo.

 

Depressione del gatto: cure e rimedi naturali

La floriterapia può dare un valido aiuto per correggere e sostenere il gatto in preda ad un comportamento compulsivo.

In questi casi il trattamento con i fiori di Bach deve prendere in considerazione alcune delle diverse manifestazioni di una sindrome depressiva (apatia, tristezza, malinconia, ecc.), a seconda di ciò che il gatto manifesta.  

Inoltre, è importante individuare e curare il motivo che ha indotto il gatto a cadere in uno stato depressivo. Nel caso di un gatto che manifesti depressione si devono considerare i seguenti fiori di Bach: Mustard (tristezza), Honeysuckle (malinconia), Star of Bethehem (trauma), Walnut (adattamento), Gorse (resa). 

Una volta scelta la composizione più appropriata alla casistica del proprio gatto, la formula floreale va somministrata con un dosaggio di 4 gocce, 4 volte quattro volte al giorno, possibilmente con applicazione diretta (in bocca).

In caso siano presenti lesioni sulla cute, dovute all’auto-traumatismo, applicare sulla cute escoriata (due volte al giorno) una pomata cicatrizzante all’aloe vera, anche se il gatto la lecca non ha nessun effetto nocivo.

 

Scopri come curare ferite e lesioni di cane e gatto

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy