Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

MUGNOLO, L'ORTAGGIO SALENTINO

La biodiversità pugliese è qualcosa di fantastico, va protetta e tutelata: i leccesi che sanno cos'è il mugnolo, magari ignorano o non hanno mai assaggiato i barattieri di Bari o le meloncelle! Vediamo cosa aspettarci da questo particolare ortaggio salentino

Cos'è il mugnolo 

Si chama anche mugnulo, con la pronuncia sulla prima "ù", ed è un ortaggio tipico del Salento della famiglia delle Brassicaceae, originario soprattutto delle zone attorno a Lecce, dove un tempo cresceva anche spontaneo.

Cavolo povero per i contadini, i mugnolo è il cugino più semplice del broccolo, semplice proprio perchè la sua infiorescenza è più piccola e meno sviluppata, quasi come quella della cima di rapa, ma per conformazione è del tutto simile. La parte commestibile sono proprio le infiorescenze o "cime" che ricordano quasi la vegetazione delle piante grasse. 

 

Come si mangia il mugnolo 

Chi è avvezzo al dialetto leccese, sa bene che le "spuntature" sono proprio le cime di questo cavolo, impiegate da molto tempo nella cucina locale, soprattutto in ricette semplici tradizionali e contadine che lo vedono protagonista.

Ecco un video di Tele Rama che illustra la ricetta tradizionale della pasta con i mugnuli. Come si vede, lessati o saltati in padella con aglio e peperoncino, i mugnuli sono una verdura sana e apprezzatissima, una specialità da provare se vi avventurate tra le trattorie tipiche del Salento.

Studi recenti dimostrano anche per il mugnolo le stesse ottime proprietà di broccoli, cavolfiori e cime di rapa: svolgerebbero infatti un importante ruolo nella prevenzione di tumori e infiammazioni, grazie alla presenza dei glucosinolati (GLS). 

 

Leggi anche Cime di rapa, ricette semplici e naturali >>

 

Dove si compra il mugnolo

Non è facile trovare il mugnolo, se non localmente e in Puglia. Ma non disperate: provate a chiedere alla bancarella o negozietto di verdure che ha contatti con la Puglia, oppure affidatevi a qualche gruppo di acquisto solidale, come per esempio Salento Km0, che con i suoi progetti virtuosi si sta impegnando al massimo per dare una svolta al mondo contadino e per rimettere in tavola e far conoscere i molti tesori della biodiversità pugliese.

Oppure ancora chiedete a qualche amico del sud che fa ritorno a nord alla fine delle vacanze se ve ne porta qualcuno da assaggiare!

 

Curiosità: La regione Puglia ha inserito i mùgnuli nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani. Già citati nell'agricoltura salentina nel 1914. E dalle Storie Contadine, le meraviglie del mondo antico: ecco un video che illustra e vi fa conoscere i mugnuli selvatici.

 

Leggi anche Meloncella e barattiere, gli ibridi del Salento >>

 

Foto: Biodiversità Puglia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: