Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I BENEFICI DELLA DIETA AYURVEDICA

A ogni tipologia costituzionale i propri disturbi e la propria dieta. È possibile grazie ai benefici della dieta ayurvedica.

I benefici della dieta ayurvedica

L'Ayurveda conferisce all'alimentazione un'importanza fondamentale nella cura del corpo e dello spirito. Gli alimenti alla base di una dieta ayurvedica sono riso, legumi e verdure, ma la vera ricchezza sta nelle spezie. Queste infatti non vengono mai accostate a caso, ma sempre secondo le loro intrinseche qualità, che possono essere digestive, tonificanti, disinfettanti e terapeutiche.

Per alimentare il corpo con la cucina ayurvedica, è fondamentale conoscere alla base la teoria delle energie vitali. Ogni creatura si compone di cinque elementi, che sono terra, acqua, fuoco, aria e etere, in diverse combinazione. Da qui si hanno poi tre tipologie costituzionali o dosha, che sono Vata (predominio di aria ed etere), Pitta (fuoco e acqua) e Kapha (acqua e terra).

A seconda del tipo di energia dominante, la dieta ayurvedica suggerisce cibi e spezie finalizzati all'equilibrio. Il menu ayurvedico cercherà così di rispettare le necessità di ogni singolo individuo, influendo sull'equilibrio delle forze che regolano l’organismo mediante il gusto dei cibi ingeriti.

Questo è uno dei benefici della cucina ayurvedica: personalizzazione del menù. La dieta verrà impostata in maniera tale da risultareadatta alla costituzione individuale del soggetto.

 

LEGGI ANCHE DIVENTARE MEDICO AYURVEDA

 

Qualche regola della dieta ayurvedica

Per usufruire dei benefici della dieta ayurvedica, va sempre tenuto in considerazione il gusto del cibo. Il gusto può essere dolce, aspro, salato, piccante, amaro o astringente. Non solo. Altre caratteristiche con cui il cibo viene classificato sono la pesantezza, il calore, se è oleoso o secco, se è liquido o solido e via dicendo.

È altresì importante considerare la stagionalità di riferimento.

La quantità di cibo ingerito è fondamentale. Secondo l'Ayurveda, solo un terzo dello stomaco deve essere riempito dal cibo, mentre un terzo di stomaco viene lasciato per l'acqua e il rimanente terzo per l'aria. Mangiare troppo comporta la formazione di tossine della digestione, così che il cibo inizia a diventare veleno. Il corpo, per eliminare questo veleno, dovrà compiere uno sforzo e noi staremo male. Meglio non bere mai acqua durante i pasti.

Ogni dieta porta con sé determinati benefici. La dieta Vata combatte i problemi respiratori e circolatori, contrasta i disturbi della pelle e delle ossa e guarisce i soggetti con forte costipazione.

I benefici per il Pitta spaziano dalle condizioni respiratorie a problemi di cistifellea. Questa tipologia di dieta viene particolarmente consigliata a chi soffre di diabete e obesità.

La dieta Kapha, infine, viene consigliata a chi soffre di bruciore di stomaco, artrite, problemi al sangue, allo stomaco e alle ghiandole sudoripare, nonché a chi lamenta infiammazioni e particolari condizioni cardiache.

Immagine | Blessyouraw

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: