Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA TECNICA DEL MASSAGGIO CRANIO SACRALE: SILENZIO E ASCOLTO

Il massaggio cranio sacrale è una tecnica in grado di sintonizzarsi sulla fluttazione ritmica del liquido encefalorachidiano, armonizzandolo con il il resto del corpo

 

Massaggio cranio sacrale

Fino alla fine dell’800, gli anatomisti ritenevano le strutture craniali immobili. Tale convinzione scaturiva però dall’osservazione dei teschi dei cadaveri, cioè soggetti privi di vita. Così le teorie che si susseguirono non trovavano controprove empiriche, tanto che l’ambito del cranio sacrale rimase teorico fino al 1975. Fu il dott. Calvin Cottan che ipotizzò l’esistenza di un movimento all’interno del cranio. La vera scoperta del sistema cranio sacrale, e del movimento che lo contraddistingue, è da attribuire all’osteopata William Sutherland, almeno per ciò che concerne la teoria. La sperimentazione pratica fu possibile più tardi, nel 1975, quando il dott. John Upledger, chiarì empiricamente la natura semirigida del cranio, capace di micromovimenti misurabili. Ma cos'è la tecnica del massaggio cranio sacrale?

Il massaggio cranio sacrale è una tecnica olistica che l’operatore attua tramite un tocco leggero sulle ossa craniche e sulla colonna vertebrale di un soggetto, al fine di stabilire un contatto con il ritmo cranio sacrale della persona, per stimolarlo e assecondarlo.

La tecnica del massaggio cranio sacrale ruota attorno alla fluttuazione ritmica del liquido encefalorachidiano. Questo liquor è un fluido trasparente che permea l'intero sistema nervoso centrale mantenendolo in sospensione, proteggendolo, nutrendolo e contribuendo alla regolazione della pressione intracranica. Nonostante la dicitura 'massaggio', il massaggio cranio sacrale consiste in un tocco molto leggero, in grado di mettere l'operatore in sintonia con il ritmo del corpo, in silenzio, ascoltandone quasi il battito.

Mediante leggere manipolazioni, quasi impercettibili per il paziente, la tecnica del massaggio cranio sacrale è in grado di intervenire sull’intero organismo, tramite i collegamenti con il sistema cranio sacrale.

 

Particolarità del massaggio cranio sacrale

Intervenendo sulle funzionalità dell’intero organismo, il massaggio cranio sacrale garantisce benefici a tutti i livelli: come semplice massaggio anti-stress, il massaggio cranio sacrale è in grado di riequilibrare la postura, i muscoli, l’apparato gastroenterico e di migliorare la respirazione. La terapia cranio sacrale è idonea in molti casi nella cura della sciatalgia, dei mal di schiena, dei traumi da parto, colpi di frusta, emicranie, scoliosi, vertigini e problemi dell’articolazione mandibolare. Il massaggio agisce profondamente sul sistema nervoso, influenzando il sistema ormonale e quello immunitario, favorendo l’armonia degli stati psicologici ed emotivi, stimolando uno stato di benessere.

È una terapia delicata e sicura. Per questo, viene spesso consigliata in circostanze considerate rischiose, come gravidanza, dopo un’operazione o incidenti. In merito alla natura non invasiva della tecnica, il massaggio cranio-sacrale si può praticare anche sui neonati, sulle persone anziane e sulle donne in gravidanza. Ci si può avvicinare a tale trattamento per differenti disturbi o patologie, di origine fisica o psicologica. Poche sedute di cranio sacrale rimettono in sesto i disordini più comuni.

Anche non accusando alcun disturbo di questi, un generico paziente può rivolgersi a un operatore cranio sacrale per fare un vero e proprio pit-stop del fisico e della mente, per recuperare le energie e ritrovare la vitalità per ricominciare la settimana. 

Immagine | Ashevilleacupuncturistnancy

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: