Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

COSMETICI NATURALI

Cosmetici biologici

I cosmetici biologici sono cosmetici formulati utilizzando prodotti agricoli che provengono da agricoltura biologica, senza l'impiego di organismi geneticamente modificati e rispettando un elenco di sostanze non consentite.  Anche se non esiste ad oggi uno standard europeo relativo alla certificazione dei cosmetici biologici, i vari disciplinari redatti dagli enti che rilasciano le certificazioni, presentano delle linee guida comuni riguardo agli ingredienti consentiti, alle sostanze vietate e ai trattamenti fisici e chimici ammessi e non ammessi nella cosmesi biologica.

>  Cosa contengono i cosmetici biologici

>  Sostanze vietate

>  Gli ingredienti di origine animale nei cosmetici biologici

>  Confezionamento

>  Certificazione dei cosmetici biologici

Cosmetici biologici


Cosa contengono i cosmetici biologici

Le categorie di ingredienti di un cosmetico biologico sono suddivise in:

  • ingredienti naturali
  • ingredienti di origine naturale
  • acqua
  • additivi

Gli ingredienti naturali comprendono le sostanze di origine vegetale, animale e minerale ottenute senza trasformazioni chimiche mentre gli ingredienti di origine naturale sono sostanze di origine vegetale, animale o minerale trasformate con procedimenti chimici autorizzati dagli standard di certificazione biologica. 

Gli additivi comprendono i conservanti, i regolatori di pH, le fragranze e gli ingredienti che servono a rendere il prodotto più stabile, sicuro e gradevole. 

Perché un cosmetico possa essere considerato biologico, almeno il 10% in peso sul totale degli ingredienti della formulazione finita deve essere certificato biologico (ad esclusione dell'acqua) e gli additivi non devono superare il 5% sul totale degli ingredienti. 

 

Approfondisci le proprietà del burro di karitè, uno degli ingredienti dei cosmetici biologici

Burro di karitè

 

Sostanze vietate 

I prodotti cosmetici certificati biologici devono rispettare disciplinari molto rigidi in cui vengono indicate le sostanze ammesse e le sostanze vietate nella formulazione del cosmetico.

Gli ingredienti vietati nei cosmetici biologici sono più di quattromila e tra questi troviamo:

  • Siliconi e derivati siliconici
  • Ingredienti che provengono da coltivazioni OGM
  • PEG e PPG 
  • Chelanti EDTA e sali derivati
  • Composti etossilati
  • Composti che possono dare origine a nitrosammine 
  • Polimeri acrilici 
  • Filtri solari chimici
  • Derivati dell’alluminio e del silicio di origine sintetica
  • Oli minerali
  • Benzene
  • Esano 
  • Propilene Glicole
  • Butilene Glicole 
  • Glicerina di origine animale 
  • Sostanze di origine petrolchimica
  • Ingredienti trattati con radiazioni ionizzanti e irradiazioni con elettroni
  • Coloranti di origine sintetica 
  • Profumi di sintesi o profumi naturali modificati chimicamente 
  • Alcuni ingredienti di origine animale come collagene e placenta
  • Sostanze che possono provocare danni ambientali ed ecologici 

Il divieto di inserire tali sostanze rende i prodotti biologici più sicuri, così da poter essere utilizzati anche dalle donne in gravidanza.

 

Gli ingredienti di origine animale nei cosmetici biologici

I cosmetici naturali biologici non contengono parti e organi di animali e sono ammesse solo le sostanze animali il cui ottenimento non abbia causato sofferenza o soppressione dell'animale. 

Nello specifico, rientrano nella definizione di ingrediente naturale e quindi possono essere contenuti nella formulazione di un cosmetico biologico il carminio, i prodotti delle api (cera d'api, miele, propolipappa reale), la gomma lacca, la lanolina, la sericina, il latte, le uova e i derivati.

 

Confezionamento 

Secondo i vari disciplinari, il packaging dei cosmetici biologici dovrebbe essere ridotto al minimo e a questo scopo, se possibile, i prodotti andrebbero concepiti per un uso multiplo, di modo da ridurre le confezioni. 

Tra i materiali utilizzati per gli imballaggi sono vietati quelli potenzialmente pericolosi per la salute (plastiche alogenate, polivinilcoruro, bachelite, materie plastiche che liberano diossine durante la combustione). Sono da preferire i materiali riciclabili e derivanti da fonti rinnovabili. 

 

Certificazione dei cosmetici biologici

I cosmetici biologici, così come gli alimenti biologici, vengono certificati da appositi enti autorizzati che rilasciano una certificazione dopo apposite verifiche e controlli; la certificazione dei cosmetici non è obbligatoria, viene rilasciata dietro domanda dei produttori ed è a pagamento.

A differenza dei prodotti alimentari, per i cosmetici non esistono un unico standard europeo e un marchio comune che aiuti i consumatori a riconoscere immediatamente un cosmetico biologico: ogni ente adotta il proprio disciplinare e rilascia il proprio marchio.

 

LEGGI ANCHE
I criteri europei delle certificazioni per i cosmetici biologici e biodinamici

 

Altri articoli sui cosmetici biologici:

>  È così naturale scegliere cosmetici biologici?
>  Come riconoscere la certificazione per i cosmetici biologici in Italia
>  Come scegliere cosmetici naturali e bio

Prodotti per la pelle ed efficacia

 

Immagine | Gbtimes.com

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy