Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COUPEROSE, CREME COSMETICHE PER CONTRASTARLA

Gli ingredienti cosmetici efficaci contro la couperose e una crema fai da te per contrastare il rossore della pelle.

La pelle con couperose è una pelle sensibile caratterizzata, oltre che da secchezza, dalla presenza di capillari visibili e un rossore diffuso su guance, naso, mento. Il rossore è progressivo: inizialmente si manifesta saltuariamente per poi diventare stabile.

Ecco la ricetta di una crema cosmetica eco e bio utile a combattere la couperose, le cause e gli altri trattamenti per questo inestetismo.

 

I migliori ingredienti naturali in una crema per la couperose

Cosa deve contenere una crema eco-bio da utilizzare per combattere la couperose?
Vediamo quali sono gli ingredienti naturali che nella formulazione di una crema possono aiutarci a lenire la pelle e rafforzare i capillari.

Tra gli oli essenziali che aiutano a combattere la couperose troviamo l'olio essenziale di camomilla tedesca (Matricaria recutita), utile per disinfiammare, lenire e decongestionare la pelle, l'olio essenziale di geranio e l'olio essenziale di elicriso per riattivare la circolazione.

I migliori oli vegetali che migliorano la pelle in caso di couperose sono l'olio di riso e l'olio di tamanu; quest'ultimo in particolare protegge i capillari e migliora la circolazione.

Anche gli idrolati possono aiutare in caso di couperose, in particolare l'idrolato di cisto e quello di cipresso: entrambi hanno effetti benefici sulla microcircolazione.

Per attenuare il rossore, sono ottimi gli estratti vegetali di rusco e di vite rossa: grazie alla loro azione tonica e protettiva, questi estratti combattono la fragilità dei capillari.

 

Per la fragilità dei capillari, prova queste erbe per la circolazione

 

Crema fai da te contro la couperose

Chi non è alle prime armi in tema di cosmesi fai da te, può cimentarsi nella realizzazione di una semplice crema fai da te idratante e anti-age utile per combattere la couperose.

Gli ingredienti sono tutti reperibili in erboristeria ad eccezione dell'emulsionante e del conservante che potete richiedere in farmacia o acquistare on-line.


Ingredienti
> 54 g di acqua demineralizzata
> 20 g di idrolato di cisto
> 20 g di olio di riso
> 6 g di emulsionante (Glyceryl stearate)
> 8 gocce di olio essenziale di elicriso
> conservante (dosi secondo scheda tecnica)


Procedimento
Pesate tutti gli ingredienti con una bilancia digitale di precisione. In un piccolo barattolo di vetro pulito versate l'olio e l'emulsionante; in un altro barattolo mescolate l'acqua e l'idrolato.

Scaldate leggermente a bagnomaria entrambi i barattoli e togliete dal fuoco appena l'emulsionante si sarà sciolto. Quando le sue fasi saranno alla stessa temperatura, versate a filo la fase contenente l'olio e l'emulsionante nella fase composta da acqua e idrolato: mescolate energicamente fino a ottenere un'emulsione. Aggiungete l'olio essenziale e il conservante, mescolate e travasate in un contenitore pulito e disinfettato.

Questa preparazione ha un pH di circa 5,5; si conserva a temperatura ambiente per al massimo tre mesi e si applica con un leggero massaggio mattina e sera dopo la pulizia del viso.

Cause della couperose

La couperose è causata da una dilatazione dei capillari: questo si traduce in un rossore diffuso sul viso e spesso sul decolleté. La predisposizione gioca un ruolo fondamentale nella comparsa di questo inestetismo ma esistono altri fattori responsabili della couperose: gli sbalzi termici, l'assunzione di farmaci vasodilatatori, l'uso di anticoncetionali orali, l'eccessiva esposizione ai raggi solari senza protezione.

L'abuso di alcool, tabacco, cibi piccanti e i trattamenti cosmetici impropri tendono poi ad aggravare la situazione.

 

Altri trattamenti contro la couperose

Per non aggravare la couperose e attenuare il rossore è utile seguire una beauty routine che preveda l'uso di detergenti delicati e tonici privi di alcool.

La pelle andrà poi idratata con creme che proteggano anche dai raggi solari e ingredienti dall'azione vasoprotettrice e lenitiva: estratto di rusco, centella asiatica, camomilla, ippocastano sono solo alcuni esempi di sostanze naturali in grado di combattere la couperose.

Curare l'alimentazione e non abusare di fumo, alcool e caffè può migliorare la pelle colpita da couperose, così come l'evitare sbalzi di temperatura repentini.

Occorrerà anche prestare attenzione agli ambienti in cui si vive e lavora: d'inverno, sistemate degli umidificatori sui termosifoni per mantenere l'umidità dell'aria.

 

Scopri gli altri rimedi naturali per la couperose

 

Per approfondire:

> Pelle, disturbi e rimedi naturali

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: