Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COSMETICI SENZA NICHEL: ESISTONO DAVVERO?

Nei soggetti allergici, il nichel contenuto nei cosmetici può provocare dermatiti da contatto: esistono cosmetici che non contengono nichel?

Il nichel, o nickel, è un metallo pesante che possiamo trovare in alimenti, bigiotteria e cosmetici.

Nelle persone allergiche, il contatto con il nichel provoca una dermatite caratterizzata da vescicole pruriginose.


I cosmetici nichel free

Il nichel è un metallo pesante normalmente presente in natura che può trovarsi nel terreno, negli alimenti e in molti prodotti di uso comune, tra cui bigiotteria, detersivi e cosmetici.

Nei cosmetici, sebbene non venga inserito direttamente nelle formulazioni, si possono trovare delle tracce di nichel derivante dai residui di lavorazione: a determinate concentrazioni, tali tracce possono dare reazione allergica nei soggetti sensibili.

Il nichel può dunque essere presente in creme per il viso, le mani e il corpo, lozioni, prodotti per la detersione e prodotti per il make up.

Trattandosi di tracce dovute alla lavorazione, non esistono in commercio cosmetici totalmente privi di nichel, quindi la dicitura “nichel free” che si trova sull'etichetta di molti cosmetici non è esatta: la dicitura corretta è “nichel tested”, seguita dalla soglia massima di concentrazione del nichel all'interno del cosmetico.

Normalmente la soglia di reazione per i soggetti sensibili è tra le 3 e le 5 parti per milione (ppm) e possono essere escluse reazioni allergiche a concentrazioni inferiori a una parte per milione. Il limite di tolleranza raccomandato nei cosmetici per i soggetti allergici è dunque pari a una parte per milione.

Quando si acquista un cosmetico, oltre a verificare che abbia la dicitura “nichel free” o “nichel tested”, dovremmo controllare anche se è specificata la quantità di nichel contenuta nel cosmetico e, in caso di allergia al nichel, scegliere prodotti che abbiano una soglia inferiore a una parte per milione, indicata come Nichel Tested < 1 ppm.

 

Trucco naturale per il viso: quali prodotti usare

 

Cause, sintomi e rimedi dell'allergia al nichel

L'allergia al nichel è una dermatite da contatto molto diffusa tra la popolazione che causa la comparsa di piccole vescicole sulla pelle, accompagnate da rossore e prurito.

In genere si manifesta dopo aver ingerito alimenti che contengono nichel o, più frequentemente, dopo aver indossato bigiotteria, utilizzato detersivi o aver applicato cosmetici che includono questo metallo.

Il prurito può manifestarsi nel punto in cui si è verificato il contatto con bracciali, orologi, fibbie delle cinture, bottoni, orecchini o nella zona del corpo in cui sono stati applicati prodotti per il make up o creme; non è raro che l'allergia si manifesti anche in zone del corpo non interessate dal contatto diretto, poiché l’organismo tende ad accumulare il metallo e a dare poi reazioni diffuse in altre parti del corpo.

Spesso ci si accorge da soli di essere allergici al nichel a causa della comparsa di prurito localizzato nella zona del corpo in cui c'è stato un contatto diretto: tuttavia, per diagnosticare l'allergia è necessario sottoporsi al Patch Test, un semplice esame che viene effettuato in ospedale.

La terapia per la dermatite da contatto da nichel consiste nell'eliminare l'uso e l'applicazione di tutti i prodotti che contengono questo metallo; per le allergie più importanti andranno evitati anche gli alimenti che contengono nichel.

 

Conservanti naturali per i cosmetici fai da te

 

Per approfondire:

> Pelle, disturbi e rimedi naturali

> Scopri i rimedi per le allergie

> Cosmetici e contaminanti

> Prodotti per la pelle ed efficacia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: