Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COME ELIMINARE I PUNTI NERI

Come prevenire ed eliminare i punti neri dal viso che si formano in seguito alla dilatazione.

I punti neri si formano in seguito alla dilatazione, all’apertura e all’ossidazione dei punti bianchi o comedoni. I

punti neri interessano spesso la zona del naso, del mento e di altre aree del viso, ma possono comparire anche su altre parti del corpo, tra cui la schiena: i questo articolo vediamo cosa fare per eliminare i punti neri del viso.

 

I cosmetici giusti per eliminare i punti neri

Per evitare la formazione di punti neri ed eliminare i punti neri già esistenti la prima regola è quella di seguire una corretta skincare quotidiana, al mattino e alla sera.

Di mattina il viso va deterso con prodotti delicati utili a rimuovere il sebo accumulato sulla pelle durante le ore notturne; dopo la detersione può essere d’aiuto l’applicazione di un tonico astringente e di una crema idratante purificante con azione seboregolatrice.

Di sera, normalmente prima di andare a dormire, la pelle va detersa con più attenzione per eliminare i residui di trucco, utilizzando un detergente da applicare e rimuovere con i dischetti levatrucco.

Per una pulizia del viso più efficace si possono utilizzare la spugna konjac o le apposite face brush. Anche dopo la pulizia del viso serale si può ricorrere all'uso di un tonico astringente e di una crema idratante ricca di sostanze purificanti e antiossidanti.

Il make up deve essere scelto in base alle caratteristiche della propria pelle, quindi in caso di punti neri meglio evitare prodotti troppo occlusivi o comedogenici, che tendono cioè ad ostruire i pori e a favorire la formazione di punti neri e brufoli.

In caso di punti neri, meglio scegliere un fondotinta minerale oppure un fondotinta leggero formulato specificatamente per pelli impure e sensibili.

 

Rimedi per eliminare i punti neri

Oltre a seguire una skinecare routine corretta, per eliminare i punti neri può essere d’aiuto utilizzare scrub, maschere purificanti e saune facciali.
Lo scrub è un trattamento che andrebbe effettuato non più di una volta a settimana ed è utile per rimuovere le cellule morte, favorire il ricambio cellulare e prevenire la formazione di punti neri.

Lo scrub può essere acquistato pronto all’uso oppure preparato in casa con pochi e semplici ingredienti come zucchero di canna, miele, olio di oliva e succo di limone.

Le maschere purificanti sono invece impacchi a base di argilla (che assorbe il sebo in eccesso) idrolati astringenti e oli essenziali antibatterici: possono essere preparate in casa e effettuate due o tre volte alla settimana in caso di pelle impura e che presenta punti neri. L

e maschere si possono preparare anche con ingredienti diversi come miele e curcuma o vegetali freschi. In commercio esistono anche maschere specifiche per la rimozione di punti neri, come la black mask.

 

Leggi anche Il make up minerale >>

 

La sauna facciale serve invece a dilatare i pori e a rendere più agevole l’eliminazione di punti neri attraverso scrub e maschere: si può effettuare con l’apposita sauna elettrica per il viso oppure semplicemente portando a bollore l’acqua in una pentola capiente, come si fa per i fumenti.

I punti neri non andrebbero mai schiacciati con le dita poiché si rischia di procurare lesioni alla pelle o infiammazioni: se i punti neri non dovessero migliorare nonostante le cure e i trattamenti fai da te, meglio rivolgersi a un’estetista per eliminarli in modo efficace e senza rischi.

 

Leggi anche Pelle del viso lucida, i rimedi >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: