Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Seminari Milano

YOGA E APERTURA DELLE ANCHE

Il 26/01/2013

Indirizzo: Cia Andrea Cesalpino 26/A

Email contatto: yogitalia@gmail.com

Di Yoga & oltre in Yoga

Descrizione e Programma

Yoga e apertura delle anche

Sabato 26 gennaio seminario nel corso del quale lavoreremo sulla distensione delle gambe e l’apertura delle anche.

La colonna vertebrale è sostenuta dal bacino che assestandosi sulle giunture delle anche e gli arti inferiori ha permesso all’essere umano di ottenere la posizione eretta.

in posizione parallelo, le gambe hanno una gamma di movimento limitata attorno a 90° se si è ben allenati, ruotandole all’esterno però possono arrivare anche a 180°. 
Spesso, i muscoli delle cosce sono contratti creando difficoltà nell’esecuzione di posizioni che necessitano movimenti di apertura delle anche. una scarsa apertura delle anche può dipendere da tensioni e contratture muscolari o semplicemente per scarsa attività fisica.
Principalmente i problemi nascono dal bacino e dai glutei, molte volte in discipline come lo Yoga accade che per allinearsi si tende a contrarre i glutei premendo così le lombari. Sarebbe quindi opportuno sapere che in questo caso è da verificare la scioltezza dei glutei che da posizione eretta non dovrebbe essere troppo tonica.
Un altro errore molto comune è quello di sforzare sui ginocchi in modo particolare quando si insiste a voler ottenere la posizione del loto, andando in questo modo a nuocere legamenti e menisco.
È giusto sapere che è importante non esercitarsi solo sulla posizione del Loto, ma anche sul piccione, la rana, spaccate ed altre ancora e che l'apertura delle anche, dipende da diversi motivi: predisposizione fisica, pratica costante, tipo di muscolatura e di tendini.
l'esercizio fisico aiuta ad aprirsi, ma come in tutte le cose è importante sapere quali sono le giuste pratiche da svolgere, farli in modo progressivo in modo da non imbattersi ad infortuni, strappi muscolari che necessitano di riabilitazione e vanno  ad interrompere il percorso intrapreso.