Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

PIETRE E CRISTALLI

Corniola: tutte le proprietà e benefici

La Corniola, pietra specifica per l'energia sessuale e la vitalità, favorisce la digestione e aiuta contro le malattie dell'intestino e del fegato. Scopriamola meglio.

>  1. Descrizione della Corniola

>  2. Elemento

>  3. Chakra collegato alla Corniola

>  4. Mitologia

>  5. Effetto sul corpo della Corniola

>  6. Effetto sulla psiche

>  7. Come usare la Corniola

Corniola

 

Descrizione della Corniola

Classe minerale: ossidi, gruppo dei quarzi.
Formula chimica: SiO2 + (Fe, O, OH).

La corniola è un calcedonio contenente ferro, responsabile del colore rosso, che si forma nelle rocce vulcaniche a partire da magmi acidi contenenti ferro. Se si sottopone il minerale a un leggero riscaldamento, il suo colore diventa più intenso.

I giacimenti più noti e sfruttati già ai tempi dei Romani, erano quelli situati in Asia, in India e in Persia. Attualmente si estrae in Brasile e in Uruguay.

 

Elemento

Fuoco: l’elemento fuoco riguarda la sfera dell’energia e della forza maschile (coraggio, volontà, purificazione, conquista).

 

Chakra collegato alla Corniola

Secondo chakra Svadhishthana (“Addome”).

 

Mitologia

La varietà rosso-bruna è conosciuta nell’antichità con il nome di sarda.
Per gli antichi Egizi la corniola rappresentava il rosso simbolo della vita e aveva il compito di accompagnare i defunti durante il viaggio verso l’aldilà, per questo la ritroviamo al centro del pettorale di Tutankahmon.

Nel Medioevo si riteneva avesse la facoltà di facilitare la coagulazione del sangue e di calmare l’ira. Hildegard von Bingen nel XII secolo distinse per prima la corniola bruna da quella color arancio e ne consigliava l’impiego contro il mal di testa e per facilitare il parto nel suo trattato Physica.

 

Tutte le proprietà di pietre e cristalli

 

Effetto sul corpo della Corniola

La corniola è utilizzata per infondere energia ed è molto efficace per i problemi dell’addome, aiuta nella digestione e nelle malattie dell'intestino e del fegato. Allevia i dolori ai reni e alla vescichetta biliare. Calma l'asma e i dolori reumatici.

Abbassa la pressione sanguina, aiuta a impedire la congestione e stimola il processo di purificazione del sangue. La qualità del sangue viene migliorata in quanto facilita l'assimilazione delle vitamine e dei nutrienti nell'intestino tenue.

Facilita il buon afflusso del sangue ai tessuti e agli organi vitali.Aiuta a eliminare meglio le tossine presenti nel corpo. Può aiutare in caso di diarrea.

È ottima per ricercare la fecondità.
Fortifica gli occhi e mantiene la pelle giovane. Rinforza le gengive.

 

Effetto sulla psiche

La corniola infonde vitalità, ottimismo e allegria. Aiuta a eliminare i sentimenti negativi come l’odio, l’invidia e la gelosia. Migliora il tono dell’umore. Ci mette in contatto stretto con la terra, e ci trasmette gioia di vivere, coraggio e forza.

Aiuta la concentrazione. La corniola è utile quando si hanno delle preoccupazioni e può essere di grande giovamento alle persone che si sentono confuse e insoddisfatte della propria esistenza, perché facilità l’integrazione nel mondo, il pensiero realistico e concreto, la voglia di successo.

È in grado di indurre a concentrare l’attenzione sul presente in modo da poter ben focalizzare gli avvenimenti in corso e divenire così maggiormente produttivi. Migliora le relazioni interpersonali.

Aiuta a riscoprire il potere personale nel mondo fisico. Aumenta la creatività e la sessualità. Si dice che sia una pietra adatta a portare le persone che sono "troppo spirituali" ad apprezzare e godere del mondo fisico. Dà stabilità e senso di appartenenza all'unità del tutto. Stimola il senso della giustizia, principi etici e altruismo. Dà impulso alla vita emotiva.

 

Come usare la Corniola

La corniola può essere scaricata dopo l’uso sotto l’acqua corrente e ricaricare per qualche ora ai raggi del sole.

Per ottenere effetti duraturi sul piano spirituale si consiglia di portare la corniola sempre con sé a stretto contatto con la pelle anche per lunghi periodi.

Per quanto riguarda la terapia a livello fisico, si può collocare sulla fascia dei genitali, tra l’ombelico e l’osso pubico.

 

Immagine | Wikipedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy