Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

FRUTTA

Cochin goraka: proprietà, benefici, come si mangia

Il Cochin goraka è un frutto molto acido, dalle proprietà antiossidanti e utile per la vista, la pelle e il sistema immunitario. Scopriamolo meglio.

>  Descrizione del frutto

>  Cochin goraka, alleato di

>  Composizione nutrizionale e proprietà del Cochin goraka

>  Controindicazioni del Cochin goraka

>  Curiosità

>  Come si mangia il Cochin goraka

Cochin goraka


Descrizione del frutto

In India e nei dintorni possiamo trovare un particolare frutto che risponde al nome latino Garcinia tinctoria, e che viene chiamato volgarmente in più modi: cochin goraka, eggtree, falso mangostano, eccetera. Per l'appunto il mangostano può essere considerato un punto di riferimento per l'identificazione della pianta solo per quanto riguarda la sistematica, perché dal punto di vista del gusto ci troviamo agli antipodi: scordatevi la dolcezza e la piacevolezza del mangostano perché abbiamo a che fare con un frutto molto acido, che ricorda un po' i gusto dei ribes.

Il frutto maturo è giallo dorato, liscio, con una punta apicale che gli conferisce una forma a yo-yo. Pare che sia originario del Myanmar e del Bangladesh, da dove poi si è diffuso un po' dappertutto nel Sud Est Asiatico. Attualmente è coltivato in India, Malesia, Thailandia, Australia e sud degli Stati Uniti.

 

Cochin goraka, alleato di

Pelle, vista sistema immunitario, cuore, prostata.

 

Composizione nutrizionale e proprietà del cochin goraka

Il sapore aspro, molto simile a quello del limone e del lime è un ottimo indicatore delle proprietà antiossidanti del cochin goraka. Ma perché un frutto non così appetibile è coltivato e raccomandato nei paesi d'origine e, sempre di più, nei mercati occidentali?

L'ayurveda riserva al cochin goraka un posto di rilievo: secondo l'antica scienza medica indiana il frutto è un rinfrescante, emolliente, colagogo, digestivo, cardiotonico, antiossidante, in grado di regolare le secrezioni di bile, molto efficace nel combattere vermi e parassiti e per espellere tossine accumulate nell'organismo.

L'antica saggezza è corroborata da recente ricerche scientifiche americane e cinesi, secondo le quali il sapore acido e la capacità antiossidante sono dati da particolari xantoni, efficaci soprattutto nel supportare le terapie per combattere il tumore al colon, al seno, e l'adenocarcinoma ai polmoni. Questi xantoni tipici del cochin goraka hanno un effetto antiproliferativo nei confronti delle cellule tumorali e riescono ad avere effetti positivi anche nei casi di disordini neurodegenerativi

 

Controindicazioni del cochin goraka

Tutti gli effetti positivi sulla salute citati da alcuni venditori non corretti che vedono solo un'occasione di business nel cochin goraka, non possono essere attribuibili al solo consumo del frutto.

Pur essendo scientificamente dimostrati, il solo consumo del frutto, non supportato da altre terapie o da un cambiamento in meglio dello stile di vita, tende a non rivelarsi sufficiente, pertanto è bene mantenersi un po' prevenuti verso chi spaccia rimedi miracolosi con pubblicità ingannevoli.

 

Curiosità

  • È un elemento insostituibile della cucina locale malese e lo si trova in molti chutney usati in Thailandia, India, Bangladesh e Myanmar, specialmente in relazione ai piatti a base di pesce.
  • In commercio si possono trovare anche i frutti disidratati, i fiori essiccati (fortemente aromatici), liquori e aceti aromatizzati, dolci, confetture e burri aromatizzati (specie in Australia).

 

Come si mangia il cochin goraka

In fase di acquisto, dobbiamo scegliere frutto ben maturi, quindi giallo oro, arancio pallido, o lievemente ramati. La superficie dell'esocarpo deve essere perfettamente liscia e lucida: macchie, corrugazioni e opacità sono indice di un inizio di fermentazione o di marcescenza.

Una volta aperto in due, sarà sufficiente un cucchiaio per asportarne la polpa. Va ricordato che la parte più interna, il cuore del cochin goraka, è più dolce e appetibile, mentre tutta l'acidità tende a concentrarsi negli strati più esterni del frutto.

Aggiungere zucchero di canna è un buon espediente per aggirare l'acidità del cochin goraka. A differenza del mangostano, la buccia è edibile, mentre i semi al centro debbono essere rimossi con cura.

 

LEGGI ANCHE
Le proprietà e le controindicazioni del frutto esotico del Noni

 

In collaborazione con Giacomo Colomba 

 

Immagine | Nigarlezeb.moxo.cz

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy