Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Chakra

I CHAKRA

I Chakra non esistono nella nostra realtà fisica, ma sono centri di attrazione ed emanazione energetica, posti in corrispondenza di aree corporee specifiche lungo la colonna vertebrale e sulla testa. Il benessere psico-fisico è garantito dal libero fluire delle energie lungo i chakra, simboleggiati da fiori di loto visti dall’alto. Su ogni petalo è riportato un segno dell’alfabeto sanscrito, all’interno del fiore è raffigurato il simbolo di un elemento cosmico, un mantra generatore, una divinità che ne presiede la funzionalità.

Di Elisabetta Milani 11163 Speciale

Chakra in sanscrito significa “ruota”o “cerchio” e indica un flusso energetico di movimento rotatorio. La definizione più accreditata riferisce dei chakra come centri energetici che ricevono e distribuiscono a tutti i livelli dell’individuo (corpo, mente e spirito) il flusso della forza vitale (prana) che sostiene la vita a cui ogni essere vivente dell’universo è connesso.

I chakra principali sono sette, non hanno un’entità fisica ma sono convenzionalmente posizionati lungo l’asse della colonna vertebrale e dal secondo al sesto chakra sono presenti sia anteriormente sia posteriormente. I chakra più bassi sono considerati più vicini alla terra e sono in rapporto con gli aspetti più pratici e dinamici della vita. I chakra superiori sono connessi alle aree mentali, agli aspetti intellettivi e spirituali. 

La condizione di ogni chakra riflette lo stato della zona corporea corrispondente. A questi punti energetici vengono ricondotte sette ghiandole endocrine, che esercitano un controllo ormonale sulla fisiologia del corpo, sul nostro comportamento e i nostri stati d’animo. In questa lettura l’uomo è una sorta di catena energetica, di ponte vitale tra Cielo e Terra, tra basso e alto, tra fisico e mentale, tra materiale e spirituale, e i chakra ne captano le energie.

La tradizione indiana descrive i 7 chakra come fiori di loto con diversi numeri di petali, che si muovono in senso rotatorio a varie velocità. Il movimento vorticoso si sviluppa a frequenze differenti emanando vibrazioni di luce e di suono in base al livello del chakra corrispondente: sette sono i colori dell’arcobaleno e sette sono le note musicali!

La funzionalità dei chakra è influenzata da situazioni endogene, che possono disequilibrare e rallentare il loro movimento, modificando il loro piano vibrazionale, lo scambio cellulare, la caduta ormonale lungo l’asse endocrino, l’equilibrio psico-fisico.

 

Ad ogni Chakra il suo olio essenziale