Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

DECLUTTERING: UNA CUCINA ZERO WASTE

Ecco qualche semplice consiglio per procedere con un decluttering sistematico della vostra cucina: organizzare e togliere ciò che crea solo confusione, per vivere meglio e iniziare a fare vostra la filosofia "zero rifiuti".

Less is more: chi ha meno vive meglio!

Se siete anche voi diventati fan di uno stile tendente al minimalista, di una vita con meno sprechi e meno cose in giro, di spazi liberi e vuoti dove far vagare l'immaginazione, ecco che questa lettura potrà fare al caso vostro.

Qui si parla del decluttering in cucina, ovvero del "togliere ciò che ingombra e crea confusione" ed eliminare oggetti inutili e non funzionali, per vivere e godersi al meglio uno degli spazi più importanti della casa.

Dal Giappone, grazie a Marie Kondo, passando per gli Stati Uniti dove è diventata moda, l'onda dello zero waste e del recupero di una vita più sobria sta arrivando anche in Italia, dove lentamente iniziano ad apparire anche punti vendita intelligenti, di cibo e materiali all'ingrosso.

Proviamo a cavalcarla, seguendo pochi e semplici passaggi efficaci: meno si ha, meno si desidera avere, più liberi si vive!

 

Leggi anche Kamikatsu, la città giapponese "zero waste" >>

 

Come fare decluttering in cucina

Prima di cominiciare, assicuratevi di avere a disposizione un bel tavolo vuoto, un cellulare e dei riferimenti utili: il mercatino di seconda mano - attenzione perchè portare gli oggetti lì non sempre vale la pena, può causare stress e rubarvi tempo prezioso! -, un buon gruppo di scambio  oggetti e baratto tra gli amici e conoscenti, magari organizzandolo comodamente via WhatsApp, un'associazione a cui poter donare ciò che non vi serve, un cesto dove buttare le cose.

Tanti sacchetti, borse, contenitori, scatole, fogliettini o post-it e pennarelli per segnare a chi destinare ciò che eliminate. Un'orologio per impostare un tempo massimo entro cui riordinare. Last but not least: farlo con un'amica cara o coinvolgere un parente può essere molto più divertente!

Ora siete davvero pronti per il decluttering e per creare una bella cucina ecologica e antispreco

Ora, mentre vi accingete a procedere e decidete di dedicare un'ora o al massimo due a questa sistemazione della cucina, meditate sulle domande importanti, ovvero: lo uso? Questo oggetto è in più? Lo ricomprerei oggi? Mi aiuta a semplificarmi la vita?

Iniziate dalle varie "zone" della cucina, concentrandovi su una tipologia per volta, per esempio cassetti e posate, credenza e tazze e bicchieri, dispensa e prodotti alimentari, scaffale e libri di cucina, e così via. Poi seguite questi semplici passi:

> Tirare fuori gli oggetti dal punto scelto, esempio cassetti, tutte le posate e gli attrezzi che vi trovate, mettendoli sul tavolo. Recuperate eventuali oggetti simili dispersi nella cucina e metteteli vicini. Ora, la scelta: tenete quelli che vi servono e che usate davvero, sia per numero che per qualità, eliminando quelli di troppo, quelli vecchi, quelli che è da un po' che non usate. 

> Ciò che non vi serve destinatelo: fate una foto per il gruppo baratto, incartatelo quindi per chi lo desidera, per il mercatino o per la donazione. Ciò che è vecchio, brutto o semi rotto potete anche buttarlo! 

> Procedete in questo modo con tutto quello che in pù si può avere in cucina. Createvi un file o un foglio in cui appuntarvi 20 elementi (anche se in realtà sono anche di più) che possiamo "tagliare", per aiutarvi nel raggrupparli, ecco una comoda lista: libri di cucina, utensili da cucina, asciugapiatti, detersivi e pulitori, guanti da forno o presine, prodotti e attrezzi della dispensa, tutto ciò che c'è nel frigorifero e congelatore, strumenti da panificazione/torte (teglie, colini, stampini, coppa-pasta, etc.), teglie e pirofile in ceramica, ciotole/bacinelle varie per impastare, spezie, contenitori in plastica e tupperware, posate, tazze e bicchieri, piatti, taglieri e vassoi, gadget vari e piccoli oggetti particolari (magneti per il frigo, filtri per tè e tisane o altro), piccoli elettrodomestici, medicine-integratori-vitamine, scotch-forbici-pile-tappi ovvero tutto quanto finisce nel cassetto spazzatura!

> Non tornate indietro! Ciò che persate "un domani mi servirà" in realtà potrete benissimo chiederlo al vostro vicino! 

Prendere ispirazione da questo video su come organizzare la cucina de "L'angolo del Focolare" può essere stimolante! Attenzione però a non comprare subito supporti e organizzatori di spazi, fatelo solo dopo che avrete eliminato il superfluo per capire se vi può servire davvero, altrimenti sarete punto e a capo! Buon lavoro.

 

Leggi anche Vivere in maniera ecologica senza troppi sacrifici >>


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: