Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

RIMEDI OMEOPATICI

Carbo Animalis, proprietà e uso

Carbo Animalis è un rimedio omeopatico ricavato dal carbone animale, utile per la salute del tessuto linfatico, del sistema nervoso e della mucosa gastrointestinale. Scopriamolo meglio.

>  1. Descrizione del Carbo Animalis

>  2. Quando si usa

>  3. Dosi e somministrazioni

>  4. A chi è consigliato il Carbo Animalis

Carbone animale

Descrizione di Carbo Animalis

Il rimedio omeopatico Carbo Animalis trae origine dal carbone animale. Quest’ultimo, detto anche carbone d’ossa o nero animale o ancora nero d’ossa, è ottenuto dalla carbonizzazione delle ossa e dei tessuti animali.

Il risultato è una polvere nera inodore, praticamente insolubile in acqua e in alcool, dotata di un forte potere adsorbente, per questo è anche un carbone attivo, in grado cioè di assorbire sia sostanze gassose che sostanze solide disperse o disciolte in soluzioni diverse.

Oggi, per gli usi più comuni, il carbone animale è stato quasi del tutto sostituito dal carbone di origine vegetale. Il rimedio omeopatico Carbo Animalis si ottiene dalla triturazione con lattosio del carbone animale e dalle successive diluizioni e dinamizzazioni in soluzione idroalcolica. Il carbone animale che si utilizza deriva dalla cute di bue carbonizzata.

 

Quando si usa Carbo Animalis

Carbo animalis è un rimedio omeopatico ad azione locale; agisce principalmente sul tessuto linfatico, sul sistema nervoso, sulla mucosa gastro-intestinale, sull’apparato vascolare e sulla cute.

È indicato nei casi di malattie che compaiono insidiosamente, che si sviluppano lentamente e divengono croniche. È spesso utile dopo un’intossicazione alimentare, specie da pesce avariato o legumi guasti.


Il rimedio omeopatico Carbo animalis si usa nei seguenti principali casi:

  • disturbi al sistema linfatico e ghiandolare
  • disturbi all’apparato gastroenterico come gastrite, stipsi, diarre, emorroidi
  • problemi all’apparato respiratorio, tosse rauca e secca, bronchite, polmonite
  • disturbi del sistema circolatorio, vene vericose
  • disturbi alla testa, cefalea, parotite, fastidi alle orecchie
  • disturbi al sistema muscolo-scheletrico, lombaggine, dolori alle articolazioni, alle ossa e ai muscoli.
  • disturbi della pelle, acne, geloni, verruche

 

Dosi e somministrazione

In tutti i casi: se acuti, diluizione 4CH, 3 granuli più volte al dì; se sub-acuti, diluizione 7 – 9CH, 3 granuli 1 – 2 volte al dì; se cronici, diluizione 15 – 30CH, 3 granuli da una volta al dì a una volta a settimana.

 

A chi è consigliato Carbo Animalis

Il soggetto Carbo animalis è in genere un anziano freddoloso con viso, naso, unghie e dita cianotiche, con una cattiva circolazione linfatica e sanguigna; è debole e molto stanco, triste, depresso, pauroso, solitario e ansioso.

Ha polso irregolare, sensazione di calore alla testa e agli arti.

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy