Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

COSMETICI NATURALI

Capelli dei bambini

I capelli dei bambini non hanno bisogno di lavaggi frequenti e di prodotti specifici: è sufficiente utilizzare un olio pulente per la detersione dei capelli dei bambini nei primi mesi di vita che, solo dopo il primo anno di età potrà essere sostituito da uno shampoo delicato. La pelle dei bambini manca di secrezioni sebacee e apocrine e risulta quindi meno grassa rispetto alla pelle dell'adulto: questo vale anche per il cuoio capelluto.

In ogni caso lo shampoo per i bambini non va utilizzato prima dei sei mesi di età ed è comunque preferibile non applicare lo shampoo puro sui capelli: meglio diluirne un cucchiaio scarso in un po' di acqua tiepida e risciacquarlo rapidamente dopo la detersione. 

>  I tensioattivi nello shampoo per i bambini 

>  Sostanze funzionali e additivi nello shampoo per i bambini

>  Prodotti naturali contro i pidocchi

Capelli bambini

 

 

I tensioattivi nello shampoo per i bambini 

I tensioattivi sono gli ingredienti che svolgono la funzione detergente all'interno di shampoo, bagnoschiuma e saponi liquidi. I tensioattivi sono in grado di diminuire la tensione superficiale dell'acqua e di legarsi contemporaneamente all'acqua e alle particelle grasse dello sporco presente sulla cute, espletando così la loro funzione detergente.

A seconda della carica che il tensioattivo sviluppa in acqua, questi si dividono in:

tensioattivi anionici – che sviluppano carica negativa 

tensiattivi cationici – che sviluppano carica positiva 

tensioattivi anfoteri – che sviluppano carica positiva e negativa

tensioattivi non ionici - privi di carica

Per lo shampoo dedicato al bambino, meglio preferire prodotti eco-bio che contengano tensioattivi delicati, poco sgrassanti e poco schiumogeni che non aggrediscano la cute. 

Nella scelta dello shampoo in base ai tensioattivi, questo si traduce nello scegliere prodotti che contengano tensioattivi anionici leggeri come il Sodium lauroyl sarcosinate e il Sodium Cocoyl Glutamate, tesioattivi anfoteri come le betaine e, tra i tensioattivi non ionici, quelli derivati dal glucosio e dal saccarosio come il Decyl glucoside, il Lauryl glucoside e il Coco glucoside. Occorre quindi controllare l'etichetta INCI che riporta la lista degli ingredienti dello shampoo per poter scegliere quello più delicato.

 

Sostanze funzionali e additivi nello shampoo per i bambini

Oltre ai tensioattivi con funzione detergente, lo shampoo contiene anche sostanze condizionanti e districanti: per quanto riguarda i principi attivi e le sostanze funzionali, date le scarse esigenze dei capelli dei bambini, non è necessario che la formulazione contenga ingredienti particolari: è sufficiente che lo shampoo non contenga ingredienti irritanti o aggressivi per la cute del bambino.

A meno che il bambino non presenti problemi di pelle per i quali è opportuno rivolgersi al medico, lo shampoo per i capelli dei bambini non dovrebbe contenere principi attivi: vanno bene prodotti che, oltre ai tensioattivi, contengono acque floreali di fiordaliso, di fiori d'arancio o di camomilla e proteine vegetali come, ad esempio quelle della soia.

Profumi di sintesi, oli essenziali e coloranti sono da evitare poiché potrebbero scatenare irritazioni e reazioni allergiche: meglio scegliere prodotti privi di colorazioni e profumati con fragranze naturali.

 

Scopri anche i cosmetici naturali per neonati e bambini

Pelle bambini

 

Prodotti naturali contro i pidocchi

Quando i bambini iniziano a frequentare la scuola materna e elementare, è possibile che vengano a contatto con i pidocchi. L'infestazione da pidocchi causa irritazione e prurito e, se non opportunamente trattata, può essere difficile da debellare. 

Esistono alcuni prodotti naturali per prevenire la comparsa dei pidocchi nei bambini: è il caso, ad esempio, dell'olio di neem, di alcuni oli essenziali e dell'aceto

L'olio di neem si utilizza massaggiandone alcune gocce su capelli e cuoio capelluto ogni giorno, a scopo preventivo. L'odore dell'olio di neem è alquanto sgradevole e, chi non lo tollera, può sostituire questo trattamento con olio d'oliva in cui diluire alcune gocce di olio essenziale di tea tree, rosmarino, origano oppure lavanda, citronella, timo. Questi oli essenziali possono essere anche aggiunti allo shampoo per effettuare lavaggi che prevengano i pidocchi. 

Dopo lo shampoo è utile ricorrere a risciacqui con un bicchiere di aceto di vino diluito in un litro d'acqua: oltre a prevenire i pidocchi, l'aceto facilita la rimozione delle uova in caso di infestazione già conclamata.  

Se ci si accorge della presenza di uova o pidocchi tra i capelli del bambino, è utile ricorrere a un trattamento specifico: esistono lozioni e shampoo eco-bio a base di ingredienti naturali per combattere questo problema, reperibili in erboristeria. Dopo il trattamento, le uova si rimuovono utilizzando un pettine a denti stretti precedentemente immerso in aceto di vino bianco. 

 

LEGGI ANCHE

I prodotti naturali per la cura e l'igiene dei bambini

 

Altri articoli sui capelli dei bambini:

>  I detergenti naturali per il bagnetto e lo shampoo dei bambini
>  I rimedi naturali per i pidocchi

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy