Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

UN NEMICO DEL NOSTRO CERVELLO: LO STRESS

Non è solo una questione di stile di vita: diminuire lo stress cui si è sottoposti è anche una questione di salute. In questo articolo parleremo dei suoi effetti su un organo fondamentale: il cervello

Che lo stress sia una delle caratteristiche più nere della vita moderna lo sanno anche i bambini. Che incida profondamente su ogni aspetto della nostra esistenza, dalla salute alla vita di coppia, ognuno di noi lo ha sperimentato.

Eppure una larghissima fetta della società si dice stressata, anzi considera questa spiacevole sensazione quasi inevitabile, un amaro pegno da pagare per gli alti standard lavorativi, estetici, sociali che il “sistema” ci impone, più o meno esplicitamente.

Nessuno può dire di amare questo scenario, nonostante ciò siamo tutti disposti ad abbracciarlo, con maggiori o minori riserve, nella speranza di poterlo reggere senza crolli plateali.

Ebbene, oggi vogliamo invitarvi a riconsiderare questa accettazione passiva e non per un generico afflato new age, ma per la vostra salute, anzi, nello specifico per la salute della vostra testa: lo stress non solo avvelena le nostre vite e ci causa non pochi disturbi psicosomatici, ma danneggia in modo profondo anche il nostro cervello.

 

Lo stile di vita può compromettere la salute del nostro cervello

Le ricerche sullo stress sono attive già dagli anni ’80 e i risultati di quei primi studi non hanno che trovato conferme in quelli successivi.

Recentemente, appena qualche mese fa, il Los Angeles Times ha riportato in auge il tema a livello popolare con un interessante articolo a firma di Geoffry Lohan.

Lo stress può danneggiare il cervello. Gli ormoni ad esso connessi possono influenzare il modo in cui i nervi trasmettono le informazioni e mandare i circuiti in un pericoloso feedback loop che ci rende vulnerabili all’ansia, alla depressione, ai disordini post-traumatici”.

L'articolo cita tutta una serie di modificazioni del nostro cervello causate proprio dallo stress e che compromettono profondamente il nostro benessere e la nostra efficienza. Molte sperimentazioni sono ancora in corso, ma i risultati avuti su dei topi si stanno rivelando molto interessanti. 

Al di là di quanto rimane ancora di chiarire, un dato è certo: lo stress provoca dei danni a lungo termine sul nostro cervello esponendoci a tutta una serie di effetti negativi molti dei quali riguardanti una progressiva e pericolosa incapacità nel gestire le situazioni portandoci a fornire - nella prassi - risposte esagerate di paura e ansia.

A ciò si unisce una riduzione della memoria e delle facoltà cognitive, nonché una maggiore esposizione a malattie riguardanti questo importantissimo organo del sistema nervoso.

 

Come agiscono in noi carenze o eccessi alimentari, influenze ambientali e situazioni di stress costante?

 

Come combattere lo stress?

Se eliminare le cause dello stress non sempre è possibile, diviene però indispensabile imparare a ridurle fortemente.

È stato dimostrato che lo yoga può avere degli ottimi risultati in questo campo. Se non vi fosse possibile seguire regolarmente un corso di yoga, in questo articolo vi abbiamo illustrato tre posizioni di rilassamento che potere effettuare ogni qualvolta ne sentite il bisogno, accompagnandole con una profonda respirazione.

In particolare l’ultima, savasana, è particolarmente indicata se si è alla ricerca di un rilassamento profondo, oltre ad essere la posizione per eccellenza dello yoga nidra, ovvero il sonno yogico che potete sperimentare anche a casa acquistando i cd (se ne trovano molti in commercio o  si possono ascoltare anche su youtube pur essendo molti in inglese).

Un altro asana ristoratore che può darci una mano nei momenti di stress è la posizione del bambino.

Anche la meditazione è un validissimo alleato contro ansia e stress, anche se non tutti si sentono attratti da questa pratica, molto spesso solamente per diffidenza o per pregiudizio. Se riuscissimo ad andare oltre questi blocchi mentali, scopriremo un mondo davvero affascinante e uno scrigno di tecniche preziosissime contro lo stress.

La meditazione della tipologia zen può rappresentare un buon punto di partenza: non necessita di voci guida né di mantra o di altro, solo il vostro respiro. Qui troverete tutte le indicazioni necessarie per praticarla.

Se preferite un diverso tipo di approccio, anche il il tai chi può dare ottimi risultati così come dei regolari massaggi rilassanti.

 

Prevenire è sempre la migliore cura

Se è importante capire le cause dello stress, è altrettanto importante capire cosa ci aiuta a tenerlo a bada.

Come dimostrano moltissime ricerche, tra cui quella che vi abbiamo proposto, lo stress può influire profondamente sul nostro cervello creando dei danni potenzialmente irreparabili. Preveniamoli!

 

Contro lo stress, prova anche queste erbe

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: