Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA CRISI ECONOMICA, I DOLORI FISICI E I RIMEDI NATURALI

La catastrofe del nostro corpo va di pari passo con la catastrofe del sistema? Non abbassiamo la guardia: forse alcuni dolori sono proprio colpa della crisi, scoviamoli!

La crisi economica acuisce i dolori fisici

Congestione dell’intestino e della vescica, sofferenze muscolari o articolari, mal di testa ricorrenti, senso diffuso di spossatezza e difficoltà nel riposare, insonnia. È tutta colpa della crisi? In parte può essere. Scopriamo quali sono i meccanismi che, minando il nostro benessere psicologico, ci portano a patire la catastrofe del nostro corpo allo stesso modo in cui si teme quella del sistema.

Uno dei temi affrontati nel 14esimo Congresso mondiale sul dolore è stato proprio “il dolore da crisi”. Sì perché in questo periodo di difficoltà e incertezze economiche non è solo il portafoglio a risentirne, spesso anche la salute, fisica e mentale. I disturbi psicologici sembrano infatti influenzare e convertirsi in dolori fisici, che debilitano e fanno soffrire l’organismo e che non sono assolutamente da sottovalutare. Tra i vari sintomi, di cui pare siano soprattutto le donne dai 35 ai 50 anni a soffrirne, si annoverano stress continuo, ansia, senso di insicurezza. Così si altera anche la percezione del dolore fisico. Negli ultimi tempi sono in aumento considerevole i casi di congestione cronica dell’intestino e della vescica, sofferenze muscolari, emicranie, senso diffuso di spossatezza e difficoltà nel prendere sonno e dormire bene. Si tratta proprio di stress fisico che scatena la comparsa dei dolori, dolori che a volte possono essere invalidanti, portare a colite, cistite, ulcera o fibromialgia, ovvero un dolore cronico che colpisce diverse parti muscolari e articolari, dal collo, ai gomiti, alle ginocchia.

 

La natura, dispensa contro i dolori da crisi

Come emerso dal congresso e da quanto riportato dal medico nonché presidente del comitato organizzativo Paolo Marchettini, l’Italia sarebbe ai primi posti in Europa per il numero di pazienti che lamentano dolori, seconda solo alla Norvegia. Antinfiammatori e oppiacei i farmaci più usati per combattere il dolore, insieme agli antidepressivi. Ma non sono solo le medicine a venirci incontro, erbe, radici e semi possono rappresentare una dispensa efficace ed essere ottime cure naturali per ridurre lo stress psico-fisico. Ecco dunque che i dolori da crisi si possono combattere con l’artiglio del diavolo o l’arnica, nel caso di dolori muscolari o articolari per esempio. Oppure facendo uso di camomilla, melissa, finocchio selvatico e santoreggia per alleviare i dolori di stomaco e rilassare l’addome. Chi ha dolori ovunque, ovvero soffre di fibromialgia, può provare con l’estratto di semi d’uva, ginko biloba, corteccia di salice bianco, erba di San Giovanni. E ancora semi di pompelmo, di finocchio, di cumino contro la cistite. Curcuma, calendula e fieno greco, tra i possibili alleati dello stomaco nel combattere le temute ulcere. Insomma, ogni malessere o dolore condizionato da stress da crisi ha il suo rimedio naturale a portata di mano.


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: