Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'ASMR, L'"ORGASMO DEL CERVELLO" A PORTATA DI WEB

L'hanno definito "esercito soft": no, non è una grottesca pratica erotica, ma sono le persone che hanno sperimentato quel "mondo a bassa voce", meglio noto come ASMR, una specie di orgasmo del cervello collettivo: ecco come provarlo

Cos'è l'ASMR?

Il rumore dell'asciugacapelli, un aereo in decollo, il ticchiettio dolce della pioggia...Chi non ha una serie di suoni, rumori, graffi, fruscii o toni bassi che gli sono famigliari, che quando si producono inducono una sensazione di relax e fanno sentire bene?

Qualcuno li ha fatti diventare una vera e propria pratica di rilassamento, con tanto di video on line, sussurri (si trova persino il sussurro della Genesi in latino) e riproduzioni di "armonie" che solleticano l'organismo.

Si chiama ASMR ed è l'acronimo di "Autonomous Sensory Meridian Response" che corrisponde all'italiano "Risposta Autonoma del Meridiano Sensoriale o Risposta del Meridiano Sensoriale Autonomo", neologismo inventato nel 2010 dall’americana Jennifer Allen, peraltro fondatrice dell’omonimo gruppo su Facebook “Autonomous Sensory Meridian Response Group”, che conta più di 18 mila iscritti.

Cerchiamo di capire bene di cosa si tratta.

 

Come funziona?

Si tratta, si può dire in breve, di una pratica di rilassamento che da un anno circa a questa parte sta avendo sempre maggiore diffusione sul web e che consta di una serie di suoni, rumori, sussurri registrati in video che donerebbero, a chi li ascolta, una sensazione di profondo benessere.

Il meccanismo agirebbe a livello fisico, causando una successione di formicolii e brividi di piacere - da qui l'uso della parola "orgasmo" - che partono dalla testa e dal cuoio capelluto, scendendo alla nuca, spalle, schiena, fino alle ginocchia e ai piedi.

Il relax fisico e mentale che ne consegue sarebbe poi seguito da una lieve sonnolenza e da una sensazione di rinascita dallo stress in cui spesso ci si ritrova immersi.

A scatenare l'impulso, o trigger, sarebbero una serie di toni familiari, fatti di fruscii, il rumore della spazzola tra i capelli, il legno che risuona sotto le unghie che picchiettano lievemente, la mina della matita che scorre sul foglio, il vento tra le foglie, il rumore della carta da pacchi stropicciata, una voce appena sussurrata, spesso femminile, calma e pacata, e altri ancora.

Come viene messo in evidenza in vari siti dedicati, questa esperienza può generarsi anche in situazioni in cui qualcuno presta molta attenzione alla persona, come nel caso del parrucchiere che taglia la frangia, l’oculista che visita osservando le profondità dell’iride, il medico o qualcuno che ascolta in modo empatico.

 

Lo yoga nidra è una delle tecniche migliori per rilassarsi

 

Un piacere da filtrare

Come Proust con la madeleine (in questo caso non il tatto o l'udito, ma il senso del gusto e l'olfatto ne venivano coinvolti!), così il rumore e la vista dei cubetti del domino che cadono uno dopo l'altro possono scatenare in noi una sensazione di benessere, ma attenzione, non per tutti è così.

Come affermano vari ricercatori che si sono occupati dell'ASMR, in questo processo di "attivazione del piacere" potrebbero essere coinvolti ormoni del benessere quali dopamina e serotonina; altri esperti, come scrive il neuroscienziato Steven Novella nel suo blog The Ness, invitano a prestare attenzione: "al giorno d'oggi la capacità di comunicazione umana è aumentata a tal punto che la gente che possiede ciò che pensa essere esperienze uniche, può trovarne altre e condividerle, fino a portare il fenomeno alla consapevolezza generale, dandogli un nome e un'impronta telematica.

"Chiaramente - spiega Novella - tali fenomeni non sempre sono reali, a volte emerge un vero modello da internet, ma altre volte si tratta di schemi illusori o di erronea identificazione, l'equivalente culturale della pareidolia".

In definitiva, come lo stesso ha scritto, molto probabilmente gli ASMR sono veri, ma presentano cause neurologiche differenti per ogni persona. Ciò che porta qualcuno a rilassarsi e a provare piacere, ad altri potrebbe scatenare crisi o convulsioni o risposte spiacevoli.

 

Qualche riferimento pratico

La ricerca dell'orgasmo del cervello sembra essere in aumento, tanto che impazzano i video su u tube (sono quasi 2 milioni!) e si cercano spesso anche voci italiane per registrare video che accompagnano al rilassamento.

Ma, tra chi va alla ricerca di suoni, un novello Philip Winter in Lisbon Story, e chi preferisce il silenzio, c'è chi sostiene che l’ASMR sembra ricreare lo stato all’interno del grembo materno, condizione che inconsciamente tendiamo a ricercare per tutta la vita.

Da ciò ha senz'altro preso spunto Ilse, una giovane donna olandese, che ha creato il sito web The water whispers, nonché del rispettivo canale u tube seguito da migliaia di persone, dove si possono trovare sussurri, idee, condividere esperienze di ASMR. Anche in Italia si sta diffondendo e stanno nascendo gruppi e siti a riguardo, come ASMR Italian Community e Asmr Italia che addirittura informa sulla presenza di app ASMR da portare sempre con sé!

 

La voce umana è il primo suono che percepiamo nel grembo materno: scopri il legame con le pratiche ipnotiche

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: