Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

VIVERE IN MANIERA ECOLOGICA SENZA TROPPI SACRIFICI

Chi ha deciso di vivere in maniera ecologica sa che si può fare anche senza troppi sacrifici. E poiché è tempo di buoni propositi, ci permettiamo di dare qualche suggerimento a chi vuole intraprendere questo percorso

Molte delle scelte che possiamo fare per vivere in maniera ecologica senza troppi sacrifici partono dalla spesa. Vediamo come.

Partiamo dalla spesa

Vivere in maniera ecologica partendo dalla spesa è semplice, basta seguire questi semplici accorgimenti:

  > privilegiare le aziende che utilizzano packaging riciclabili e proporzionati rispetto al contenuto; in questo modo si riducono molto i rifiuti;

  > acquistare frutta e verdure di stagione;

  > preferire prodotti a chilometro zero o a filiera corta;

  > mangiare meno carne. Chi è vegetariano fa già molto; chi non è vegetariano, può fare una scelta ecologica comprando meno carne. Evitare, inoltre, il pesce che non è di stagione, poiché anche i prodotti ittici hanno una stagionalità: rispettarla aiuta l’ecologia e, spesso, anche l’economia del nostro Paese;

  > usare meno detersivi, preferibilmente alla spina;

  > organizzare una lista della spesa per acquistare solo quello che serve effettivamente, in modo da evitare di dover buttare il cibo nella spazzatura.

 

Come si fa la spesa ecologica?

 

Vivere in maniera ecologica riducendo i rifiuti

Produciamo tutti una quantità esageratissima di rifiuti. Il primo modo di ridurli è organizzare bene la spesa, come si diceva sopra, ma ci sono altre abitudini che possiamo abbracciare a questo scopo:

  1. evitare il più possibile i prodotti monouso: bicchieri e piatti di plastica, tovaglie monouso, tovaglioli di carta eccetera eccetera.
  2. Non buttare mai gli abiti dismessi, soprattutto quelli dei bambini, che vanno sostituiti in continuazione. Le soluzioni per riciclarli sono molte: scambiarli con parenti e amici, venderli al mercatino dell’usato o sui siti specializzati, donarli alle associazioni benefiche, portarli nei contenitori per la raccolta di abiti usati che ci sono ormai un po’ ovunque.
  3. Più in generale, non buttare gli oggetti che non usiamo più o i regali che non abbiamo gradito: quel portafiori che proprio non ci piace potrebbe stare bene a casa di un’amica, il cellulare che ci sembra ormai superato potrebbe fare la felicità di nostra suocera. Un’alternativa al regalare gli oggetti che non usiamo più o che non ci piacciono è portarli ai mercatini dell’usato che sono ormai ovunque o venderli tramite i siti web specializzati. Una terza possibilità è quella di trasformare: quel mobile non sta più bene nel nostro salotto? Possiamo trasformarlo o dargli un’altra destinazione. Il concetto resta lo stesso: non produrre rifiuti, dare nuova vita agli oggetti. Riusare, riciclare, trasformare, ma non buttare o, comunque, buttare meno possibile. Ovviamente, per imparare a buttare meno, bisogna prima di tutto abituarsi ad acquistare meno.

 

Uno stile di vita ecologico

Ci sono, infine, alcune azioni molto semplici che possono entrare nel nostro quotidiano a aiutarci a vivere in maniera ecologica senza troppi sacrifici:

  • usare bene gli elettrodomestici; per esempio far andare lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico ed evitare le asciugatrici, che consumano tantissima energia.
  • Usare prodotti naturali per l’igiene domestica. L’aceto, per esempio, è anticalcare e sgrassatore; il bicarbonato è ottimo per l’igiene in cucina; il limone sgrassa e profuma gli ambienti…
  • Cucinare con gli avanzi per fare nuovi piatti. Usare i cibi avanzati è un ottimo modo per fare ecologia e anche economia.
  • Usare meno l’auto e più le gambe o la bicicletta.

 

Leggi anche Cos'è l'econarrazione: la nuova frontiera dell'ecologia narrativa >>

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: