Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

SOSTENIBILITÀ NELLA CATENA PRODUTTIVA

Come facciamo a essere certi di ciò che mangiamo, indossiamo, persino delle case in cui abitiamo? Trasparenza, sostenibilità e tracciabilità della catena produttiva sono aspetti fondamentali per qualsiasi azienda abbia a cuore il Pianeta.

Cos'è la catena produttiva

Per catena o filiera produttiva si intende la sequenza delle lavorazioni effettuate in successione per trasformare le materie prime in prodotti finiti. 

Le varie imprese che svolgono una o più attività di questa filiera sono integrate tra loro e, complice la globalizzazione economica, possono essere situate in Paesi o continenti diversi

Da un lato, quindi, la catena produttiva garantisce opportunità di lavoro in modo trasversale ai confini geografici e, sul fronte del consumatore finale, amplia la gamma di beni e servizi che è possibile acquistare.

Dall'altro lato, però, può comportare diversi fattori di rischio ambientale o sociale. Nella maggior parte dei casi, infatti, un'azienda che mette in commercio un prodotto con il proprio marchio non può controllare da vicino tutti gli attori coinvolti nella produzione. Anzi, non c'è da stupirsi se ce ne sono alcuni che non conosce direttamente.

Più il prodotto finale è complesso, più la filiera è lunga e articolata. Basti pensare per esempio ai dispositivi tecnologici come computer e smartphone, che sono costituiti da migliaia di componenti e materiali diversi. 

Ma solo se si presta attenzione e cura a ogni gradino della produzione, evitando sfruttamenti o ingiustizie, la filiera può definirsi davvero sostenibile

 

Leggi anche Sostenibilità e business >>

 

I consumatori esigono la sostenibilità nella filiera

L'azienda quindi deve assicurarsi del fatto che ogni anello della catena lavori in modo corretto su tutti i fronti: scelta delle materie prime, condizioni di lavoro dei dipendenti, responsabilità nei confronti dell'ambiente. 

Dall'altro lato, il consumatore ha diritto di essere correttamente informato, per poter fare acquisti coerenti con la sua etica. Anche un'indagine effettuata da Report dimostra che i clienti finali sono sempre più esigenti e non esitano ad alzare la voce per chiedere le opportune garanzie.

Purtroppo, però, sono sempre più frequenti anche le indagini che puntano il dito sulle pesanti inadeguatezze dei fornitori, o sul mancato rispetto della regolamentazione aziendale interna

 

Lavori del futuro: check di sostenibilità aziendale

Come possiamo immaginare, la questione non è semplice. Proprio per questo, in questi anni si stanno affermando aziende e professionisti incaricati di verificare tutte le fasi della lavorazione, anche effettuando ispezioni a sorpresa

Questi controlli, con le opportune differenze, possono essere effettuati in pressoché tutti i settori:

> tra le figure più note c'è quella del tecnico della tracciabilità del settore agro-alimentare

> la moda made in Italy ci tiene sempre di più a dare valore al brand anche dimostrando la sua responsabilità sociale e ambientale;

> la filiera dell'edilizia e delle costruzioni ha grandi potenzialità, come illustra quest'analisi realizzata da Green Building Council Italia. 

I sistemi di certificazione sono strumenti molto efficaci per verificare che i partner scelti rispettino determinati criteri di sostenibilità. Per quanto riguarda l'ambiente, lo standard in uso è il sistema ISO 14001:2015.

 

Leggi anche “Domani”, il documentario con Mélanie Laurent >>

 

Credit foto: rawpixel 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: