Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

PANNELLO SOLARE FAI DA TE: UNA SFIDA ELETTRIZZANTE

La costruzione di un pannello solare potrebbe sembrare qualcosa di troppo complesso da realizzare in casa. In realtà, in rete pullulano pagine e video che spiegano, passo per passo, tutto ciò che occorre e come procedere

Cos’è un pannello solare

Per definizione, un pannello solare o connettore solare è un sistema di trasformazione dell’energia solare che consente di produrre elettricità (pannello solare fotovoltaico) o di riscaldare l’acqua (pannello solare termico). L’utilizzo dell’energia solare consente di ridurre notevolmente le spese mensili e annuali di una famiglia e contribuisce alla salvaguardia dell’ambiente in quanto, non utilizzando le fonti energetiche non rinnovabili per la produzione di calore, riduce notevolmente l’emissione di gas di scarico e particelle inquinanti nell’atmosfera. In un momento di crisi come quello attuale e di sensibilità verso le energie rinnovabili e l’impatto ambientale, la costruzione di un pannello solare fai da te rappresenta una sfida interessante, se non altro per conoscere meglio il funzionamento di un sistema indispensabile nel futuro prossimo.

 

Secondo uno studio del Prof. Arturo Lorenzoni del dipartimento di Ingegneria Elettrica dell'università di Padova, nel 2013 sarà raggiunta la grid parity”: il prezzo del chilowattora per autoconsumo prodotto con panelli solari sarà uguale a quello dell’energia acquistabile dalla rete elettrica. Entro due anni, l’energia solare “fai da te” sarà più conveniente, anche senza incentivi: autoprodurre elettricità con pannelli fotovoltaici, specie nel Sud, costerà meno della bolletta. 

In rete, abbiamo trovato tantissime pagine su come costruire un pannello solare fai da te. Vediamo meglio. 

 

Come costruire un pannello solare fai da te

Dopo aver operato una distinzione tra i pannelli solari, vediamo come procedere alla costruzione.

Costruire un pannello fotovoltaico termico, cioè che sia in grado di produrre acqua calda sanitaria, è semplice ed economico, in quanto si tratta della tipologia di pannelli solari più avvezzi al fai da te. In rete, si trovano tantissime guide a riguardo. Fra i materiali utilizzati per la costruzione di questo tipo di pannello solare c’è il compensato fenolico (utilizzato per il telaio), un tubo di rame per la serpentina, una lastra di vetro, del silicone, della pasta conduttiva e una serie di viti e staffe per bloccare il tutto. Tra i “ferri del mestiere” poco più che un giravite e un trapano. Con un po’ di attenzione e di pazienza, il risultato è garantito. 

 

In Italia, opera la Rete Solare per l’Autocostruzione, un gruppo con l’obiettivo di fornire le informazioni indispensabili per fornire tutto ciò che favorire la diffusione dei pannelli solari termici, rendendo facile il reperimento di materiali, la progettazione e la realizzazione della loro integrazione negli edifici (sia esistenti che di nuova costruzione), con corsi teorici e pratici e sostegno all'installazione.

 

Per un pannello fotovoltaico fai da te il discorso si fa più complesso. Innanzitutto, c’è il problema delle celle fotovoltaiche e delle saldature Ecorete da effettuare. In Italia, è uno dei pochissimi venditori di celle fotovoltaiche, dunque la situazione per i costruttori del fotovoltaico non è delle più floride. È possibile anche produrre in casa le proprie celle fotovoltaiche, ma si presenta all’internauta quasi come un’impresa titanica. Quindi meglio acquistare le celle fotovoltaiche in rete, per poi cimentarsi nella costruzione della rimanente struttura.

In rete, sono diverse le guide alla costruzione di un pannello solare fai da te, sia in italiano che in inglese, e sostanzialmente la procedura segue lo stesso filo logico. I prezzi invece, variano di molto. Questo dipende sostanzialmente dal costo e dalla reperibilità delle celle solari. Le informazioni, oltre che in rete, possono essere reperibili consultando i numerosi testi sul fotovoltaico fai da te. 

 

Pannelli solari fai da te

Vi sono differenti tipologie di pannelli solari fai da te, come diversi sono i materiali utilizzati nella costruzione. Alcuni sono veramente bizzarri. Facciamo qualche esempio.

Un signore inglese realizza un collettore termico per riscaldare l’acqua a costo zero grazie alla serpentina che si trova nel retro del suo vecchio frigorifero (la griglia che contiene il materiale refrigerante), una lastra di vetro di recupero, il tappeto in gomma di una vecchia auto e qualche pezzo di legno. 

Del singolare ha il metodo utilizzato da un signore cinese, in grado di costruirsi un pannello solare termico con vecchie bottiglie di birra. Alcuni universitari hanno realizzato invece un pannello solare termico fai da te con delle lattine, adibito al riscaldamento dell’aria. 

 

L’assorbitore termosolare Panda è un altro sorpendente progetto, un pannello solare fai da te che rende omaggio al vetro di una vecchia Fiat Panda utilizzato per chiudere l’involucro che contiene tutti gli elementi della costruzione. La pagina dedicata a questo progetto è molto completa e dettagliata. Il creatore del sistema garantisce una spesa non superiore a 50 euro. 

In rete, dunque, c’è grande fermento e creatività sul “solare fai da te” e, con un minimo di manualità e di spesa, è possibile cimentarsi in una attività utile e stimolante. Buona costruzione!

 

Leggi anche Malko, la bottiglia ecologica >> 


Immagine | Ranran2

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: