Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I MERCATINI "NATURALI" DI NATALE

Ecco una serie di mercatini che portano in piazza prodotti locali, artigiani creatori di tradizione, alimenti biologici e doni fatti - e da fare - con il cuore!

Conto alla rovescia, tra poco hanno inizio le vacanze scolastiche. Perché non dedicare un week end, magari in compagnia dei bambini, alla scoperta dei mercatini di Natale più “naturali” che si stanno allestendo tutt’intorno a noi? L’importante è che siano compatibili con l’ambiente e le tradizioni locali. Ma anche – e volentieri - con il portafoglio! Ecco qui una lista di alcuni mercatini eco-friendly, altri sono già passati, altri ancora sono da scoprire, rispettosi del territorio e delle tradizioni, amici dell’ambiente e della natura.


Per ogni regione, il suo mercatino naturale

Macerata

In  via Armaroli ci sarà sabato 21 e domenica 22 dicembre il mercatino natalizio dell’artigianato e delle tipicità locali. Un week end dedicato a degustare i prodotti tipici del territorio marchigiano e a conoscere gli agricoltori, i produttori e gli artigiani di zona con tutte le loro creazioni.

Ancona

Crea il tuo bio-cesto di Natale! Sempre nelle Marche, in Piazza Del Duca, dal 20 al 23 dicembre si avrà la possibilità di creare il proprio cesto natalizio con il bio-Natale di Mezza Campagna: prodotti locali e biologici, coltivati nel rispetto della terra dai produttori dell’omonimo mercato.

Genova 

Per tutto il mese di dicembre si apre l’edizione 2013 del Mercatino di San Nicola. Ci si trova in Piazza Piccapietra, dalle 10 alle 19,30 con ingresso libero. Qui si possono trovare circa un centinaio di artigiani provenienti da tutta Italia, che realizzano in tempo reale strenne, regali e oggetti di ogni genere, in legno, vetro, ferro, ceramica, per regali di Natale di ogni sorta. L’originalità è che il Mercatino è allestito in modo molto particolare: tutto il perimetro esterno delle strutture riproduce la forma delle antiche abitazioni genovesi.

Siena 

Dal 6 dicembre al 6 gennaio, precisamente a Montepulciano, presso le sale trecentesche de Le Logge della Mercanzia, sarà allestita un’area dedicata alle delizie agro-alimentari del territorio con particolare attenzione ai prodotti biologici e di filiera corta del progetto Arte & Cibo. Alcuni dei prodotti presenti: miele, marmellate, olio, cioccolata, dolci, legumi, pasta e conserve rigorosamente del territorio. Il Mercatino sarà aperto tutti i giorni ad orario continuato (tranne Natale e Capodanno) dalle ore 10,30 sino alle 18,30.

 

In montagna, tra vette innevate

A Brunico un intero padiglione accoglierà gli artigiani della valle con le loro candele fatte a mano e le decorazioni in materiali naturali. A Merano una casetta in legno ospiterà artigiani intenti a mostrare le lavorazioni di legno, pietra, cuoio, cera e feltro. Anche a Bolzano i soci della cooperativa “Artigiani Atesini” presenteranno a turno i loro mestieri dal vivo. A Vipiteno, dal 16 al 22 dicembre, si potrà imparare l’arte dei cesti intrecciati.

 

Scopri 4 mete naturali di Dicembre

 

Chiusa, valle Isarco

Il paese torna al Medioevo. tra guardiani notturni che passeggiano fra le vie e raccontano le loro storie, giocolieri e mangiatori di fuoco tra le piazze e i vicoli. Maestosi alberi ed magnifici giochi di luce conferiscono alla città un’atmosfera del tutto particolare. A Natale, Chiusa si presenta dal suo lato più suggestivo ed invita a trascorrere giornate incantevoli - e incantate - e fuori dal tempo.

 

Roma e Napoli, tra befane e presepi

Il Mercatino di Natale dei romani per antonomasia è quello di Piazza Navona che si svolge nella famosa piazza da più di un secolo. Qui si possono acquistare scopine di saggina, statuine e immagini della Befana e le immancabili calze, ma vi si trovano tantissimi altri prodotti legati al Natale, nonché molti dolciumi come ciambelle giganti, carbone di zucchero e cioccolato. A Napoli, che è anche la città dei Presepi, il Mercatino di Natale è in realtà aperto tutto l’anno nella via San Gregorio Armeno a Spaccanapoli. In questa zona è tutto un susseguirsi di botteghe e artigiani del presepio che vendono spesso sacro e profano contemporaneamente. Per chi ama i presepi, oltre alla tradizionale e famosa esposizione partenopea, segnaliamo anche la “Fiera dei pupi in cartapesta” a Lecce.

 

Milano

Fino al 22 dicembre, si va alla scoperta di creazioni uniche: abiti, accessori moda e complementi d’arredo eco-friendly. Oltre a prodotti bio-food e wellness&beauty, per il benessere e la bellezza. L’iniziativa ”Creative Christmas” è in programma allo Spazio Asti 17. Per l’occasione si offriranno anche degustazioni di prodotti biologici ed eccellenze eno-gastronomiche : un appuntamento incentrato sull’eco-sostenibilità e dai risvolti solidali. Sempre a Milano non mancherà nemmeno quest’anno il tendone bianco alla fermata della metro di Pagano, con il mercato natalizio banco Garabombo: tanti prodotti alimentari del commercio equo, biologici, di filiera corta oltre a quelli fatti in carcere, di cooperative sociali italiane e coltivati su terreni confiscati alle mafie. Inoltre novità di abbigliamento, accessori, articoli per la casa, idee regalo, prodotti cosmetici, libri fino all’8 gennaio.

 

In Sicilia, al mercatino di Erice

Terra normanna e araba, eccoci in uno dei mercatini sicuramente più suggestivi. Il borgo medievale ospita il mercatino con prodotti tipici del territorio, tra manifestazioni, spettacoli e degustazioni della cucina trapanese.

Sicuramente non finisce qui: il territorio italiano stupisce e si fa forte di nuove iniziative, dal centro più piccolo al più grande, tra baratti in crescita e lodi al km e all'impatto 0. Nonostante e in virtù di crisi e difficoltà, si chi sceglie di comprare bene, evitando consumismi e ostentazioni di ogni sorta, anche e ancor di più a Natale!


 

Sai come fare l'asta benefica con gli oggetti riciclati?

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: