Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LETTERINA NATURALE A (E DA!) BABBO NATALE

Non solo i bimbi vogliono scrivere a Babbo Natale, ma anche lui ha mandato loro il suo messaggio: siate buoni, rispettosi, amate: ecco come regalare un "Natale naturale" a tutti!

Natale con l'anima

Natale 2013. Si respira nell’aria frizzante di questi primi giorni di dicembre un po’ di malinconia. Non tutti i bambini potranno avere tra le mani l’oggetto che per tanti mesi hanno desiderato, mentre magari altri lo scarteranno avidamente. Un Natale per alcuni povero, un Natale sottozero e sottocosto, un Natale di austerity, se si guarda al lato materiale. Ma anche l’ennesimo Natale nel segno del rispetto, se si guarda al lato umano e ambientale, un Natale che ancora una volta aiuta a crescere. Di sicuro è un Natale in cui è venuta a mancare una grande persona che infondeva coraggio. Mentre si leggono in giro battute del tipo “Fate attenzione a ciò che scriveranno nella letterina a Babbo Natale i vostri bambini prima che arrivi Equitalia!”, ci chiediamo cosa possiamo fare seriamente per dare un buon messaggio ai nostri bimbi e al Pianeta anche in questi giorni. Ecco qualche suggerimento su come rendere il Natale meno una festa consumistica e più una festa dell’anima, anche per i vostri piccoli. Un “Natale naturale”, come dovrebbe essere sempre stato, in cui un dono è un dono fatto con il cuore, non con il portafoglio.

 

Letterina "naturale" da Babbo Natale

“Cari bambini, il Natale è una festa che tutti amiamo. Dobbiamo fare il possibile per celebrarlo senza far male alla Madre Terra. Io farò la mia parte ma voi dovete aiutarmi. Ricordate che il Natale è sempre e solo la festa dell’Amore e che il regalo più grande che possiamo fare a noi stessi è volerci bene e lasciare alle generazioni future una Terra in buona salute. Vi invito quindi a collaborare insieme per creare un nuovo Natale, che sia una festa per noi e anche per tutti gli altri abitanti della Madre Terra” - Babbo Natale.

Si tratta di una favola moderna per i grandi e i piccoli (da tre anni in su) che sognano un Natale diverso e più verde. A mandare questo messaggio ci hanno pensato l’autore Andrea Bizzocchi e l’illustratrice Stefania Scalone con “Lettera da Babbo Natale. Per una festa più naturale” . Una storia in cui è proprio Babbo Natale a scrivere, non i bambini. Un libro pieno di idee innovative, creative e colorate da creare a casa con l’aiuto di mamma e papà, riciclando i tanti oggetti di uso comune, perché sia davvero Natale per tutto il Pianeta.

 

Una lettera in accordo con la natura

“Caro Babbo Natale, così ti rispondo”, ecco, a questo punto sarebbe bello rispondere a questa lettera che, per primo ci ha scritto proprio lui. Carta riciclata e penna alla mano. Sì, perché Babbo Natale non vive in un centro commerciale, ma tra le montagne, al freddo, e la legna gli serve anche per scaldarsi. Con i bambini possiamo scrivere l’elenco delle belle azioni che si sono svolte durante l’anno, come: piantare un albero, aiutare a fare l’orto, collavorare con il riciclo in casa in casa, non sprecare il cibo, partecipare alla giornata del verde pulito. E ancora:  “Caro Babbo Natale, per aiutarti nel tuo progetto di salvaguardia dell’ambiente, quest’anno ho imparato a fare le stelline di Natale e le decorazioni natalizie con le bottiglie di plastica, senza comprarle.“ E con i bambini riflettiamo anche sull’acqua che abbiamo risparmiato lavandoci i denti, sugli animali che abbiamo osservato, protetto, aiutato e rispettato e comunichiamolo a Babbo Natale. Riflettiamo sui sorrisi fatti anche ai bimbi più monelli o sull’aiuto dato ai nonni, quando avevano bisogno di noi. Gesti semplici, gesti buoni. Poi sì, chiediamo un pensierino anche per noi. Anzi, lasciamo chiedere proprio ai bambini stessi.

 

VEDI ANCHE

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: