Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LE DECORAZIONI NATALIZIE CON MATERIALE RICICLATO

Pigne e mandarini per fare delle simpatiche candele, biscottini con spezie e cioccolato e palline di Natale da vecchi CD, scopriamo insieme come realizzare decorazioni natalizie con materiale riciclato e naturale!

Le decorazioni di Natale non sono solo quelle che si comprano in cartoleria o al supermercato. Come lo spirito natalizio insegna, in questi giorni bisognerebbe stare tutti insieme, con le persone care, a cui si vuole bene.

Perché allora non dedicare qualche ora a realizzare simpatiche e divertenti decorazioni con quello che si trova in casa? Facili e simpatiche idee anticrisi, salvatempo e che avvicinano le persone!

Ecco qualche semplice spunto per realizzare delle decorazioni natalizie con materiale riciclato, un toccasana per l’anima e per il benessere del Pianeta!

 

Decorazioni che si possono mangiare

Si usa nei paesi nordici, in Scandinavia. Armatevi di pastafrolla e zenzero, cannella, burro, farina, una rotella e tanti stampini per biscotti. Scegliete una ricetta di pastafrolla di base per biscotti, a cui potrete poi aggiungere spezie a vostro piacimento oppure glassa di cioccolato, meringhette, granella e codette colorate. Ricordatevi di praticare un foro per ogni biscotto, prima di cuocerlo, quando è ancora nella teglia.

Una volta sfornati i biscotti, mettete una cordicella o un nastrino colorato e appendeteli all’albero o in giro per la casa: daranno un tocco di gioia profumata e ghiotta alla mattina del vostro Natale!

 

Materiale naturale per decorare il Natale

Armatevi di coltello e agrumi. Tagliate tante fettine di limone e arancia e mettetele a seccare vicino al calorifero. Dopo un paio di giorni, quando diventano completamente secchi, potete appenderli con nastri colorati sull’albero o potete usarli, insieme a stecche di cannella, per decorare i tovaglioli del tavolo natalizio. Sempre arance e mandarini, ma anche limoni o mele, possono diventare simpatici segnaposto, se vengono infilati nella scorza dei profumati chiodi di garofano a formar il nome dell’invitato!

Le pigne che avete trovato qualche mese fa nel bosco possono diventare delle simpatiche candele colorate e profumate di resina. Basta legare uno stoppino attorno alla pigna, lasciandone fuori un pezzo, e immergere la pigna completamente nella cera che avete precedentemente fatto fondere in un pentolino, cera proveniente da resti di candele avanzate. Immergete la pigna tutte le volte che desiderate, la vostra candela prenderà forma e colore!

E una cosa simile si può fare con il mandarino, ecco il video della candela al mandarino, per un Natale pieno di luci!

 

Leggi anche Eliminare la plastica: si può fare di più >>

 

Riciclato è meglio: uno sprint alla fantasia!

I vostri CD vecchi e graffiati non buttateli! Prendete delle forbici e tagliateli a pezzettini, come fare tante tessere di un mosaico. Usateli come se fossero degli specchietti, incollandoli sulle palline di natale, sui palloncini, attorno a piccole cornici fatte con i legnetti. Illumineranno la casa e il vostro Natale!

La stessa cosa si può fare con lattine delle bibite o con i portacandele d’alluminio, i piccoli tea light per intenderci. Basta ritagliare delle forme simpatiche ( angioletti, stelline, cuori, alberi di Natale) e accendere la vostra fantasia, proprio come ha fatto Paper blog, un blog dedicato alla carta, ma non solo!

 

Altri articoli che potrebbero interessarti:

> Idee per fare il centrotavola naturale per capodanno

> Come fare i pacchetti di Natale ecologici

> 3 modi per decorare una zucca

 

Immagine | How to recycle


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: