Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'ASTA BENEFICA CON GLI OGGETTI RICICLATI

Un'asta benefica di fine anno, per dare aiuto alle persone che più ne hanno bisogno, per fare in modo che oggetti ricilati continuino a vivere a casa di qualche amico e, perché no, per divertirsi tanto tutti insieme!

A Roma con gli oggetti riciclati

L’hanno appena fatto anche al Campidoglio, da un’idea del sindaco Alemanno. Quest’anno fare beneficienza attraverso i regali e gli oggetti riciclati è più che un gesto simbolico. E cosa c’è di più divertente e coinvolgente dell’organizzare un’asta benefica della Befana o di fine anno a casa propria? L'arte del riciclo è sinonimo di arte creativa, coinvolgente che tiene al benessere del Pianeta e di chi lo abita. Impariamo a metterne in pratica le varie possibilità di espressione!

A Roma, tra le cose più particolari vendute all'asta, ci sono state il pugnale in metallo argentato, donato dell'ambasciatore del Quatar, aggiudicato per la cifra di 200 euro, due sciarpe di cachemire, andate proprio al sindaco, una pochette di Bulgari venduta a 400 euro, un ritratto dell'attore Robert De Niro venduto a 700 euro, persino la fotografia del matrimonio di Francesco Totti e Ilary Blasi al fianco di Veltroni a un incallito tifoso per la cifra di 300 euro. In questo caso, i proventi della vendita sono stati tutti devoluti all'associazione Peter Pan Onlus, alla Caritas e alla Congregazione dei Missionari della Carità Fratelli Contemplativi.

 

L'asta benefica come si fa?

Ma non c'è bisogno delle istituzioni per organizzare un'asta benefica a casa propria. Anche voi potete organizzare un’asta con gli oggetti riciclati in modo semplice e davvero divertente. Cosa serve?

  • Un bel gruppo di amici e che ognuno porti un paio di oggetti o regali di cui proprio non sa cosa fare o che non sono piaciuti. Uno di questi amici, il più spiritoso e goliardico, farà da presentatore degli oggetti e banditore; mentre un'altra persona si dedicherà a battere il gong con tanto di cucchiaio di legno e coperchio alla mano per aggiudicare gli oggetti. Un terzo amico segnerà di volta in volta i vari acquisti effettuati
  • Una stanza spaziosa, tanti cuscini da mettere a terra, un divano e sedie da una parte per i partecipanti all'asta. Un bel tavolo dall'altra, dove saranno presentati i regali, battuto il gong, segnate le cifre
  • Borse e sacchetti per poi distribuire gli oggetti alle varie persone che hanno partecipato all’asta, un pennarello e dei fogli per mettere il nome sulle borse, una cassa (una scatola di scarpe) dove raccogliere i soldi
  • Cibo: ci si può organizzare per un aperitivo pre-asta benefica, ognuno porta qualcosa da bere o da mangiare, sarà ancora più divertente

Il valore degli oggetti riciclati

L’asta può partire da un minimo di 50 centesimi e ci si stupirà nel vedere come gli oggetti più improbabili saranno alla fine i più desiderati, tanto che i partecipanti rilanceranno cifre considerevoli e faranno a gara per accaparrarseli! L’asta benefica con gli oggetti riciclati dai compleanni o dai regali di Natale degli anni precedenti non solo rappresenta un momento di coinvolgimento e unione tra le persone, ma accresce l’importanza e il valore dell’aiutarsi in periodi difficili come quello che si sta affrontando. Tutto sta nel saper scegliere con accuratezza a chi (ente, associazione, scuola, orfanotrofio, etc.) indirizzare i proventi.

Immagine| Realty Today


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: