Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I RIMEDI PER GLI SBALZI DI UMORE NEL CAMBIO DI STAGIONE

Mal di testa, disorientamento, tristezza, irritabilità: ecco qualche rimedio per gli sbalzi di umore che arrivano puntuali con il cambio di stagione!

Le giornate sono più fredde e noi sfruttiamo, nella maggior parte dei casi, poche ore di luce e di sole, quando c’è. Tra lavoro, figli, impegni di ogni sorta che incombono in un periodo globalmente non facile, ci siamo anche noi con il nostro organismo.

Molto spesso non ci accorgiamo neppure che certe sensazioni cambiano, siamo più tristi, ci sentiamo meno energici la mattina, i doloretti si fanno sentire qua e là, in concomitanza con le nebbie incipienti all’orizzonte: sbalzi di umore, mal di testairritabilità, insonnia, gastrite.

Benvenuto cambio di stagione!


Impreparati? No, grazie!

Ecco 4 consigli utili per affrontare al meglio l’arrivo dell’autunno e prepararsi così adeguatamente al cambio di stagione e ai mesi freddi.

 

1. L'aromaterapia

L’aromaterapia consiglia di respirare e diffondere per la casa timo ed eucalipto, sandalo o legno di cedro, immunostimolanti ed energizzanti. Appena svegli, prima di fare colazione, diluite poche gocce dell’olio essenziale preferito in un cucchiaio di olio di mandorle dolci e massaggiate con movimenti circolare le spalle e i polsi. Alla sera invece, prima di coricarvi, massaggiatevi con un delicato olio di vaniglia o lavanda per assicurarvi dolci sonni.

 

2. Il sole

Il fatto di sentirsi spossati, un po' giù e disorientati è fisiologico e normale.

C’è una spiegazione scientifica alla base: dipende tutto dalla luce, in grado di attivare la serotonina, il caro ormone della felicità, nel cervello.

Durante la stagione autunnale, il nostro cervello produce meno serotonina e ne risulta che l’umore è alterato. Mentre è evidente che con l'arrivo della primavera e del sole sorridiamo di più. E allota basta tranquillizzarsi e assecondare la natura e il suo ritmo, e quindi approfittare il più possibile della luce e dei raggi di sole, anche se deboli.

Uscite il più possibile durante il giorno, anche solo per una passeggiata in pausa pranzo, per un tè sul balcone, o per affacciarvi alle finestre, aprite le tende e fate entrare luce anche in casa.

La domenica si gioca fuori, al parco, si mettono gli stivali per la pioggia e si va a cercare funghi e castagne, in barba alla pigrizia: la sera, un bagno o una doccia calda e profumata rigenerano corpo e mente.

 

Approfondisci gli altri rimedi contro i disturbi del cambio di stagione

 

3. L'alimentazione

Curate l’alimentazione. Durante il cambio di stagione i cibi ideali sono gli alimenti che depurano, eliminano tossine e rinvigoriscono l’organismo, aumentando naturalmente le difese immunitarie. Semaforo verde quindi a frutta e verdura di stagione: mele e pere, ricche di fibre, potassio, fosforo, e magnesio; uva bianca e rossa, antiossidante naturale, ferro, calcio, e vitamina A; kiwi e arance, che con la loro vitamina C proteggono pelle e organismo.

Ogni tanto la frutta potete anche cuocerla, con un pizzico di cannella, zenzero, limone o chiodi di garofano, che aiutano a proteggere da raffreddore e mal di gola. Immancabili sono le zuppe, calde e ricche, apportano liquidi e fibre per prepararci ad affrontare l’inverno. Concedetevi un po’ di cioccolato fondente ogni tanto, riequilibra l’umore grazie al magnesio.

Essendo più sensibili allo stress, siamo anche più desiderosi di cibi zuccherini e di carboidrati, forse per un residuo ancestrale legato all’accumulo di scorte di grassi per proteggersi dall’inverno!

Alcol, caffeina, sigarette intaccano il delicato equilibrio psicofisico e non fano altro che peggiorare la situazione. Evitateli il più possibile, soprattutto in questo periodo.

 

4. Le tisane

Via libera invece a tisane calde e infusi alle erbe. Camomilla, melissa, passiflora sono alcune delle erbe più consigliate per questo passaggio di stagione. Un toccasana per energizzare e contrastare la malinconia è anche l’erba di San Giovanni o iperico.

L'escolzia regola l'attività dell'epifisi e la secrezione della melatonina, l'ormone che dona sonni sereni e rigenera il buon umore; il biancospino è un buon equilibratore dell’organismo, presente anche nella cura degli stati d'animo, in quanto difende dall’apatia e dalla stanchezza generale, così come cura la iperattività. Anche il ginseng può essere utile se vi sentite particolarmente privi di energie.

 

Altri consigli per affrontare il cambio di stagione in modo intelligente

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: