Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

FA’ LA COSA GIUSTA 2012

Il conto alla rovescia ha inizio: tra poco avrà luogo a Milano una manifestazione che parla di consumo etico e sostenibile, che insegna come prendersi cura di sè in modo naturale ed ecologico, che propone viaggi responsabili ed è in grado di stupire anche i più piccini: scopriamola insieme!

Cos’è Fa’ la cosa giusta?

Fa’ la cosa giusta! è la fiera sostenibile per eccellenza. Quest’anno, giunta alla sua nona edizione, si svolge dal 31 marzo al 1 aprile a Milano, presso i padiglioni 2 e 4 di Fieramilanocity, storico quartiere fieristico della città. Nata nel 2004 grazie a un’idea di Terre di mezzo, Fa' la cosa giusta! è la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili.

 

Valorizzare le tipicità e le peculiarità locali creando sinergia con le associazioni e le istituzioni, è l’obiettivo di Fa’ la cosa giusta! Per il consumatore e il produttore significa conoscere buone pratiche di vita a 360°. Fa' la cosa giusta! si sviluppa sue due fronti, il fronte culturale (con il programma culturale ) e quello espositivo, con varie sezioni suddivise in dieci tematiche principali e 750 espositori. La manifestazione è caratterizzata anche da oltre 250 appuntamenti, tra tavole rotonde, convegni, laboratori e spettacoli.

 

Quali sono i grandi temi di Fa’ la cosa giusta?

Il filo conduttore di questa edizione della fiera è il Turismo consapevole, che occupa per il 2012 una sezione speciale.  Per l’occasione si incontreranno associazioni, enti pubblici, imprese profit o non profit e altre realtà impegnate nell'organizzazione e nella promozione di un turismo rispettoso dell'ambiente, dei diritti dei popoli e dei lavoratori. Ma non solo.

 

Vi saranno spazi per turisti anziani, per soggetti con ridotta capacità motoria o psichica, per vacanze d’istruzione o turismo scolastico e infine di turismo slow, in bicicletta, a piedi, a dorso d’asino o cavallo. La piazza del turismo responsabile è gestita in collaborazione con AITR, l’Associazione italiana del turismo responsabile, partner della sezione, e sarà presente anche Federparchi. Oltre a questo tema principale, la fiera ospiterà altre sezioni: Abitare green, Commercio equo e solidale, Cosmesi naturale, la grande novità di questa edizione, Critical fashion, ovvero il consumare una moda critica e sostenibile, Il pianeta dei piccoli, con prodotti dedicati ai giovanissimi, Mangia come parli, che dà rilievo ai produttori locali e al Km0, Mobilità sostenibile, Pace e partecipazione, Servizi per la sostenibilità, Spazio narrativa, dove la produzione editoriale, cinematografica e musicale avrò libero spazio.

 

Progetti speciali di Fa’ la cosa giusta!

La fiera presenta, come ogni anno, anche dei progetti particolari. Il paese ospite di questa nona edizione è il Brasile. A Fa’ la cosa giusta! il Brasile presenterà sei progetti di Turismo di comunità di varie zone locali, attraverso cui mostrare ai visitatori un'altra faccia del Paese, che non è solo samba e Carnevale: quella dello sviluppo sostenibile, della varietà di popoli, delle tradizioni secolari, del contatto con la gente. Non mancheranno inoltre aree dedicate ai docenti e alle scuole, con laboratori pensati per i più piccoli e prenotabili dalle loro maestre, come La grande fabbrica delle parole. In fiera ci sarà anche quest’anno la sezione ristoranti, con Mangia la cosa giusta! Cinque punti ristoro con cibi da produzione biologica, di stagione e da filiera corta, e ci saranno persino "i piatti anti-crisi'': un primo a 3 euro e un secondo a 4 euro! Fa' la cosa giusta! è infine uno spazio aperto alle famiglie che trovano in fiera servizi dedicati, pensati per renderla il più piacevole e fruibile possibile. Si parte dall'ingresso gratuito per i bambini fino ai 14 anni,  e si arriva a "Mammamarsupio", per cui, all'ingresso dei padiglioni, è possibile lasciare in custodia il passeggino e prendere fasce di cotone bio per portare con sé i piccoli tra gli stand con le mani libere. Ci sarà anche uno spazio-nursery  e, per i più grandicelli, non mancheranno attività strutturate, come la falegnameria per bambini di Gino Chabod. Ciclofficina, spazi relax e isole del riciclo si alterneranno tra i padiglioni.

Curiosità: potrete anche “adottare un espositore”! Sei un espositore che cerca casa? Contatta robertoscotti@terre.it. Se invece hai modo di ospitare uno o più espositori, manda una mail allo stesso indirizzo, allegando il modulo "ospitalità" debitamente compilato.

Immagine | Fa' la cosa giusta

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: