Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

TRATTAMENTI ANTICELLULITE: QUALI SONO EFFICACI?

Di trattamenti anticellulite ne esistono molti e sempre di nuovi fanno comparsa: vediamo quali sono i più efficaci per contrastare i vari stadi di formazione adiposa

Abbiamo sentito parlare in lungo e in largo di trattamenti e rimedi anticellulite, così tanto che ormai possiamo fare una lista dalla A alla Z di tutto quello che serve per ridurre quei fastidiosi centimetri e quel grasso di troppo.

Sappiamo benissimo che sport, dieta, cibi che aiutano a combattere cellulite e ritenzione idrica, massaggi e applicazioni locali sono un ottimo mix, una combinazione da seguire costantemente per regalarci un'estate leggera, con la prova bikini che ci soddisfa.

Ma ciò a cui forse viene dato meno peso è il fatto che la presenza di cellulite nel corpo, lungi dall'essere solo qualcosa di estetico e fastidioso da vedere, è anche indice di un cattivo funzionamento dell'organismo.

Da semplice inestetismo a patologia del sistema circolatorio che va considerata in modo serio.

 

Cellulite, inestetismo ma non solo

Anzitutto bisogna determinare a quale stadio sia la vostra cellulite: se si tratta di cellulite alle prime fasi di formazione, cellulite avanzata o già ben consolidata.

Per ognuno di questi vi sarà un trattamento specifico, graduale in intensità, che andrà dai semplici rimedi casalinghi ed economici, a terapie d'urto più forti ed efficaci, in grado di andare a sciogliere una cellulite già formata da tempo.

Pensate che di tipi di cellulite ne esistono circa una trentina e che sono quasi 25 milioni le donne italiane a esserne soggette! Ecco per ogni stadio i rimedi più indicati:

  1. Al primo stadio il consiglio, oltre a seguire una dieta anticellulite bilanciata, fare sport ed esercizi mirati, non fumare e non esagerare con gli alcolici, è quello di puntare su tisane, creme, fanghi e trattamenti termali. Le tisane anticellulite, in particolare, aiutano l'organismo a drenare e ad eliminare tutte quelle tossine che fanno da ostacolo a una corretta circolazione sanguigna. L'uso di creme, gel, oli anticellulite e prodotti ad applicazione esterna è reso ancora più efficace da un sapiente massaggio o automassaggio, da eseguire come buona abitudine dopo la doccia, anche quando si esce dalla piscina, per esempio. Infine non va dimenticato che una buona ossigenazione dei tessuti, che avviene grazie a una corretta respirazione, è un altro rimedio importante.
  2. Al secondo stadio (ma anche alla fine del primo, come trattamento di prevenzione) ci sono quei trattamenti estetici che vengono eseguiti dalle mani di un professionista, estetista o massaggiatore, fiosioterapista, ma anche attraverso mezzi meccanici. Massaggio linfodrenante, connettivale, drenante, riattivante, circolatorio: esistono veramente molti tipi di massaggi anticellulite. Un giudizio esperto saprà consigliarvi quello che più fa al caso vostro. Trattamenti meccanici sono invece l'endermologia per esempio, che fa uso di una tuta e di uno stimolatore a impulsi (rulli che hanno un'azione simile a una pompa positiva-negativa che vengono fatti scorrere sugli arti inferiori e sui glutei) collegato a un computer; la radiofrequenza, che utilizza le onde elettromagnetiche per attivare la microcircolazione e il sistema linfatico; la cavitazione, che fa uso di ultra suoni; la pressoterapia, una macchina che, esercitando pressione agli arti e all'addome attraverso bende che si gonfiano e si sgonfiano, va a stimolare profondamente la circolazione.
  3. Al terzo stadio (e al secondo stadio avanzato) ci sono quei trattamenti medici ancora più profondi, da eseguire in centri specializzati e da esperti nel settore. Tra questi ricordiamo: l'elettrolipolisi, un trattamento che avviene attraverso dei piccoli aghi applicati sotto pelle e stimolari con la corrente elletrica; la mesoterapia, che utilizza sempre dei piccoli aghi ma che iniettano farmaci per sciogliere la cellulite; la carbossiterapia, ovvero l'uso di piccoli aghi attraverso i quali viene somministrato un gas medicale (CO2); la liposuzione, molto più invasiva, che aspira le cellule di grasso attraverso cannucce da applicare sotto la cute.

Ultimi ritrovati in materia sono: lo smooth shape, un trattamento che va eseguito da un medico e abbina il laser, che fa sciogliere il grasso e rende più permebile la membrana delle cellule adipose, e il massaggio meccanico ad effetto "vaccum", ovvero di scollamento dei tessuti.

Poi vi è il thermage, utile come lifting non invasivo per dare compattezza ai tessuti, eseguito in sala chirurgica, attraverso delle punte avviene la contrazione delle fibre proteiche di collagene ed elastina, con conseguente miglioramento della microcircolazione. Infine la criolipolisi, trattamento non invasivo per cui si congela e si distrugge il tessuto adiposo, portandolo a una temperatura di circa 0° per circa 30-60minuti.

 

Scopri i trattamenti e i consigli dell'ayurveda contro la cellulite

 

Per approfondire:

> Cosmesi naturali per la cellulite

> Bendaggi fai da te contro la cellulite

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: