Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA CURA DI SÈ

Il corpo è il tempio del viaggiatore, se non c’è corpo non c’è viaggiatore e non c’è viaggio, qualsiasi tipo di viaggio s’intenda, è ciò che insegna la meditazione; a sua volta “meditare” viene dal latino “meditari”, derivato di “mederi”, che significa “curare”. Meditare su se stessi significa dunque avere cura di sé, sia del proprio corpo che della propria anima

La cura di sé da cosa comincia

Anzitutto la cura di sé ha inizio da una presa di coscienza. È molto importante infatti capire, conoscere, ascoltare il proprio corpo, sia all’interno che all’esterno. Ognuno di noi è conformato in un modo unico e tutti nostri bisogni devono relativizzarsi in base alle richieste del nostro essere, non seguire modelli o icone. Anche se il lavoro è faticoso, in continuo movimento, su percorsi spesso in salita, la soddisfazione che si ricava dal sapersi davvero ascoltare è grande. Il concetto di cura di sé è insieme cura del corpo visibile, inteso come parte esteriore ed estetica, e cura del corpo invisibile, tutto ciò che compone il nostro modo di essere più profondo. Curarsi significa rispettarsi, stimolarsi, valorizzare costantemente lo svolgersi della propria esistenza.

 

I punti base per la cura di sé

La cura di sé presuppone la volontà di orientarsi verso una ricerca di armonia totale del nostro essere. Questa armonia si trova e si può raggiungere attraverso la cura di diversi aspetti che compongono la vita di ognuno di noi, fattori che è indispensabile considerare, poiché sono il nostro vivere quotidiano. Questi punti sono:

  • La cura di sé nell’aspetto del corpo

Un corpo curato è un corpo che sa mantenersi in armonia, corpore sano dicevano i romani. Un corpo sano è un corpo che rifiuta gli eccessi come le privazioni, sa porsi in equilibrio con la natura che lo circonda, va alla ricerca di ciò che è sano e naturale, è un corpo pulito, in grado di rinforzarsi, tonificarsi, rilassarsi quando serve. Un corpo sano è un corpo leggero e insieme robusto, allenato e naturalmente forte. La cura di sé nel corpo si vede nei muscoli, nei capelli, nella pelle, nelle unghie. Un corpo sano è anche un corpo di per sé esteticamente bello, a qualsiasi età.

  • La cura di sé nell’alimentazione

La cura di sé nell’alimentazione è una conseguenza della cura del corpo. Un’alimentazione sana e curata evita gli eccessi, si abitua nel tempo a riconoscere gli alimenti nocivi e ingannevoli, rende una persona abile nel sentire ciò che il corpo le richiede in quel momento. Un’alimentazione sana e curata predilige cibi di stagione, rifiuta i grassi e i prodotti troppo lavorati, limita le sostanze alcoliche, evita del tutto prodotti artificiali.

  • La cura di sé nell’abbigliamento

Svegliarsi la mattina e scegliere il colore da portare addosso per l’intera giornata è uno degli aspetti che implicano cura di sé nell’abbigliamento. Riconoscere e sentire ciò che ci può far star meglio, indossando quell’abito, portando un tipo di tessuto piuttosto che un altro, indossando una collana in legno, piuttosto che d’oro o d’argento, decidendo se mettere o no al polso l’orologio, sono tutti piccoli gesti da non trascurare, perché parlano a noi di noi e ci fanno sentire o meno in armonia con ciò che siamo.

  • La cura di sé nell’ambiente in cui viviamo

Come il corpo, così anche la nostra casa ha bisogno di essere vestita. Ciò che sta attorno a noi ci parla di noi. I colori, le forme, i materiali che scegliamo sono il prolungamento di noi e la cura che mettiamo nell’ambiente. Potete affidarvi a qualche dritta di cromoterapia per la casa e dedicare del tempo allo studio degli spazi con il Feng shui; è importante cercare di sentirsi in armonia con tutti gli oggetti, optando per spazi puliti, aerati, luminosi, quanto più possibile esposti al cinguettio degli uccelli piuttosto che al traffico urbano.

  • La cura di sé nella mente

La cura di sé per quanto riguarda l'aspetto mentale spazia nei campi più disparati e approda verso discipline che uniscono la psicologia e la medicina naturale. La mente si cura e va mantenuta, come il corpo, costantemente allenata, riposata, stimolata. Un bel regalo che possiamo fare alla nostra mente è imparare. Continuare a voler imparare cose nuove stimola e fa crescere giorno dopo giorno le nostre facoltà intellettive, le risveglia, le distoglie da pensieri scuri e contorti portatori di negatività.

  • La cura di sé nel cuore

La cura di sé nel cuore non si attua solo quando ci si predispone all’innamoramento nei confronti di altri uomini o donne, animali, entità. Osho sosteneva “Ama te stesso”: questa è la base di ogni cosa. L’amore è una forza che si innalza, che cresce ed è sempre presente in noi, a prescindere da chi si incontra lungo la strada. Ci si cura nel cuore quando si alimenta questa  forza e ognuno, curandosene, arriva a conosce il modo in cui può farlo.

  • La cura di sé nello spirito

La cura di sé nello spirito fa parte del cammino di ogni uomo, o meglio delle impronte che ogni uomo lascia dietro sé camminando. Uno spirito curato è uno spirito attivo, che si pone le domande e resta in attesa, che ricerca, si costruisce e segue senza timore la propria strada leggendo libri, conoscendo, sperimentando, osservando, entrando a piedi nudi in un tempio indiano, inginocchiandosi pregando davanti a un altare, cantando e meditando, sempre con l’orecchio teso e vigile a percepire le vibrazioni della propria anima.

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: