Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA BELLEZZA FEMMINILE

Se dovessimo fotografare la bellezza femminile nel 21° secolo diremmo che sembra orientarsi su due strade diametralmente opposte: donne sempre più rivolte verso una bellezza naturale e donne che ricorrono a lifting già in giovanissima età pur di imitare finti stereotipi. Cos’è dunque la bellezza femminile?

Il concetto di bellezza femminile ha da sempre fatto nascere domande e riflessioni, da parte tanto di filosofi, quanto di letterati e artisti, che hanno coniato moltissimi aforismi sulla bellezza femminile.

Avvicinandosi alla visione che ne aveva il noto tombeur de femmes Giacomo Casanova, per esempio, “una donna è mille volte più attraente quando esce dalle braccia di Morfeo che dopo un’accurata toilette”.  

E ancora parafrasando lo scrittore e drammaturgo norvegese Henrik Ibsen che si chiede: “Che cos’è la bellezza? Una convenzione, una moneta che ha corso solo in un dato tempo e in un dato luogo”.

 

La bellezza femminile: cosa s’intende oggi come oggi

Si, la bellezza femminile ci pone davanti a quesiti estetici notevoli. Sicuramente una bella donna italiana sarà canonicamente diversa rispetto a una bella donna norvegese.

Casanova e Ibsen avevano di fronte modelli differenti. Ma ciò che traspare dalle loro parole, oggi assolutamente ancora condivisibile, è la “naturalità” e la “relatività” della bellezza femminile.

Quelli che si possono chiamare i “canoni” della bellezza estetica, al di là di sciocchi modelli televisivi o pagine patinate di visi rifatti, sembrano essere l’armonia delle parti, la naturalezza dell’essere nella sua totalità e una sorta di modo di porsi nei confronti degli altri e del mondo (comportamento, gesti, portamento, modo di parlare) che può fare di una donna una “donna bella”.

 

La bellezza femminile: tra sciatteria e lifting

La bellezza femminile alterna diverse fasi, sia a livello cronostorico, influenzata dai tempi e dalle mode, che a livello di età personale. Una donna è diversamente bella ai 20 ai 30 o 60 anni. Il mondo è inoltre pieno di donne che davanti allo specchio sono troppo indulgenti con sé stesse, per pigrizia, per fretta o mancanza di tempo o per benevolenza.

Parallelamente il mondo è anche pieno di donne che spendono e spandono in lifting, mastoplastiche, interventi al seno, alla pancia, al sedere, senza risparmiarsi di comprare la più cara crema di ultima generazione in commercio, capace di miracoli sopra, sotto e tutt’intorno.

Insomma, tra le donne sciatte e le ormai tantissime lifting addicted c’è una fascia di donne “normali”, che vogliono sentirsi naturalmente belle, che si prendono ogni giorno semplicemente cura di sé perché per loro la bellezza femminile non è qualcosa da ostentare, ma nemmeno da nascondere, è anzi parte del loro essere naturale.

 

La bellezza femminile secondo natura

La bellezza femminile nasce, si forma, si sviluppa secondo natura e accompagnandosi dolcemente ad essa. Una donna che ama la sua bellezza è anzitutto una donna che si ama. Sarà dunque attenta alla sua vita e alle abitudini ad essa correlate a 360 gradi, seguendo un concetto di bellezza olistica.

Una donna bella cura:

- L’alimentazione: si a cibi sani e naturali, il meno possibile artificiosamente lavorati. Frutta, verdura, succhi naturali, the, tisane, tanta acqua non mancano nella sua alimentazione quotidiana. Non a fumo, troppo alcool, troppi caffè.

- L’attività fisica e spirituale: si al movimento all’aria aperta, nuoto, per esempio, yoga, meditazione, dedicarsi spazi legati alla cura della propria spiritualità. Tutte quelle importanti attenzioni da dedicare alla mente, allo spirito e al corpo per farli camminare armoniosamente lungo una stessa buona strada. No a fissarsi sul fisico, sul digiuno forzato per ovviare al chilo di troppo.

- La protezione e cura della pelle: la pelle è tutto per la bellezza femminile. Si a cure fai da te, prodotti naturali per la cosmesi, protezione contro i raggi del sole, nutrimento per la pelle sia dall’esterno che dall’interno.  No alle esagerazioni, alle ossessioni che producono l’effetto opposto: se ogni giorno si fa una maschera, per quanto naturale possa essere, la pelle non è più in grado di assorbire le sostanze che le servono davvero e si stressa.

 - Dormire bene. Un buon sonno ristoratore accompagnato da tutto ciò che lo può indurre. La somatotropina (l’ormone della crescita) è chiamata l’ormone dell’anti-aging e viene prodotta soprattutto nelle prime fasi del sonno profondo. Con l’età, la produzione di somatotropina diminuisce. Per stimolarla si consiglia di seguire una dieta ricca di vitamina B3 e di aiutare l’organismo con miele ed estratti di pollini di fiori. No a pasti frugali prima di coricarsi: mangiare a tarda ora disturba il sonno di bellezza, perché uno stomaco pieno ostacola la naturale rigenerazione!

-  Piccoli accorgimenti Feng shui per l'ambiente circostante. Ad esempio, avendo in casa piante come l’aloe vera che purificano l’aria, oppure come il papiro Cyperus che funge da umidificatore. Si a colori rilassanti e armoniosi e a materiali di origine naturale privi di sostanze nocive. Un clima abitativo ottimale lo si ottiene, ad esempio, con pavimenti in legno, tappeti di fibre naturali, piastrelle di terracotta e pitture naturali per le pareti. No a fonti di elettrosmog, evitare di lasciare gli elettrodomestici nel modo stand-by e spegnere anche i sistemi LAN wireless dopo l’uso.

 

Come riscoprire la propria energia femminile?

 

Immagine | Sleeping sun

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: