Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Aromaterapia e oli essenziali

OLI ESSENZIALI PER IL RAFFREDDORE

Dal mirto all'eucalipto, fino al più lontano cajeput, ecco come fare per alleviare i sintomi del raffreddore con oli esseziali naturali

Di Valeria Gatti 32996 Speciale

Oli essenziali per il raffreddore

I sintomi che rivelano un raffreddore in arrivo sono solitamente secrezioni dal naso, spesso mucopurulente, ovvero dense e giallastre, accompagnate da sternuti, tosse e mal di gola.

Si aggiungono malessere generale, senso di freddo, mal di testa, gola secca e infiammata. Il raffreddore può dar luogo a sinusite e otite media, complicazioni frequenti soprattutto nei bambini. I virus si diramano per via orale, si annidano nelle mani e rendono questo disturbo davvero contagioso.

Il freddo agevola l'infezione, perché le temperature basse alterano i meccanismi di difesa delle vie respiratorie e, in particolare, di quelle nasali, che depurano e riscaldano l'aria inspirata. Il medico, nella diagnosi del raffreddore, si basa sui sintomi associati e generalmente non si avvale di esami da laboratorio.

Per la cura del raffreddore sono utilizzati oli essenziali ad azione balsamica, capaci di sciogliere ed eliminare il catarro e decongestionare la mucosa nasale. Queste essenze possono essere assunte anche internamente, previa consulenza di un esperto, prendendone 2 gocce in un cucchiaino di miele, 2-3 volte al giorno.

In alternativa si usano diffuse attraverso il diffusore, 1 goccia per mq dell'ambiente, oppure per massaggi, diluite in olio vegetale di base o ancora per farne gargarismi e suffimigi.

Ecco i principali oli essenziali per il raffreddore: olio essenziale di eucalipto, olio essenziale di cajeput, olio essenziale di pino e olio essenziale di mirto

 

Conosciamo meglio gli oli essenziali