Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

DALLA LAVANDA L’OLIO ESSENZIALE AMICO DELLA PELLE

Originaria dell’Europa, la lavanda fu pianta preziosa già per gli antichi Romani che mettevano mazzetti di fiori nell'acqua dei bagni termali e già allora era utilizzata per preparare raffinati profumi e prodotti per la bellezza della pelle e dei capelli

L’aromaterapia utilizza l’olio essenziale di lavanda per la pelle e le sue patologie. Gli olii essenziali sono un vero e proprio trattamento di bellezza, hanno caratteristiche uniche che possono fornire attività terapeutica ai prodotti naturali per la cura dei tessuti cutanei e dei capelli e la lavanda è tra le essenze più indicate anche per la cute dei bambini.

Dal profumo erbaceo, molto dolce, leggermente floreale, l’olio essenziale di lavanda è estratto secondo il metodo di distillazione in corrente di vapore delle sommità fiorite della Lavandula angustifolia appartenente alla famiglia delle Labiate. Questa essenza è caratterizzata da una nota di cuore. Fanno parte di questa categoria le essenze dei fiori, alcune spezie e le erbe aromatiche più intense. Le note di cuore agiscono al livello emozionale, sono oli essenziali intensi, sensuali e armonizzanti dal profumo morbido e floreale. Sono quelli che nelle miscele si sentono in un secondo momento, costituendone appunto il “cuore”, e che agiscono sulla zona centrale del corpo, quella del busto.

 

Olio essenziale di lavanda e la pelle

Il legame tra olio essenziale di lavanda e la pelle si ritrova fin dalla nascita dell’aromaterapia moderna. Nel 1928 Il chimico francese, Renè Maurice Gattefossé, che contribuì alla rinascita dell'interesse dell’uso degli oli essenziali a scopo terapeutico, ebbe a proprie spese, notato che l'olio essenziale di lavanda, che lui stava utilizzando per miscele di profumi, aveva notevole capacità di fare guarire le ferite da ustioni.

Infatti, mentre stava lavorando a dei profumi si bruciò accidentalmente un braccio e per reazione lo infilò nel liquido a lui più vicino. Il caso volle che quel liquido fosse proprio olio essenziale di lavanda che lo fece guarire dall’ustione in brevissimo tempo.

 

Lo sapevi che l'olio essenziale di lavanda è utile anche per il mal di testa! Scopri come usarlo!

Oli essenziali per il mal di testa

 

I benefici dell’olio essenziale di lavanda per la pelle

Oltre ad essere un ottimo olio essenziale rilassante, quello della lavanda è il migliore amico della pelle di adulti e bambini. Come abbiamo visto questa preziosa essenza possiede una potente azione cicatrizzante, ed è impiegato come rimedio naturale in caso di ustioni, ferite piaghe, in quanto promuove la crescita di nuove cellule e perciò la rigenerazione dei tessuti.

Ha proprietà antinfiammatorie apporta sollievo in presenza di acne, eczema e psoriasi, nelle irritazioni cutanee causate da punture d'insetti, eritemi solari e meduse.

Inoltre è utile per tutti i tipi di pelle per il suo effetto riequilibrante equilibrante sulle pelli miste e calmante su quelle sensibili, utilizzato in lozioni e oli per massaggi, allevia i dolori causati da strappi muscolari e reumatismi e aiuta nei ristagni linfatici causati dalla presenza di cellulite.

 

L'olio essenziale di lavanda tra i prodotti per la pelle dei bambini: scopri gli altri

 

Impiego dell’olio essenziale di lavanda 

Per la pelle l’olio essenziale di lavanda è considerato atossico, per cui non ci sono particolari precauzioni alle quali attenersi. E' importante ricordare che l'utilizzo improprio degli oli essenziali può essere dannoso anche quando si utilizzano olii, che come la lavanda, sono considerati sicuri.

  • Crema per le scottature: diluire, in 50 gr di crema neutra, o in 100 ml di olio di germe di grano, 10 gocce di olio essenziale di Lavanda. Spalmare il composto sulla pelle e si otterrà un effetto fortemente decongestionante su ustioni o sulla pelle arrossata dal sole
  • Per le punture d'insetto:
applicare 1 o 2 gocce di olio essenziale di Lavanda direttamente sulla puntura. Calmerà il dolore in breve tempo 
  • Bagno tonificante anticellulite: versate 10 gc di olio essenziale di lavanda nell’acqua della vasca, emulsionate agitando forte l’acqua, quindi immergetevi per 10 minuti per usufruire dell’azione decongestionante per il sistema linfatico, in caso di ritenzione idrica e cellulite

 

Scopri come coltivare la lavanda in vaso

 

 

Per approfondire:

> Le proprietà e l'uso della tintura madre di lavanda

> Tutti gli usi della lavanda

 

 

Immagine | Johan J.Ingles-Le Nobel


 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: