Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

OLIO ESSENZIALE DI ZENZERO, I BENEFICI

Lo zenzero è un alimento utile in cucina, come rimedio naturale, in polvere o fresco. Anche l'olio essenziale che si ricava da questa radice apporta numerosi benefici.

Olio essenziale di zenzero: da cosa si ricava

Lo zenzero è una pianta medicinale. La radice, da cui si ricava anche la polvere di zenzero, è utilizzata in molte ricette e come rimedio naturale.

L'olio essenziale, ricavato in corrente di vapore dal rizoma, comprende tutte le proprietà della radice intera e fresca o in polvere, amplificandone l'azione: nell'olio essenziale, infatti, i principi attivi sono più concentrati. Inoltre l'olio essenziale può essere utilizzato, oltre che per via interna, anche tramite inalazione o miscelato ad altri oli essenziali e di base per massaggi e unguenti.

 

Olio essenziale di zenzero: i benefici

L'olio essenziale di zenzero può essere utilizzato sia internamente sia come ingrediente per oli da massaggio, nella lampada per aromi, e diluito in acqua per bagni e pediluvi.

I benefici riguardano sopratutto l'apparato digerente:

> Nausea: in caso di digestione lenta e pesantezza dopo i pasti, quando si soffre di gonfiore a stomaco e meteorismo: l'olio essenziale di zenzero, usato nella misura di due gocce in una tazza di acqua calda, aiuta a digerire e allevia il lavoro dello stomaco. Sopratutto dopo pasti abbondanti e grassi, il suo aiuto è un toccasana;

> Raffreddori, bronchiti, sinusite, tosse e catarro in generale: usato nella lampada brucia essenze il profumo pungente dello zenzero permette di disinfettare l'ambiente e agire sulle mucose intasate dal muco, allevia i sintomi e aiuta l'eliminazione;

> Intestino: i problemi digestivi non si fermano solo allo stomaco, ma spesso coinvolgono anche l'intestino. Stipsi o dissenteria, e lo stesso meteorismo, indicano che qualcosa nelle digestione non sta andando come dovrebbe. Usare l'olio essenziale di zenzero, diluito in acqua o assunto tramite piccole caramelle di argilla, migliora la situazione intestinale, riequilibrandone le funzioni;

> Tonico: così l'olio essenziale di zenzero è un energizzante concentrato: sia inalato che utilizzato per bagni e massaggi allevia l'astenia, combatte la depressione e la stanchezza fisica, spinge all'azione e rende propositivi, smuovendo la passività di chi si sente stanco e sfiduciato;

 

Leggi anche Come usare lo zenzero >>

 

> Perfetto per dentifrici fai da te: insieme a caolino (argilla bianca) e limone deterge naturalmente i denti, stimola l'irrorazione sanguigna delle gengive, rinfresca e profuma l'alito. Va evitato in caso di gengive sanguinanti, poiché il sangue che fuoriesce dalla gengive è, in medicina tradizionale cinese, considerato il sintomo di calore di stomaco che sale verso l'alto, e lo zenzero potrebbe acuirlo;

> Riscalda il corpo: viene perciò utilizzato anche in caso di dolore alle articolazioni, quando vi sono affezioni reumatiche o in generale rigidità alle articolazioni, quando si è raffreddati. L'olio essenziale di zenzero è uno stimolante sessuale, sopratutto per gli uomini, e per entrambe i sessi invoglia all'interazione sociale: scalda il corpo e il cuore;

> Drena le tossine: si può perciò utilizzare come ingrediente negli oli da massaggio per cellulite e edemi. Abbinato a un massaggio professionale o anche solo utilizzato come idratante dopo il bagno, unisce l'effetto emolliente a quello drenante;

> Yang: nella medicina tradizionale cinese tutte le affezioni per cui viene utilizzato lo zenzero (raffreddori, muco, cattiva digestione, impotenza) sono squilibri di natura yin che hanno invaso il corpo. L'olio essenziale di zenzero è quindi indicato alle persone dalla costituzione yin, o a chi ha una alimentazione o uno stile di vita dalle caratteristiche marcatamente yin (poco movimento, poco calore, poca espressione delle emozioni, ombrosità, apatia, astenia, depressione, magrezza eccessiva, pigrizia, alimentazione ricca di latticini e alimenti freddi, zuccheri, alcolici), così come nelle stagioni più fredde.

 

Controindicazioni

Valgono, per l'olio essenziale di zenzero, le medesime controindicazioni raccomandate per la maggior parte degli oli essenziali:

> E' sconsigliato l'uso in gravidanza e allattamento;
> Va evitato l'uso di olio essenziale puro, ed essendo particolarmente forte l'olio essenziale di zenzero va usato in minime quantità, non più di 2 o 4 gocce da diluire.

Infine, prima di utilizzarlo, sempre insieme ad altri oli di base, sulla pelle, se ne consiglia il test di sensibilità su una piccola porzione di pelle dell'interno del braccio.

 

Leggi anche Le proprietà dello zenzero in cucina >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: