Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

GLI OLI ESSENZIALI AFRODISIACI E IL PROFUMO DELLA PASSIONE

L’olfatto e la percezione degli odori giocano un ruolo fondamentale nella sessualità. Scopriamo quali olii essenziali sono in grado di sedurre e predisporre al piacere

In aromaterapia gli oli essenziali afrodisiaci sono utilizzati per stimolare e modulare il desiderio, sciogliere tensioni e aiutare a lasciarsi andare.

Il messaggio, veicolato dalle molecole aromatiche e percepite da nostro olfatto, arriva in modo diretto e immediato alle aree del cervello connesse al lato istintivo ed emotivo, ed è in grado di condizionare in modo significativo le reazioni del sistema vegetativo, direttamente connesso al piacere e alle risposte sessuali.

 

Olii essenziali afrodisiaci: l’olfatto e la sessualità

Un esempio di quanto detto è la percezione inconscia dell’odore naturale degli altri, componente che influisce in modo determinante sulla scelta del partner.

Questo meccanismo, ampiamente studiato nel comportamento animale, è legato ai processi di accoppiamento e di riproduzione e gioca un ruolo rilevante anche nell’essere umano.

Non a caso una forte attrazione fisica è spesso determinata e mediata dall'olfatto; molti disturbi sessuali o difficoltà relazionali possono essere legati a un rifiuto, del tutto istintivo, dell'odore dell'altro, che non piace, disturba e porta così a un allontanamento progressivo. Ecco perché proprio gli oli essenziali possono aiutarci a superare alcuni specifici disturbi della sfera sessuale.

 

Olii essenziali afrodisiaci: il profumo e la seduzione

Il legame tra arte della seduzione e profumo ha radici molto antiche così come il concetto di profumo afrodisiaco. Si tratta di un concetto relativo e non assoluto: ognuno in base alle proprie esperienze e al proprio temperamento si riconosce in certi aromi piuttosto che in altri e può pertanto trovare piacevole un’essenza, al posto di un’altra.

Le scelte e le preferenze olfattive possono inoltre variare nel corso della vita e le risposte individuali sono continuamente in evoluzione e variano in base ai vissuti, ai bisogni, al desiderio di stabilità o alla voglia di cambiamento.

Questa considerazione ci fa capire che non esiste un profumo uguale per tutti, che sia in grado di sedurre e di predisporre al piacere. Esistono però alcuni olii essenziali che in base alla loro fragranza specifica possono rientrare più di altri in questa dimensione vitale dell’esperienza umana che è la sessualità.

 

10 oli essenziali da avere sempre a disposizione

 

 

Oli essenziali afrodisiaci: come utilizzarli

Profumi personali: Possono essere utilizzati come profumi veri e propri se diluiti in alcool.

Creme e olii da massaggio: per personalizzare creme neutre e oli vegetali da applicare sul viso o sul corpo per il massaggio con gli oli essenziali o semplicemente per profumare la propria lozione idratante e nutriente.

Bagno stimolante: 10 gocce nell’acqua della vasca da bagno, prima della vostra performance sotto le lenzuola, aiuteranno a stimolare il vostro desiderio e predisporvi al rapporto.

Diffusione ambientale: 1gc per ogni mq dell’ambiente, mediante diffusione aerea con bruciatore di essenze o negli umidificatori dei termosifoni.

 

Quali sono gli olii essenziali per lei

- Olio di essenziale di ylang ylang: aiuta a risvegliare i sensi, in caso di frigidità e impotenza, e per chi non riesce a lasciarsi andare; allontana il dubbio, le insicurezze e i sentimenti bloccati. L’olio essenziale di ylang ylang è di grande aiuto nella femminilità repressa perché libera la gioia, la sensualità, l'euforia e la sicurezza interna. Crea armonia in caso di contrasti, collera, rancore e frustrazione, perché favorisce la comprensione e il perdono, dissolve le delusioni e le offese e ripristina il desiderio di amare.

- Olio essenziale di rosa: apre e rafforza il cuore, rilassa l’anima e attiva la disposizione per tenerezza e amore, perché sviluppa la pazienza, la devozione e l’autostima. Dona gioia e scaccia i pensieri negativi, equilibrando emozioni negative provocate da collera, gelosia e stress

- Olio essenziale di patchouli: induce la ghiandola pituitaria a produrre endorfina (euforizzante) utile a chi non riesce a lasciarsi andare (frigidità) o ha un calo della libido: aumenta la concentrazione e le energie. Consigliato alle persone più mature che, a causa della loro vita sociale e professionale, devono controllare le loro pulsioni fisiche, e soffrono di esaurimento psico-fisico o di disturbi sessuali.

 

Quali sono gli olii essenziali per lui

- Olio essenziale di pino: è legato all’universo maschile, aiuta coloro che hanno difficoltà a entrare in contatto con la propria virilità e a esprimerla. Ha un’azione stimolante, utile nella cura dell'impotenza, della frigidità, in caso di diminuzione della libido.

- Olio essenziale di zenzero: ha un’azione rubefacente (cioè determina il richiamo di sangue negli strati più superficiali della pelle, scaldando la zona e alleggerendo l'infiammazione agli strati sottostanti proprio grazie alla sottrazione di sangue). L’olio essenziale di zenzero dona calore all’organismo e aiuta a svegliare e scaldare i sensi sopiti.

- Olio essenziale di sandalo: agisce equilibrando la sessualità con lo spirito, promuovendo l’integrazione del sacro con il profano: per tale motivo viene impiegato nelle scuole di tantra yoga per trasformare le energie sessuali in energie spirituali. Non è dunque un afrodisiaco diretto, in quanto la sua azione è prevalentemente di tipo meditativo e rivolta verso l’interiorità: si rivolge piuttosto a soggetti che vivono l’argomento sessuale con superficialità. Trasforma l’energia sessuale elevandola sul piano spirituale. Riduce l’aggressività e gli istinti violenti , allenta l’esasperazione, e libera l’energia sessuale bloccata.

 

Le proprietà e gli usi degli integratori alimentari naturali afrodisiaci

 

Immagine | Jony Cunha

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: