Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

OLI ESSENZIALI PER I DISAGI DELLA MENOPAUSA

La menopausa è un passaggio fisiologico molto importante nella vita della donna. Porta con sé molti cambiamenti e necessita di un periodo di assestamento, spesso accompagnato da disagi fisici ed emotivi.

La menopausa è un periodo fisiologico che ogni donna incontra al termine del proprio periodo fertile. Dai 45 anni in poi ogni donna in buona salute può entrare nel periodo della menopausa, con variazioni di età dovute a condizioni personali e genetiche.

Lungi dall' essere una malattia, come spesso e per lungo tempo è stata considerata, la menopausa è un periodo naturale che porta con sé importanti cambiamenti ormonali, le cui ripercussioni si notano sia dal punto di vista fisico che emotivo e mentale.

La menopausa può portare a dover ridimensionare molte cose della propria vita. Le manifestazioni della menopausa non sempre sono piacevoli e, a seconda della predisposizione personale ad affrontare la vita e i cambiamenti, possono arrecare più o meno disagio.

 

Si possono definire quindi disagi i seguenti segnali associati alla menopausa:

> Vampate di calore;
> gonfiore e aumento di peso dovuto a ritenzione idrica;
> problemi circolatori;
> sudorazione eccessiva;
> malinconia e lieve depressione.

 

Gli oli essenziali sono molto utili per contrastare i disagi della menopausa, perchè lo fanno in modo piacevole e rispettoso di questo momento delicato per la vita di ogni donna.

 

Oli essenziali contro le vampate di calore:

> Limone 5 gocce;
> salvia 4 gocce;
> geranio 7 gocce.

 

Oli essenziali contro l'eccessiva sudorazione:

> Limone 7 gocce;
> pompelmo 7 gocce;
> salvia 3 gocce.

Si miscelano bene gli oli in un cucchiaio di miele e si scioglie poi il tutto nell'acqua calda della vasca da bagno. Si possono usare questi oli miscelati anche come aggiunta ad un olio base da massaggio, ma, spesso, in caso di vampate di calore ed eccessiva sudorazione, spalmarsi addosso dell'olio è poco piacevole, mentre il bagno viene tollerato meglio.

 

Leggi anche Olii per massaggio: quali sono e come usarli >>

 

Oli essenziali contro gonfiore addominale e ritenzione idrica:

> Limone 7 gocce;
> menta 3 gocce;
> finocchio 3 gocce.

 

Si diluiscono gli oli in 30 ml di olio di base quale mandorla o avocado (si può scegliere e abbinare l'olio di base a seconda di quale ulteriore risultato vogliamo ottenere) e si massaggia su addome, fianchi, parte lombare della schiena e cosce. Anche in questo caso la miscela può essere usata in un bagno caldo.

 

Oli essenziali per agevolare la circolazione:

> Menta 3 gocce;
> geranio 7 gocce;
> patchouli 4 gocce.

 

Si scioglie la miscela in 30 ml di olio vegetale di base e si massaggia con movimenti lievi e circolatori, eseguiti in direzione dalla periferia verso il cuore. Si può usare nel bagno quotidiano.

 

Oli essenziali contro malinconia e depressione:

> Lavanda: calmante e tonico per i cali di umore e la malinconia, riequilibra lo stato psicoemotivo;
> sandalo: è un calmante che permette di combattere ansia e depressione, calmierando aggressività repressa e aiutando l'accettazione del proprio corpo;
> pompelmo: dona stabilità ed è utile in caso di depressione da esaurimento nervoso;
> geranio: è un riequilibrante generale: calma nei casi di agitazione e stimola leggermente nei casi di astenia;
> rosa: l'olio di rosa, tanto prezioso e raro quanto efficace, è l'olio essenziale d'elezione per il cuore; aiuta a cancellare la depressione e porta ad un profondo equilibro fra interno ed esterno.

Si usano poche gocce, da 3 a 7 per tutti gli oli tranne che per l'olio di rosa, per il quale la quantità è di sole 2 gocce, sciolte nell'acqua del diffusore. Si possono miscelare insieme le essenze a seconda del gusto personale, oppure usarle singolarmente.

 

Note sull'uso degli oli: gli oli essenziali sono rimedi naturali concentrati e molto potenti. È necessario, per ogni olio utilizzato, testarne una goccia sulla pelle interna del polso, per accertarsi di non avere particolari sensibilità. L'olio essenziale di menta può interagire nell'assorbimento di determinati farmaci, quindi l'uso deve essere sempre oculato e mai in eccesso.

Usare saltuariamente gli oli porta benefici temporanei sui disagi della menopausa: un uso ottimale ne prevede l'impiego tutti i giorni per almeno una volta al giorno.

 

Leggi anche La menopausa in medicina ayurvedica >>

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: