Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I DIFFUSORI DI OLI ESSENZIALI: QUALI SONO E COME USARLI

Come usare gli oli essenziali e quali diffusori esistono per impegarli al meglio

L'aromaterapia è una tecnica di utilizzo di essenze e profumi per preservare e potenziare il benessere fisico, psichico ed emotivo dell'individuo.

Gli oli essenziali, ricavati da piante e fiori, sono utilizzati a scopo alimentare, cosmetico, terapeutico e in alcune culture anche a scopo rituale, fin dall'antichità.

Gli oli essenziali concentrano in poche gocce principi attivi molto utili sia a scopo cosmetico che terapeutico. Essi condensano l'essenza della pianta da cui sono ricavati, nelle sue caratteristiche chimiche e fisiche, riportando traccia anche dell'ambiente di provenienza e coltura.

Per utilizzare questi preziosi elementi naturali al loro meglio si possono impiegare diverse tecniche: inalazioni, impacchi, diffusori, oli da massaggio.

Vediamo come usare i diffusori.


Aromaterapia tramite diffusori

I diffusori di oli essenziali hanno effetti differenti sugli oli che vengono utilizzati, perché il mezzo tramite cui vengono dispersi e la temperatura con cui vengono scaldati sono diversi.

 

Le applicazioni degli oli essenziali

 

Diffusore a candela

Si possono diffondere gli oli essenziali aggiungendo alla cera di una candela l'olio essenziale. Questo metodo scalda e brucia l'olio essenziale, facendogli sprigionare velocemente l'aroma.

Gli oli essenziali sono infiammabili, quindi è più agevole usare candele dal diametro ampio e prestare attenzione affinché l'olio non entri in contatto con lo stoppino o la fiamma.

È utile quando si desidera creare un'atmosfera intensa in poco tempo, ed è poco indicata per l'aromaterapia curativa.

 

Diffusore di aromi

Esistono numerosi diffusori di oli essenziali costituiti da piccoli vasi di ceramica, pietra naturale o vetro scaldati da lumini.

Questi diffusori si utilizzano con aggiunta di acqua agli oli e permettono di diffondere gli aromi in maniera graduale. La temperatura è inferiore rispetto a quella raggiunta dalla cera, pertanto i profumi sprigionati sono meno compromessi e meno intensi.

È il metodo da preferire per purificare gli ambienti e creare atmosfere in tutta la casa, facendo beneficiare dell'aromaterapia chiunque vi stazioni e vi abiti.

 

Diffusori elettrici

I diffusori elettrici hanno la stessa funzione dei diffusori alimentati con i lumini. Hanno però il vantaggio di poter diffondere gli aromi per molto più tempo, in quantità maggiori e in maniera più veloce.

 

Altri metodi di diffusione degli oli essenziali

Si possono diffondere gli oli essenziali anche in altri modi, ad esempio lasciando poche gocce su una lampadina che, scaldandosi, una volta accesa, rilascerà le essenze. Purtroppo, come le candele, le lampadine possono raggiungere temperature che compromettono la nota aromatica dell'olio.

Un altro metodo per diffondere gli oli essenziali consiste nell'utilizzare uno spray. Si sciolgono gli oli essenziali in acqua e si aspergono poi spruzzando nell'ambiente. Questo metodo è utilizzato per purificare tende o tappeti, oppure per aromaterapia su piante.

Infine si possono diffondere gli oli essenziale utilizzando la legna da ardere. Se si è in possesso di un camino si può utilizzare un ciocco, solitamente di pino o cipresso, su cui lasciar cadere qualche goccia di olio essenziale e da bruciare poi nel camino.

Bisogna sempre ricordare che gli oli sono infiammabili, quindi è sufficiente una sola goccia per ciocco e un solo ciocco per falò.

 

I deodoranti per la casa con gli oli essenziali



Per approfondire:

> Aromaterapia, cos'è e a cosa serve

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: